Kevin Brunetti
No Comments

Le stelle dell’Uruguay: Suarez e Cavani per un attacco top

Il Pistolero e il Matador sono i fuoriclasse della nazionale targata Tabarez, nazionale che in Brasile vuole ripetere la cavalcata di Sudafrica 2010

Le stelle dell’Uruguay: Suarez e Cavani per un attacco top
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La celeste non sarà tra le nazionali più quotate per la vittoria finale, ma il tandem d’attacco dell’Uruguay composto da Cavani e Suarez non è secondo a nessuna nazionale che si giocherà il titolo mondiale, e sicuramente lungo la strada mieterà delle vittime illustri. Starà a al selezionatore Oscar Tabarez rendere solido il resto della squadra in modo da facilitare le cose ai suoi due fuoriclasse. Ma andiamo ad analizzare questi campioni:

Edinson Cavani con la maglia dell'Uruguay

Edinson Cavani con la maglia dell’Uruguay

EDINSON CAVANI – Nasce a Salto il 14 Febbraio 1987, a scommettere su di lui è il Palermo di Zamparini che nel Gennaio 2007 lo porta in Europa acquistandolo per la cifra di 5 milioni di euro. In Sicilia non riesce però ad esprimersi al meglio, e per vedere qualche sprazzo del vero Cavani si dovrà attendere il 2008-09 dove con il cambio di panchina trova più spazio e di conseguenza maggiore continuità, segnerà 27 reti in due stagioni attirando su di sè un forte interessamento del Napoli. Nel 2010 passa proprio al Napoli per 17 milioni di euro, e qua con Mazzarri arriva la sua esplosione: 104 reti in tre anni di azzurro tra campionato e coppe, nel 2013 per De Laurentiis si fa impossibile trattenerlo, il Paris Saint Germain formalizza l’offerta di acquisto record di 64 milioni di euro per averlo, e così approda a Parigi. Qua non è titolarissimo come Napoli, ma fino ad adesso ha comunque 22 goal, ed ha una media reti di una ogni poco più di 100′. Nel 2010 era tra i 23 convocati che hanno disputato il mondiale sudafricano, ha disputato sei partite segnando una sola rete.. non ci sono dubbi sul fatto che a Giugno sarà affamato di goal e di vittorie, e se sarà schierato nel ruolo a lui più congeniale la Celeste può sognare.

Suarez, Uruguay

Luis Suarez, stella dell’Uruguay

LUIS SUAREZ – Il Pistolero nasce a Salto il 24 Gennaio 1987, nello stesso ospedale dove appena 20 giorni dopo nascerà il suo compagno di reparto in nazionale. Suarez viene portato in Europa dal Groningen e dopo una sola stagione viene acquistato per 7,5 milioni dall’Ajax dove esplode mettendo insieme 110 presenze condite dalla bellezza di 81 goal. Nel 2011 per 26,5 milioni di euro passa al Liverpool dove fino al 2013 viaggia a rendimento alterno, le qualità non sono mai state messe in discussione, il problema era la mentalità. Otto giornate di squalifica per insulti razzisti ad Evra, dieci giornate per un morso ad Ivanovic e nell’estate 2013 sembrava a un passo dall’addio. Rimane però a Liverpool e fa subito vedere che le cose sono cambiate, questa stagione si è dimostrato un vero e proprio fuoriclasse, basti pensare che in 24 partite di Premier ha siglato 25 goal e 19 assist. Numeri da fenomeno, e se il Pistolero ha davvero messo la testa a posto come sembra a trarne beneficio sarà tutta l’Uruguay.

Kevin Brunetti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *