Simone Gianfriddo
No Comments

Pagelle Catania-Napoli 2-4: Zapata matador, Henrique prima meraviglia

Poker partenopeo a Catania, dove la squadra di Maran affonda sotto i colpi dei ritrovati Zapata e Callejon e della prima magia di Henrique in maglia azzurra. A nulla serve la riscossa etnea del secondo tempo con Monzon e Gyomber

Pagelle Catania-Napoli 2-4: Zapata matador, Henrique prima meraviglia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Zapata, due gol per il ritrovato attaccante del Napoli su due assist di Callejon

Zapata, due gol per il ritrovato attaccante del Napoli su due assist di Callejon

Pokerissimo Napoli al Massimino di Catania; Zapata da oggetto misterioso a matador della serata; Callejon ritorna ai suoi livelli dopo un periodo opaco; la  magia di Henrique, al suo primo goal in maglia azzurra, vale il prezzo del biglietto; per il Catania, Andujar e difesa da incubo; Keko e Plasil  sono due  gocce d’acqua nel deserto siciliano. Le pagelle di Sportcafe24.

CATANIA

ANDUJAR 4,5: Parte bene con una bella parata su Insigne, poi il vuoto; responsabilità sui goal di Callejon ed Enriquez, sul quale non prova nemmeno l’intervento. Ha vissuto serate migliori.

GYOMBER 6- Il migliore nel reparto arretrato della squadra di Maran. Autore del secondo goal del Catania.

BELLUSCI 4– Non ne prende una; Callejon e Zapata lo fanno a fette. Spaesato.

LEGROTTAGLIE 4– Continua l’incredibile involuzione che sta vivendo l’ex difensore di Milan e Juve; pareva che in Sicilia avesse trovato la sua dimensione ma stasera non lo ha dimostrato affatto.

PERUZZI 5– Partite a due facce; discreto primo tempo, pessimo il secondo. Due facce.

IZCO 5,5– Non vive una delle sue migliori serate; non riesce ad essere incisivo sia in proiezione offensiva che difensiva

LODI 6– Cerca di dare brio ad un centrocampo privo di sostanza; non gli riesce ottimamente come suo solito.

RINAUDO 5– Buona volontà ma poca qualità sulla sinistra.

MONZON 6– Parte in sordina, poi prende coraggio e aumenta in intensità e versatilità: viene prermiato con un goal

BARRIENTOS 5,5– Molto discontinuo per tutto il match; nel primo tempo fallisce un gol che grida ancora vendetta.

KEKO 6,5– Buona prova per lo spagnolo che è l’unico a cercare di rendere la vita dura ai ragazzi di Benitez; tanto bravo quanto sprecone sotto porto, dove si divora due goal nel primo tempo.

PEKTOVIC (1′ S.T) 6– Buon impatto con la gara; molto attivo anche sul fronte d’attacco

FEDATO  (38’S.T) s.v

PLASIL 1′ s.t 6,5– L’ex Monaco entra con lo spirito giusto cercando di dare ordine ad un centrocampo amorfo; bravo ad imbeccare Monzon in occasione della prima rete catanese; crea scompigli anche a Reina.

MARAN 5,5– I sui ragazzi partono bene ma il solo cuore non basta; il rebus Catania è oramai irrisolvibile

NAPOLI

REINA 5- Non in una grande serata; alterna ottimi interventi con altri da “brividi” (vedi quello nel primo tempo che per poco non propizia il vantaggio dei padroni di casa).

HENRIQUE 7- il difensore argentino non poteva realizzare un  primo goal  più bello con la maglia del Napoli; in fase difensiva lascia a desiderare, specie quando il suo cliente è Monzon ma il suo gol cancella tutto.

FERNANDEZ 6- Molto preciso e ordinato in fase di contenimento.Fa il suo senza troppi intoppi.

BRITOS 5,5- Qualche grattacapo nel controllare Keko e molto impreciso in fase di impostazione.

REVEILLERE 6.– Decisivo nel primo tempo salvando il Napoli sul possibile 2 a 1 del Catania; spostato sulla destra fatica a livello atletico

JORGINGHO 6- Partita ordinaria per l’ex Verona che si fa notare in fase propositiva.

DZEMAILI 6- Più quantità che qualità per il centrocampista svizzero; da una mano in più occasione ai suoi compagni in difesa.

INSIGNE 5,5- Lorenzo il magnifico questa volta non riesce ad essere decisivo come in altre occasioni; molto generoso ma nello stesso tempo preciso. Il doppio impegno di campionato pare non avergli giovato.

HAMSIK 6,5- Protagonista sul primo gol di Zapata; sempre bravo tra le linee, non dando riferimenti agli avversari; in ripresa.

CALLEJON 6,5- L’ex Real Madrid ritorna a brillare dopo qualche prova incolore; suo il secondo gol coadiuvato dal pessimo Andujar, e suoi sono i due assist per le reti di Zapata.

ZAPATA 7- Benitez gli offre una chance molto importante e lui la sfrutta al massimo; due gol facili facili che però denotano la sua ripresa dopo essere stato per molto tempo un oggetto misterioso.

ALBIOL 5- (15′ s.t)- Non impatta nella maniera migliore con il match e si vede quando perde Gyombar sul secondo gol catanese.

RADOVANOVIC (20 s.t)- Partita di grande cuore e consistenza

BENITEZ 6,5- Il tecnico spagnolo imposta una partita similare a quella di Verona con l’Hellas di qualche mese fa; non detta subito i ritmi della gara ma aspetta l’avversario colpendolo in contropiede con un cinismo disarmante.

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *