Enrico Cunego
No Comments

Nba: cade Miami a Boston, Chicago passa a Philadelphia | Highlights

Privi di James gli Heat cadono a Boston contro i Celtics, mentre Chicago risolve nel finale la pratica 76ers, giunti alla sconfitta consecutiva numero 22.

Nba: cade Miami a Boston, Chicago passa a Philadelphia | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dieci gare Nba giocate nella notte. Analizziamo Boston-Miami e Philadelphia-Chicago.

BOSTON CELTICS-MIAMI HEAT 101-96

LeBron James salta la trasferta di Boston per problemi alla schiena e gli Heat tornano alla sconfitta dopo le vittorie con Houston e Cleveland. La franchigia della Florida non approfitta di una buona prima parte di gara che vede Wade e compagni andare sul 38-24 ad inizio secondo quarto, grazie a Michael Beasley e Norris Cole, ma prima dell’intervallo le triple di Bayliss, Green, Olynik e le 2 di Bradley (high-scorer del match) riaprono il discorso sul 53-59. L’equilibrio si protrae fino al finale di gara, quando sale in cattedra Rajon Rondo (tripla doppia sfiorata con 9 punti, 15 assist e 10 rimbalzi), il quale segna i punti decisivi per la vittoria finale dei “verdi”. Decisivi i 2 punti a 18 secondi dalla fine che mandano a +5 i Celtics congelando la vittoria. Heat che così non approfittano della sconfitta di Indiana coi Knicks rimanendo al secondo posto della Eastern Conference, mentre i Celtics ottengono una vittoria autorevole dopo 5 sconfitte consecutive. Vittorie così servono a chiudere meglio la stagione ed a guardare con maggiore ottimismo al futuro.

Boston: Bradley 23 punti, Bass 18 Assist: Rondo 15 Rimbalzi: 10

Miami: Wade 17 punti, Andersen 16 Assist: Chalmers 11 Rimbalzi: Bosh 11

[youtube]http://youtu.be/ZX58lOXrEz0[/youtube]

PHILADELPHIA 76ERS-CHICAGO BULLS 94-102

Passano anche i Bulls sul cadavere degli ormai derelitti 76ers, che giungono alla ventiduesima sconfitta consecutiva pur lottando e mantenendo in equilibrio la sfida per tutta la durata dell’incontro. Sfida che si risolve prevalentemente sotto canestro, dove i Bulls mandano in doppia cifra 3 giocatori a rimbalzo (13 per Gibson, 11 per Boozer e 10 per Noah). Nel finale pesa tantissimo per Philadelphia l’errore a 30 secondi di Wroten, a cui non riesce l’appoggio a canestro sul risultato di 98-94. Dopo questo errore i tiri liberi di Butler e Augustin (miglior realizzatore Bulls con 20 punti) danno alla vittoria la via della “Windy City”. Ai Sixers non bastano i 24 punti Young e le buone prestazioni di Wroten e di Carter-Williams, ecco arrivare l’ennesima sconfitta in una stagione orripilante. Per i Bulls, invece, alla terza vittoria nelle ultime 4 gare, continua la rincorsa al terzo posto ad Est.

[youtube]http://youtu.be/nKNNOcyUXQg[/youtube]

Nella notte sono in programma 4 partite:

Cleveland Cavaliers-Oklahoma City Thunder

Houston Rockets-Minnesota Timberwolves

Portland Trail Blazers-Washington Wizards

Golden State Warriors-Milwaukee Bucks

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *