Davide Luciani
No Comments

Tottenham-Benfica 1-3: Luisao gigantesco, Lennon fantasma. Le pagelle

Nel Benfica, Luisao domina su tutte le palle alte, annulla Adebayor e sigla due reti

Tottenham-Benfica 1-3: Luisao gigantesco, Lennon fantasma. Le pagelle
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Tottenham perde male a White Hart Lane contro il Benfica e vede compromesso in maniera pesante il suo cammino in Europa League. A Londra il Benfica domina e mette sotto gli “Spurs” che confermano la loro stagione no. Le “Aquile” si sono mostrate più squadra al cospetto di una formazione, quella inglese, zeppa di giocatori sopravvalutati. Ecco le pagelle della gara:

Eriksen, Tottenham

Eriksen il migliore del Tottenham

TOTTENHAM

Lloris 5 – L’ex enfant prodige del calcio francese fa una figura barbina con alcune uscite da brivido. REGRESSIONE.

Walker 5 – Dovrebbe spingere, ma finisce per rimanere rintanato nella propria area di rigore, senza mai mettere la faccia fuori. PULCINO BAGNATO. (Rose 5 – Entra e il Benfica fa 1-3. PORFASFIGA.)

Kabul  4.5 – Non ne azzecca una, perdendo subito la bussola senza più ritrovarla. SPERDUTO.

Vertongen 4.5 – Colui che dovrebbe essere il faro della difesa è il primo a crollare, dando di fatto il là alla mattanza del Benfica con l’errore sul primo gol di Rodrigo. TRADITORE.

Naughton 5 – Insieme a Vertongen partecipa al disastro del primo gol e da lì in poi non si riprende più. CADUTA LIBERA.

Lennon 4 – Uno degli uomini di maggior esperienza e classe della squadra e, per questo, uno dei più attesi. L’inglese, però, non si vede mai, vagando ramingo sulla fascia senza sapere bene cosa fare. PERDITA DI MEMORIA.

Paulinho 5.5 – Uno dei meno peggio tra gli inglesi, ma comunque sotto la sufficienza. Finisce troppo presto per4 –  intristirsi visto il grigiore che lo circonda. CERCASI COMPAGNI ALL’ALTEZZA.

Eriksen 6 (IL MIGLIORE) – L’ultimo a mollare, piazza una punizione magistrale che illude i bianconeri di poter rimontare. Merita di più di questa squadra. TALENTO VERO.

Sandro 5 – Il Benfica domina al centro anche perchè lui non ci mette una nota finendo sempre per arrivare in ritardo. DESAPARECIDO. (Bentaleb SV)

Adebayor 4 – Rimane piantato in area senza provare mai a combinare qualcosa di buono. IMPALPABILE

Kane 4.5 – Almeno si procura il calcio di punizione da cui nasce il gol dell’1-2, ma, per il resto, fa pari e patta con Adebayor. COMPAGNO DI MERENDE. (Soldado 5 – In 15 minuti non può far altro che vedere i compagni affondare incassando il terzo gol. TROPPO TARDI.)

All. Sherwood 4 – Il Tottenha, con lui al posto di Villas Boas non è migliorato, anzi. Non ci ha capito granchè della squadra che allena. INADEGUATO.

BENFICA

Oblak 6- Non esaltante in alcuni interventi, ma tiene botta. CI SI PUO’ LAVORARE.

Siqueira 6 – Spinge meno di quanto potrebbe, ma dietro non commette sbavature. ORDINATO.

Luisao 8 (IL MIGLIORE) – Annulla Adebayor e segna due gol. Cosa chiedere di più? MONUMENTALE.

Garay 7 – Segue le indicazioni di Luisao e non sbaglia niente dietro. SCOLARO DILIGENTE.

Silvio 5 – Nonostante una serata di dominio del Benfica, lui è quello che convince di meno, rischiando anche l’espulsione nel finale. ANELLO DEBOLE.

Fejsa 7 – Corre, tampona, riparte. Incarna lo spirito battagliero dei portoghesi. MOTORINO.

Amorim 7.5 – Dà il via al trionfo del Benfica imbeccando Rodrigo e domina il confronto con Paulinho. SKULL.

Sulejman 6.5 – Talento interessante. Gioca interno, nonostante il suo ruolo sia quello di ala, e non demerita affatto. POLIVALENTE. (Perez 6.5 – Entra per dare più chili al centrocampo e assolve il suo compito. CHILI IN PIU’

Cardozo 5- Meno devastante del solito, lascia a Rodrigo il palcoscenico della gloria in una serata in cui lui si limita al solo lavoro di sponda. COMPARSA PER UNA NOTTE. (Gaitan 6.5 – Dà più vivacità alla manovra in un momento decisivo della gara. L’UOMO GIUSTO.)

Rodrigo 7 – Suo il primo gol che spiana la strada al Benfica. Mette in perenne apprensione la retroguardia inglese. APRISCATOLE. (Lima sv)

Markovic 6.5 – Altro giocatore interessante. Crea sempre la superiorità numerica grazie ad un’ottima tecnica e ad un buon tocco di palla. STELLA FUTURA.

All. Jorge Jesus 7– Prepara benissimo la gara, azzeccando tutte le mosse e si regala una serata di gloria. CONQUISTATORE

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *