Antonio Fioretto
No Comments

Italians play it better: il ritorno di FantAntonio Cassano

La rubrica settimanale di Sportcafe24.com che analizza i migliori giocatori italiani dello scorso weekend, siano essi di Serie A o di campionati esteri. Questa settimana i migliori sono Bonaventura e Cassano

Italians play it better: il ritorno di FantAntonio Cassano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Giacomo Bonaventura, mattatore nel 3-0 alla Samp

Giacomo Bonaventura, mattatore nel 3-0 alla Sampdoria

Dicono che il calcio italiano sia finito. Dicono che siamo alla frutta, che non puntiamo sui giovani e che la nostra scuola è ormai superata da Paesi all’ avanguardia come Spagna ed Inghilterra. Dicono, dicono, dicono. Forse, però, non sanno che i nostri continuano a dire la propria in giro per il mondo. Ecco, infatti,  i migliori giocatori italiani dello scorso weekend.

Gianluigi Buffon (Juventus): Se è vero che i campioni vengon fuori al momento giusto, Buffon è un campione con la C maiuscola. Genoa-Juve 0-0: rigore per i rossoblu, batte Calaiò. Buffon vola e para. Alla fine per i bianconeri saranno tre punti.

Morgan De Sanctis (Roma): Almeno quattro interventi fondamentali nel 3-2 casalingo con l’Udinese. I tre punti finali sono soprattutto merito suo. Stupendo il doppio intervento su Di Natale.

Giacomo Bonaventura (Atalanta): Tornato sui suoi abituali livelli, Jack rifila alla Sampdoria una prestazione super, che sui quotidiani sportivi gli vale l’8 in pagella. Un gol, un assist e un altro mezzo assist. Finisce 3-0, lui c’è sempre.

Alessandro Diamanti (Guangzhou): 4 gol in 4 partite. C’è poco da fare. Piazzare Diamanti in Cina equivale a fronteggiare Varenne con un pony. Delizioso il gol su punizione nel 4-1 contro l’Harbin.

Antonio Cassano (Parma): Doppietta. Uno-due per il Parma, per i tre punti, per se stesso, per il Mondiale in Brasile. Stende il Milan con due ko: uno in campo, coi due gol, e uno fuori dal campo (“Sono interista, del Milan mi importa poco”). Prandelli non steccare: Cassano merita il primo Mondiale.

Antonio Fioretto (@FiorettAntonio)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *