Simone Gianfriddo
No Comments

Atletico in testa, Real in crisi: le due facce di Madrid

Cambio di vetta in Liga, dove il turno infrasettimanale ha regalato il primato all'Atletico Madrid di Simeone in virtù della sconfitta dei cugini del Real che vanno k.o a Siviglia per mano del colombiano Bacca; il Barça asfalta il Celta dell'ex Luis Enrique, ma perde Victor Valdes per il resto della stagione. Vittorie per Espanyol, Rayo, Sociedad, ViIllareal e Betis

Atletico in testa, Real in crisi: le due facce di Madrid
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Victor Valdes, stagione finita per il portiere spagnolo che dice addio ai Mondiali per un infortunio al ginocchio

Victor Valdes, stagione finita per il portiere spagnolo che dice addio ai Mondiali per un infortunio al ginocchio

Non accenna a  fermarsi la corsa a 3 in vetta alla classifica di Liga che vede un nuovo cambio al comando; la nuova capolista è l’Atletico Madrid di Simeone che vince di misura in casa contro il Granada, sfruttando appieno il crollo del Real Madrid che cade a Siviglia sotto i colpi dell’attaccante Bacca; secondo è il Barcellona che rifila il tris al Celta Vigo dell’ex Luis Enrique, ma perde per la restante parte di stagione Victor Valdes, che saluta anche i mondiali brasiliani. Vittorie importanti per Espanyol e Rayo Vallecano; Villareal e Real Sociedad ok di misura.

STAFFETTA MADRILISTA-  La 30esima giornata di Liga vede come protagoniste, nel bene e nel male, le due compagini capitoline; i Colchoneros dell’Atletico Madrid sconfiggono in casa  il Granada, grazie alla rete del solito Diego Costa, e balzano al comando solitario vista la caduta del Real contro il Siviglia per mano del centravanti colombiano Bacca, autore di una anomala tripletta; prima devia nella sua porta la punizione di Cristiano Ronaldo, giunto alla 27esima marcatura in campionato, poi diventa l’eroe del match con una doppietta che ribalta risultato e classifica; per la squadra di Emery quinto posto solitario in classifica. Secondo, ad un punto dalla banda di Simeone, rimane il Barcellona che travolge al Camp Nou il Celta Vigo  grazie ad una doppietta di Neymar e a Messi; vittoria amara visto il grave infortunio accorso a  Victor Valdes, infortunatosi ai legamenti crociati del ginocchi; per il portiere spagnolo addio Mondiali e molto probabilmente alla maglia blaugrana, visto il non rinnovo del contratto in scadenza con la società catalana.

COLPO ESPANYOL, SOCIEDAD E VILLAREAL DI MISURA- L’Espanyol centra una importante vittoria alla Rosaleda sconfiggendo il Malaga 2 a 1 grazie alle reti di Garcia e Pizzi; per gli andalusi, ancora immischiati nella lotta salvezza,  inutile il pareggio momentaneo di  Pablo Perez (in netto fuorigioco in occasione del goal). I catalani guidati dal messicano Aguirre trovano invece i 3 punti che ne certificano la permanenza in Primera Division, tenendo accesa la flebile fiammella europea. Fiamma europea che invece arde in Real Sociedad e Villareal, entrambe vincenti 1 a 0 su Valladolid e Getafe; il sottomarino giallo, vera rivelazione del campionato,  punta il quinto posto grazie alla rete iniziale di Perbet; quinta piazza, distante un punto, occupata proprio dal Real Sociedad che grazie all’ex Arsenal  Carlos Vela, si tiene stretta la posizione che varrebbe l’accesso diretto in Europa League.

SOGNI DI GLORIA A BILBAO E GLI ALTRI RISULTATI-  E’ sempre più vicino l’obiettivo dei preliminari di Champions per l’Athletic Bilbao che manca dalla rassegna iridata dal 1998. Al San Mamès  la compagine basca non va oltre lo 0-0 contro l’Elche, ma tiene  comunque a distanza il Siviglia lontano 6 punti; vittoria importantissima per il Rayo Vallecano che, nello scontro diretto contro l’Osasuna, ottiene 3 punti vitali grazie ad il rigore nei minuti finali realizzato dall’ex Cagliari Larrivey.

Nei due posticipi serali del giovedì, riscatto del Betis Siviglia che espugna il campo del Levante per 3 a 1 con le reti di Sevilla, Molina e Castro. Per i padroni di casa non basta l’illusorio pareggio di Diop. Grande rimonta invece dell’Almeria che, al Mestalla,  costringe al pareggio il Valencia dopo essere andata in svantaggio per due reti a zero; la rete dopo 1′ di gioco di Keita e quella al 34′ di Vargas sembrano essere una garanzia per i pipistrelli valenciani, ma due minuti di fuoco nel secondo tempo, riportano in parità gli andalusi grazie Oscàr Diaz e Corona.

I RISULTATI- martedì 25/3: Malaga-Espanyol 1-2; Elche-Atletico Bilbao 0-0

Mercoledì 26/3: Barcellona-Celta Vigo 3-0; Sevilla-Real Madrid 2-1; Rayo Vallecano-Osasuna 1-0; Atletico Madrid- Granada 1-0

Giovedì 27/3: Real Sociedad-Valladolid 1-0; Getafe- Villareal 0-1; Levante-Real Betis 1-3; Almeria-Valencia 2-2

CLASSIFICA: ATLETICO MADRID 73, BARCELLONA 72, REAL MADRID 70, ATHLETIC BILBAO 56, SIVIGLIA 50, REAL SOCIEDAD 49, VILLAREAL 48, ESPANYOL 40, VALENCIA 40, LEVANTE 37, GRANADA 34, CELTA VIGO 33, RAYO VALLECANO 33, MALAGA 32, ELCHE 31, ALMERIA 30, OSASUNA 29, GETAFE 28, VALLADOLID 27, BETIS SIVIGLIA 22

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *