Daniele Cerato
No Comments

Pagelle Barcellona-Manchester City 2-1: Messi fenomeno, Aguero non c’è

Il Barcellona trionfa negli ottavi di finale di Champions grazie al suo numero 10. Ottime prove anche per gli altri Big blaugrana, mentre steccano le stelle dei Citizens

Pagelle Barcellona-Manchester City 2-1: Messi fenomeno, Aguero non c’è
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Formazione Barcellona

Formazione Barcellona

BARCELLONA

Valdes Voto 7 – Il miracolo su Dzeko ad inizio ripresa è l’apice di una prova dove non si fa mai trovare impreparato – Superman

Dani Alves Voto 7 – Goleador nel finale, proprio come all’andata. Alla lunga stravince il duello con Kolarov – Duracell

Jordi Alba Voto 7 – Nel primo tempo è il più brillante a fare la doppia fase, difensiva ed offensiva: bello ed efficace – Ovunque

Piquè Voto 6 – Non è impeccabile, e l’arbitro lo grazia, quando atterra Negredo in area di rigore, però il salvataggio acrobatico sullo 0-0 è da applausi, e gli vale la sufficienza – Volante

Mascherano Voto 6,5 – Quando le folate del City diventano potenti, il muro balugrana vacilla ma non crolla mai, ed il merito è anche suo – Presente

Xavi Voto 7 – Hart gli nega due volte la gioia del gol, ma quello che colpisce, è la tenuta fisica, che è sembrata più che buona. Sull’apporto tecnico naturalmente non si discute – Imprescindibile

Busquets Voto 6,5 – Sbaglia poco, ed è molto elegante come di consueto, nei suoi disimpegni – Attento

Fabregas Voto 6,5 – lnizia col freno a mano, poi si scioglie: assist e quasi gol rendono concreta la sua prestazione – Crescendo (dall 86’ SERGI ROBERTO S.V.)

Iniesta Voto 7,5 – Pronti via, e dopo due minuti, sciorina un dribbling multiplo che lascia ammaliati, quasi a dire: “ Ma come ha fatto?”. Poi prosegue nella sua consueta raffinatezza – Delizia

Messi Voto 7,5 – Le accelerazioni sono le sue, i dribbling, anche. Trova pure il gol con un pregevole sinistro, dopo aver centrato il palo con un colpo da biliardo. Sta tornando – Fenomeno

Neymar Voto 6 – Si spegne troppo presto, e quando si crea delle buone occasioni, è poco concreto – Fumoso (dall’ 80’ SANCHEZ S.V.)

All. Martino Voto 6,5 – Il suo Barça riscatta i passi falsi in campionato trovando una vittoria meritata. Le notizie positive della serata sono le ottime risposte al momento negativo date dai senatori e dai big della squadra – Risvegliato

MANCHESTER CITY

Hart Voto 5,5 – Non ha particolari colpe sui gol, ma contro il Barça occorrono portieri che sappiano giocare alti e uscire con tempestività, e lui non è uno di questi – Anticipato

Zabaleta Voto 5 – Prova a spingere nella prima fase, poi gradatamente abbassa il baricentro sulle sfuriate blaugrana, che contiene come può. Perde la testa nel finale, espulso per proteste – Nervoso

Lescott Voto 4 – Lento e macchinoso, rischia il fallo di rigore che indirizzerebbe la sfida già dopo 6 minuti. Completa l’opera nella ripresa lisciando il pallone che Messi tramuta nell’1 a 0 – Bucato

Kompany Voto 6,5 – Insieme a Tourè è il migliore del City. Partita da capitano vero, chiudendo sugli errori dei compagni di reparto senza mollare mai. Suo il gol dell’onore e del momentaneo pareggio – Indomito

Kolarov Voto 5 – Nel primo tempo Neymar lo scherza in velocità costringendolo al fallo sistematico. Nella ripresa riesce a prendergli le misure, ma davanti non si vede mai – Arrancante

Fernandinho Voto 4,5 – Partita anonima, il centrocampo del Barcellona lo fa ballare senza sosta e lui reagisce con qualche fallo di troppo dettato dalla frustrazione – Torello

Yaya Tourè Voto 6,5 – Uno dei pochi a uscire a testa alta dal Camp Nou. Mette ordine in mezzo e prova sempre a giocarla, trovando anche numeri d’alta scuola, senza buttarla mai – Leader

Milner Voto 6 – Inizia con eccessiva timidezza, poi prende confidenza col passare dei minuti, creando qualche grattacapo a Dani Alves. Dalle sue scorribande sul fondo nascono le migliori occasioni del City – Pericoloso

David Silva Voto 5,5 – Schierato in appoggio alla punta, trova qualche spunto interessante solo quando può partire largo. Ha una buona occasione per sbloccarla sul sinistro, ma calcia alto – Sprecone (dal 72′Negredo Voto 5,5 – Lo spagnolo è la mossa della disperazione per Pellegrini, ma ormai la sfida è andata – Tardivo)

Nasri Voto 5 – Sporadici tentativi di qualità in mezzo ad un mare di nulla. Ha paradossalmente sui piedi la palla più ghiotta del primo tempo, ma Valdes è bravo a dirgli di no – Fantasma (dal’74 Jesus Navas Voto 6 – Pochi guizzi per far capire chi doveva essere titolare – Frizzante)

Aguero S.V. – Non era in condizione di giocare. Ha voluto provarci lo stesso, ma il risultato è stato lasciare i suoi in 10 praticamente per tutto il primo tempo – Non Pervenuto (dal 46′Dzeko Voto 5,5 – Lento e macchinoso, sfiora il gol di testa ma non è mai pericoloso palla a terra, anche se meriterebbe il rigore per un contatto di Piquè – Moviola)

All. Pellegrini Voto 5 – La scelta di Aguero è stata troppo azzardata, e il rischio era che capitasse proprio quello che è successo. Gente come Nasri e Lescott non ha le doti caratteriali per giocare a questo livello – Tradito

Daniele Cerato e Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *