Andrea Croce
No Comments

Liga, Athletic-Atletico 1-2. Vittoria in rimonta dei colchoneros

Diego Costa migliore in campo. L'arbitro Teixeira non ne indovina una.

Liga, Athletic-Atletico 1-2. Vittoria in rimonta dei colchoneros
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Diego Costa, 24 reti nella Liga

Diego Costa, 24 reti nella Liga

L’Atletico scende in campo dopo aver visto il Barcellona superare di misura l’Espanyol e riportarsi in vetta. Una vittoria arrivata su calcio di rigore discusso, quando i colchoneros già stavano pregustando la possibilità di allungare ulteriormente il passo. Tutto da rifare, ma con l’Atletico che sa di dover dipendere solo da se stesso.

SENZA ARDA TURAN – Simeone oltre all’annunciato turnover di Tiago e Villa decide di far riposare, almeno all’inzio, anche il suo uomo più creativo in vista della sfida di Champions contro il Barcellona, e punta su Sosa.

BOTTA E RISPOSTA – Inizio da incubo per l’Atletico Madrid che dopo 6 minuti è già sotto. Lancio lunghissimo di S.Josè che sorprende Godin, ne approfitta Muniain anticipando Juanfran e Curtois in uscita per l’1-0. Il San Mames è subito una bolgia e la strada per l’Atletico si fa in salita. Diego Costa prova a ristabilire la parità al 13′ ma si lascia ipnotizzare da Iraizoz. Il brasiliano però si fa perdonare al 22′ e approfitta di un’interdizione di Sosa per fare 1-1. Ristabilita la parità Simeone chiede pazienza ai suoi, ma l’Atletico non sembra imperforabile come al solito e rischia in più di un’occasione. Furibondo Simeone quando i suoi si fanno sorprendere su una torre di Arduiz per Susaeta, con la conclusione del basco che esce per un soffio. Una prima parte con tante emozioni e tanti errori, ma la posta in gioco, specie per l’Atletico è troppo alta.

TUTTO PER TUTTO – Simeone nell’intervallo deve aver caricato ai suoi come per una finale. Dopo meno di 1 minuto Diego Costa ha sui piedi il goal del 2-1 ma angola troppo il suo sinistro. Al 4′ minuto non fischiato un calcio di rigore limpidissimo su Diego Costa che fa gridare allo scandalo. L’Atletico non smette di spingere ma proseguono le amnesie difensive, specialmente di Godin, che si fa rubare palla da ultimo uomo, ma per fortuna dell’Atletico Marcos spara alle stelle. La spinta dei colchoneros sembra quasi rugbisitca e il goal di Koke, con un colpo di testa a centro area, arriva da una di queste ondate. Rimonta completata. Subito dopo il goal Simeone manda in campo Arda Turan con il chiaro intento di chiudere la pratica, ma l’Atletico tiene botta e non ci sta a gettare la spugna senza lottare. Il pubblico di casa prova a spingere i suoi ma l’Atletico risponde colpo su colpo. Al 79’sono i baschi a protestare per un penalty su Arduiz, ma l’arbitro compensa l’errore su Diego Costa con un’altra svista. Dopo un minuto è Curtois a salvare il risultato con un’intervento prodigioso sullo stesso Arduiz.

L’Atletico di Simeone è di nuovo in vetta ed ha dimostrato una volta di più di essere una squadra matura. La vittoria in rimonta, per niente scontata, dopo il vantaggio di Muniain è un segnale fortissimo a Barcellona e Real Madrid. Senza perdere mai la testa, più forti di tutto e di tutti, gli uomini di Simeone hanno portato a casa una vittoria fondamentale che vale un pezzettino di Liga.

ATHLETIC BILBAO 1 (6′ Muniain)

ATLETICO MADRID 2 (22′ Diego Costa, 55′ Koke)

Le Formazioni

ATHLETIC (4-1-4-1): Iraizoz, Iraola, S.Josè, Laporte, Balenziaga, Iturraspe, Susaeta (71′ Guillermo) , Marcos, Rico (82′ Beñat) , Muniain, Arduiz All.: Valverde

ATLETICO (4-4-2): Curtois, Juanfran, Miranda, Godin, F.Luis, Gabi, Suarez, Sosa (56′ Arda Turan), Koke, Garcia (81′ Rodriguez), Diego Costa (90′ Villa) All.: Simeone

Ammoniti: Gabi, Godin (A.Madrid), Iturraspe, Laporte (A.Bilbao)
Espulsi: Laporte (A.Bilbao)
Arbitro: Teixeira Vitienes

Andrea Croce

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *