Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Inter-Udinese 0-0: Scuffet reattivo, Guarin svagato

Pagelle Inter-Udinese 0-0: Scuffet reattivo, Guarin svagato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Poche emozioni nel posticipo del 30° turno. Guidolin imbriglia un’Inter povera di idee, portando a casa un punto meritato grazie anche a baby Scuffet.

INTER

Handanovic Voto 5,5 – L’Udinese arriva a San Siro con la ferma intenzione di superare la metà campo il meno possibile. Negli scarsi tiri che gli arrivano però non sembra mai sicurissimo – Incerto

Ranocchia Voto 6,5 – Elegante, preciso nelle chiusure e nel disimpegno. Dal suo destro partono un paio di cross degni di un terzino – Raffinato

Samuel Voto 6,5 – Il vecchio Walter è ancora l’ultimo a mollare. Concede le briciole a Muriel e prova a reinventarsi regista quando chi dovrebbe portare palla si eclissa – Highlander

Juan Jesus Voto 6 – I piedi sono quelli che sono, e da lui non si possono pretendere chissà quali sgroppate sulla fascia. Ci mette impegno, quello si, e la solita dose di agonismo – Lottatore

Jonathan Voto 5,5 – Così così, nel primo tempo soffre l’isolamento a cui lo costringe l’anarchico Guarin, trovandosi sempre a giocare 2 contro 1. Nella ripresa offre qualche spunto, ma Mazzarri inspegabilmente lo sostituisce – Abbandonato (dal 72‘D’Ambrosio Voto 5 – Non cambia il ritmo, gioca sempre indietro, non si è ancora calato nella nuova realtà – Provinciale)

Guarin Voto 4,5 – Lui che avrebbe voluto celebrare il rinnovo con un gol, esce tra i fischi impietosi, e meritati, di San Siro. Mai in partita, perde una marea di palloni – Svagato (dal 54′Alvarez Voto 5,5 – Ci mette un po’ di “garra”, ma i suoi cross di destro sono da codice penale – Mancino)

Cambiasso Voto 5,5 – La sua gara dura un tempo. Nella prima frazione prova a cucire i reparti e a rilanciare il gioco. Nella seconda invece semplicemente sparisce, fino al lampo all’ultimo secondo su cui Scuffet si supera – Dimezzato

Hernanes Voto 5,5 – Ad onor del vero prova a giocarla sempre e si fa vedere con continuità, ma oggi ha lasciato la precisione nell’armadietto. Poche idee e ben confuse – Offuscato

Nagatomo Voto 5 – Poco incisivo in fase offensiva, distratto (e poteva costare caro su Badu) in quella difensiva – Infilato (dall’86’ Milito S.V.)

Palacio Voto 5,5 – Il contakilometri, come sempre, registra numeri altissimi. La qualità delle giocate però è più di un pelo sotto al Par – Grezzo

Icardi Voto 6 – Trova di rado lo spazio per concludere, ma si danna l’anima cercando di difendere ogni singolo pallone che gli capita in zona – Lavoro Sporco

All.Mazzarri Voto 5 – Tenere 3 difensori centrali in campo sullo 0 a 0 contro una sola punta avversaria è più che censurabile. Più che un esterno, serviva qualcuno capace di saltare l’uomo in mezzo facendo breccia nel bunker bianconero, e ogni riferimento a Kovacic è puramente voluto – Mistero

UDINESE

Scuffet Voto 7 – Tiene in piedi baracca e burattini con un riflesso prodigioso su Cambiasso. Ce ne fossero di diciassettenni così – Reattivo

Heurtaux Voto 6,5 – Dietro è un muro, grazie anche ad un fisico di tutto rispetto. Davanti si propone con costanza senza disdegnare la conclusione personale – Granitico

Danilo Voto 6 – Chiude sempre bene sui tagli di Palacio, tenendo d’occhio contemporaneamente Icardi, che pure è un cliente tosto. Regge l’urto – Solido

Domizzi Voto 6 – Esperienza a pacchi per guidare la retroguardia, prestazione impreziosita dal salvataggio acrobatico che nega la gioia del gol a D’Ambrosio – Volante

Widmer Voto 6 – Pungola Nagatomo con costanza, approfittando di qualche amnesia del nipponico. Dietro non fatica a contenerlo, vincendo di gran lunga il duello – Puntuale

Badu Voto 6,5 – Gioca tra le linee mettendo in difficoltà i nerazzurri con i suoi inserimenti. Attento anche in fase di ripiegamento – Esuberante

Allan Voto 7 – Spezza l’azione mordendo le caviglie dei registi interisti. Quando può prova anche a ripartire in velocità, e i piedi non gli difettano – Completo

Pereyra Voto 6,5 – Come Allan, è bravo ad abbinare corsa da mezzofondista a giocate da trequartista. Abile a nascondere il pallone per far rifiatare i suoi – Disciplinato (dall’86’Maicosuel S.V.)

Gabriel Silva Voto 5,5 – Argina le discese di Jonathan in coppia con Domizzi. Davanti però spinge poco e male – Limitato

Fernandes Voto 6 – Più che un rifinitore è il primo dei difensori. Pressa l’impostazione di gioco interista, ma tende a lasciare troppo solo Muriel – Sacrificato (dall’81’Lazzari S.V.)

Muriel Voto 5 – Samuel gli fa vedere pochissimi palloni, ma non mette chissà che impegno per cercare di strapparglieli dalle grinfie – Sovrappeso

All.Guidolin Voto 6 – L’imperativo d’obbligo dei suoi era quello di portare a casa lo 0 a 0, provando a pungere in contropiede. Missione compiuta – Accontentato

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *