Matteo Masum
No Comments

Genoa e Sampdoria, domenica di delusioni

I blucerchiati surclassati a Bergamo, i rossoblu beffati da Pirlo e Buffon

Genoa e Sampdoria, domenica di delusioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il Genoa di Gasperini ha sfiorato l'impresa contro la capolista Juventus

Il Genoa di Gasperini ha sfiorato l’impresa contro la capolista Juventus

Due sconfitte brucianti per Genoa e Sampdoria, che sono rimaste con l’amaro in bocca al termine di questo turno di campionato. Sconfitte diverse, con avversari di differente lignaggio, ma in entrambi i casi c’era la sensazione che le due squadre di Genova potessero ottenere di più.

SCONFITTA SENZA APPELLO- La Sampdoria era impegnata nel match delle 12.30 contro l’Atalanta a Bergamo. Mihajilovic aveva chiesto ai suoi di non accontentarsi della buona posizione di classifica raggiunta, ma, dopo un primo tempo ben giocato, sebbene terminato in svantaggio, i Blucerchiati sono stati surclassati dai nerazzurri. Un 3-0 che non rispecchia la differenza mostrata in stagione tra Atalanta e Sampdoria, e che quindi non può che lasciare un velo di rimpianti in Mihajilovic, il quale, evidentemente, già dalla prossima partita contro il Verona si attende una riscossa. Perchè se è vero che il 18esimo posto dista ben 9 punti, è altrettanto vero che a 10 turni dalla fine la Sampdoria non può staccare già la spina.

BEFFA COCENTE- Per il Genoa, questo turno di campionato è carico di rammarico. Contro la capolista Juventus, la squadra di Gasperini non solo ha tenuto testa ai rivali per tutti i 90 minuti, ma è andata ad un passo dalla clamorosa vittoria. Ed invece, nonostante la grande prestazione, il Grifone è rimasto a bocca asciutta, a causa della magia di Pirlo su punizione a due minuti dal 90′. Sconfitta beffarda, anche perchè il Genoa ha avuto la grande chance dal dischetto, ma Calaiò si è fatto ipnotizzare da Buffon. Nulla di grave, ovviamente, ma attenzione al calendario dei rossoblu, che nelle prossime 5 partite dovrà affrontare Parma, Verona e Torino in trasferta e Milan e Lazio in casa. Un percorso durissimo, che rischia, se non affrontato adeguatamente, di trasformare questa stagione in pienamente anonima. Ma il Genoa visto ieri sera ha dimostrato di potersela giocare con tutti.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *