Orazio Rotunno

Crollo Olanda, Danimarca spietata: 0-1 e tulipani già in bilico

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

KHARKIV, 9 GIUGNO – Gli Europei di Polonia ed Ucraina mietono la prima vittima illustre: è l’Olanda di Sneijder, Robben e Van Persie che si lascia sorprendere da una Danimarca cinica e ben organizzata. Si fa difficile ora per i tulipani, in girone di ferro che comprende Germania e Portogallo.

LA PARTITA – Partenza tutta di marca olandese, che chiude nella propria metà campo i danesi, pericolosi solo al 2′ su calcio da fermo, con Agger che conclude centralmente di testa. Uomo più pericoloso Robben, che crea scompiglio dalla destra e accentrandosi sul sinistro, dove al 15′ serve Sneijder per un facile tapin da due passi ma viene anticipato da Agger. Al 24′ l’incredibile, rimpallo su cross dalla trequarti sinistra olandese, palla che arriva al limite dell’area tra i piedi di Krohn-Dehli, finta che manda fuori tempo due difensori olandesi e conclusione di sinistro sul palo di Stekelenburg che si lascia infilare sul primo palo da sotto le gambe. Danimarca in vantaggio con grande sorpresa. L’Olanda tenta di reagire, la Danimarca si lascia andare ad un possesso palla difensivo rischioso, intercetta Robben che dal limite dell’area si porta la palla sul sinistro ma il tiro si stampa sul palo, Olanda sfortunata e vicina al meritato pareggio. 41′, i tulipani vicinissimo al gol: Sneijder prende palla sulla trequarti, pesca Van Persie solo in area di rigore che però controlla male, tenta il tiro di destro ma il portiere respinge e li nega la rete, squadre a riposo sul clamoroso 0-1 per i danesi. Partenza a razzo dell’Olanda nel 2°tempo: Sneijder trova Van Persie due volte in pochi minuti in area di rigore, ma entrambe le volte sciupa malamente. Al 50′ è la volta di Van Bommel dalla lunga distanza, ma Andrsen si oppone. Momento di masimo sforzo degli olandesi che meriterebbero la rete. La Danimarca si va vedere pericolasamente in contropiediede, è il 55′, Poulse fa tutto da solo sulla sinistra, salta due uomini, penetra in area e serve Bendtner che però non arriva di un soffio da pochi passi. Olanda stanca, tutti fermi e il tempo scorre a favore della Danimarca. Al 69′  Eriksen tra i più attesi, si fa vedere con una gran conclusione dai 25 metri respinta da Stekelenburg. Occasionissima al 75′, Sneijder verticalizza splendidamente di esterno dalla mediana per Huntelaar, appena subentrato ad Afellay, che controlla perfettamente, tenta il colpo sotto ma Andersen esce a braccia tese e para. L’Olanda non c’è più, la Danimarca si chiude bene con Agger e Kjaer sugli scudi: prima sorpresa agli Europei, Olanda-Danimarca 0-1.

UOMO PARTITA SPORTCAFE’ : AGGER 7.5 – Muro invalicabile per i talenti arancioni, ferma sul nascere ogni iniziativa dei tulipani, forte di testa, una roccia fisicamente e grande senso della posizione. Il mantenimento del vantaggio per oltre un’ora è soprattutto merito del centrale del Liverpool.

IL TABELLINO

OLANDA – DANIMARCA 0-1

Olanda (4-2-3-1): Stekelenburg; Van der Wiel ( 84′ Kuyt), Heitinga, Vlaar, Willems; N. de Jong ( 70′ Van der Vaart), Van Bommel; Robben, Sneijder, Afellay (70′ Huntelaar); Van Persie. A disp. : Krul, Vorm, Boulahrouz, Bouma, Schaars, Strootman, L. de Jong, Narsingh.

Danimarca (4-2-3-1): Andersen; Jacobsen, Agger, Kjaer, S. Poulsen; Kvist, Zimling; Rommedahl ( 83′ Mikkelsen), Eriksen ( 73′ Schone), Krohn-Dehli; Bendtner. A disp. : Lindegaard, Schmeichel, Bjelland, Okore, Wass, Kahlenberg, C. Poulsen,  J. Poulsen, Silberbauer, Pedersen.

Arbitro: D. Skomina ( Russia )

Marcatori: 24′ Krohn-Dehli

Ammoniti: Van Bommel (O), S.Poulsen, Kvist (D)

Orazio Rotunno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *