Antonio Scali

Euro2012, Dzagoev ne fa due alla Repubblica Ceca: gli occhi delle grandi puntano il talento russo

Euro2012, Dzagoev ne fa due alla Repubblica Ceca: gli occhi delle grandi puntano il talento russo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il russo ieri sera è stato protagonista con una doppietta che ha portato la sua Nazionale alla vittoria. Sarà uno dei protagonisti di questo europeo...

Dzagoev, talento russo

WROCLAV, 9 GIUGNO 2012-Prima di questo europeo il centrocampista del CSKA Mosca Alan Dzagoev valeva circa 15 milioni di euro ed era stato molto vicino alla Lazio durante la scorsa sessione di mercato. La sensazione è che la manifestazione continentale appena iniziata possa dargli grande visibilità e prepararlo per il salto di qualità in una grande d’Europa. La conferma è arrivata ieri nella gara d’esordio della sua Russia: Dzagoev ha messo a segno una doppietta nella brillante prestazione contro la Repubblica Ceca battuta 4-1 diventando così il primo giocatore russo a segnare una doppietta all’Europeo. Un segno del destino se si pensa che la sua presenza al torneo sembrava in dubbio dopo aver rimediato un forte pestone al mignolo del piede destro  nel derby contro la Lokomotiv Mosca. Ripercorriamo brevemente la sua carriera ancora breve sicuri che ben presto vestirà la maglia di qualche grande club.

LA CARRIERA- Dzagoev nasce a Beslan 22 anni fa dando subito prova del suo grande talento calcistico. A soli 16 anni indossa già la casacca del Krylia Sovetov, squadra della seconda divisione russa con la quale va in gol 7 volte in 36 partite. Appena 18enne viene acquistato dal CSKA, sua attuale squadra, e in breve tempo trova spazio tra gli undici titolari realizzando ben 8 gol e altrettanti assist in sole 16 presenze. Nonostante la giovane età Dzagoev si fa vedere anche in campo internazionale con la maglia della nazionale russa raggiungendo l’apice con la doppietta di ieri sera.

 SCENARI FUTURI- Come detto in passato alcune squadre italiane si sono avvicinate al giocatore del CSKA ma senza mandare in porto l’operazione. Peccato, potrebbe essere l’ennesima occasione persa dal nostro calcio. Intanto Alan sogna in grande e ammicca l’occhio ai galacticos di Mourinho. Se dovesse continuare a far viaggiare la Russia in questo modo potrebbe presto arrivare una chiamata dalla Spagna.

 

Antonio Scali

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *