Calogero Destro
No Comments

Mancini-Milan: matrimonio a giugno?

Ultime gare decisive per Seedorf: se non dovesse convincere a giugno potrebbe arrivare il “Mancio”

Mancini-Milan: matrimonio a giugno?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Clarence Seedorf

Clarence Seedorf, allenatore del Milan

Dopo un discreto inizio con le due vittorie consecutive contro Verona e Cagliari,l’entusiasmo esploso in casa Milan per l’arrivo di Clarence Seedorf, oggi, sembra solo un lontano ricordo già sbiadito.

BIVIO SEEDORF – Il giorno prima sei un calciatore, quello dopo ti ritrovi ad allenare uno dei più importanti club al mondo in una delle peggiori fasi della sua storia: è stato questo, in pratica, il destino di Seedorf. Non proprio il più semplice dei modi per iniziare la carriera da allenatore. Certo, il coraggio, la determinazione e il carisma, all’asso olandese, non sono mai mancate, ma la sola forza delle idee, in questo Milan, non può più bastare. Servirà fare dei risultati importanti nelle ultime nove gare per avere una possibilità di essere riconfermato a fine stagione: non un’impresa semplice, visto lo stato emozionale dell’ambiente: dai tifosi, alla squadra, passando per la società, divisa a metà tra cuore e pragmatismo.

L’OMBRA DEL “MANCIO” – Nelle ultime ore, il nome nuovo accostato alla panchina del Milan, è stato quello di Roberto Mancini, che attualmente sta vivendo un momento non facile al Galatasaray. Il tecnico jesino, arrivato in Turchia ad inizio stagione al posto di Terim, è partito alla grande, superando inaspettatamente il girone di  Champions a scapito della Juve. Ma ora, dopo l’eliminazione subita con il Chelsea e la sconfitta in casa nell’ultimo turno di campionato contro il Kayserispor (che condanna gli uomini di Mancini a un inseguimento quasi impossibile al Fenerbache) è stato messo in discussione da tutta la piazza, società compresa. Nonostante gli restino ancora altri due anni di contratto, l’insoddisfazione della dirigenza e altre situazioni contingenti potrebbero rimettere l’ex tecnico dell’Inter sul mercato, e quello milanese, di questi tempi, sembra molto attivo.Chissà che allora Mancini non possa tornare nella sua vecchia Milano, per vestirsi, però di nuovi colori.

Calogero Destro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *