Jacopo Gino
No Comments

Pagelle Lazio-Milan 1-1: Kakà trascinatore, Perea invisibile

Il posticipo dell'Olimpico si conclude 1-1: decidono l'autogol di Konko, su cross di Kakà, e il pareggio di Gonzales

Pagelle Lazio-Milan 1-1: Kakà trascinatore, Perea invisibile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lazio e Milan pareggiano ancora per 1-1, come all’andata. E come all’andata il migliore in campo è stato Ricardo Kakà: a San Siro aveva bagnato il ritorno in Italia con una grandissimo gol da fuori area, ieri all’Olimpico ha trascinato il suo Milan in crisi verso un pareggio che sa di boccata d’ossigeno per Clarence Seedorf. Il gol del Diavolo è propiziato proprio da una giocata del brasiliano, che se ne va sulla sinistra e mette in mezzo un cross pericoloso: sciagurata la deviazione di Konko che mette il pallone in porta beffando il suo portiere. Nel secondo tempo la Lazio riesce a reagire: Candreva mette in mezzo dalla trequarti, Biglia allunga la traiettoria e Gonzales spinge il pallone in fondo al sacco. Un 1-1  giusto, non spettacolare e decisamente scialbo se confrontato con lo spettacolare 3-4 del Clasico della Liga tra Real Madrid e Barcellona. Di seguito vi proponiamo le pagelle di Lazio-Milan.

PAGELLE LAZIO-MILAN

LAZIO

Antonio Candreva, migliore in campo per la Lazio

Antonio Candreva, migliore in campo per la Lazio

Berisha 6: non può nulla sulla sciagurata deviazione di Konko, per il resto il Milan non centra la porta

Konko 5,5: L’autogol pesa a fine match,. la prestazione in generale non è delle più brillanti

Biava 5,5: Molto spesso falloso e poco efficace, prestazione negativa per il fedelissimo di Reja

Novaretti 6,5: Ottima prestazione, condita anche da un gol poi annullato per un fuorigioco influente di un compagno di squadra

Radu 6,5: Dove lo metti lui da tutto: le voci di un interessamento del Manchester United per sostituire Evra gli avranno fatto piacere

Gonzales 6: Nel primo tempo si perde Kakà sull’azione del 1-0, nella ripresa si fa perdonare con il gol del pareggio definitivo (dall’ 87′ Mauri s.v.)

Ledesma 6: Solito regista della squadra biancoceleste, ma potrebbe evitare alcuni interventi al limite che potrebbero rischiargli la doppia ammonizione

Biglia 6,5: Un inizio di campionato in sordina, la favola del doppio regista che non funziona. Poi l’arrivo di Reja e il risveglio dell’ex Anderlecht: ottima prestazione, dinamico e qualitativamente imprescindibile. (dall’ 80′ Onazi s.v.)

Keità 5,5: Una prestazione leggermente sottotono si può perdonare ad un ragazzo come lui

Candreva 6,5: Parte malissimo, non azzeccando neanche un cross, poi nella ripresa inverte la rotta e crea scompiglio nell’area rossonera con assist e giocate

Perea 4,5: La Lazio per giugno si è cautelata con Djordjevic, indizio che l’evanescente Perea partirà a giugno per cercare fortuna altrove. (dal 54′ Lulic 6: porta freschezza e corsa in un reparto che si accende solo a fiammate)

All. Reja 6,5: La sua Lazio è concreta e pericolosa, nonostante la guerra civile tra Lotito e i tifosi i giocatori riescono a fornire buone prestazioni in campo. Il merito di chi è?

MILAN

Amelia 6: Non può molto sul gol della Lazio, per il resto poco chiamato in causa

De Sciglio: ottima prestazione per il terzino

De Sciglio: ottima prestazione per il terzino

De Sciglio 6,5: Molto meglio dell’Abate spento delle ultime prestazioni (dall’ 84′ Bonera s.v.)

Rami 6,5: Ricorda un po’ Lucio nelle movenze, anche se dietro è meno attento in marcatura

Mexes 5: Impreciso sia nel suo compito che nei lanci lunghi da regista, prestazione da dimenticare

Costant 5: Brutta prestazione, tanti errori per lui

De Jong 6,5: Ha trovato la forma migliore, è il mediano che serve per supportare gli attaccanti di Seedorf

Essien 5: Si dimostra nella fase calante della carriera, investimento sbagliato

Honda 5: E’ un corpo estraneo in questo Milan, in più sbaglia anche 2 gol facili

Poli 5,5: Manca di qualità e il gioco della squadra ne risente

Kakà 6,5: Migliore in campo per i rossoneri: la qualità è quella di sempre, poi quando vede la Lazio si scatena

Pazzini 6: Lavora tanto per la squadra, non facendo rimpiangere Balotelli

Seedorf 6: Una boccata di ossigeno, ma questo Milan resta distantissimo dai livelli minimi per sperare in una posizione europea

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *