Jacopo Gino
No Comments

Özil, uomo del riscatto? L’Arsenal ha bisogno del suo top player

Dopo l'uscita dalla Champions League per mano del Bayern Monaco, l'Arsenal punta a rinascere in Premier League: anche in campionato i Gunners arrivano da una sconfitta, contro lo Stoke

Özil, uomo del riscatto? L’Arsenal ha bisogno del suo top player
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Periodo nero per i Gunners: reduci dall’uscita dalla Champions League per mano del Bayern Monaco di Pep Guardiola e da una sconfitta in campionato (contro lo Stoke City) che probabilmente compromette la rincorsa al titolo inglese. Ma da dove nasce questa crisi? Qualcosa si è inceppato nel meccanismo perfetto creato in estate da Arsene Wenger e tutti gli indizi portano a Mesut Özil, vero motore dei Gunners in questo inizio di stagione. Da quando il tedesco non riesce più a caricarsi la squadra sulle spalle non sono più arrivati i risultati che avevano fatto sperare i tifosi in una stagione finalmente vincente.

IL GIOCATORE

Mesut Özil, strappato al Real Madrid per la considerevole cifra di 50 milioni, è stato l’acquisto più oneroso dell’intera Premier League. Le sue doti sono conosciute in tutto il mondo: visione di gioco da regista puro, sinistro magico con il quale è in grado sia di tirare dalla distanza che sfornare assit per i compagni. Özil sale alla ribalta del calcio dei grandi ai mondiali di Sudafrica 2010, quando insieme ad altre giovani stelle come Neuer, Khedira, Muller, Kroos e altri, riesce a trascinare la Germania fino al terzo posto finale (conquistato nella “finalina” contro l’Uruguay). Acquistato la stessa estate dal Real per 20 milioni resta con la maglia dei blancos per 3 stagioni (42 gol e ben 102 assist in questi 3 anni tra club e nazionale). In questa stagione 6 reti e 15 assist, ma negli ultimi due mesi le prestazioni sono calate drasticamente. Tutto lascia pensare che quando si riprenderà il trequartista tedesco potremo godere anche della rinascita dell’Arsenal. Occasione ghiotta per il trascinatore dei Gunners: la sua squadra questo weekend dovrà affrontare il Tottenham, squadra prestigiosa ma ancora più in crisi dei concittadini.

PROGRAMMAZIONE PREMIER LEAGUE

Come già detto l’Arsenal sfiderà il Tottenham domenica alle 17.00: lo stesso giorno, ma in programma alle 14.30, andrà in scena l’interessantissima sfida tra Manchester United e Liverpool; tutti gli altri match si giocheranno il sabato. Si parte con il Manchester City che va in casa dell’Hull City (ore 13.45), poi una serie di scontri alle ore 16.00 tra squadre di metà/bassa classifica: Sunderland-Crystal Palace, Stoke City-West Ham, Southampton-Norwich, Fulham-Newcastle, Swansea-WBA e Everton-Cardiff. Chiude il programma del sabato la capolista Chelsea, che alle 18.30 sarà ospite dell’Aston Villa.

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *