Giuseppe Landi
No Comments

Atletico Madrid-Milan 4-1: Costa superuomo, Balotelli invisibile. Le pagelle

I rossoneri crollano al "Calderon" e dicono addio alla Champions League

Atletico Madrid-Milan 4-1: Costa superuomo, Balotelli invisibile. Le pagelle
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Milan viene battuto al “Calderon” dall’Atletico Madrid per 4-1 ed è costretto a salutare la Champions League. La squadra rossonera che aveva raggiunto il pareggio con Kakà, è passata dinuovo in svantaggio nel finale di primo tempo, prima di crollare definitivamente nella ripresa. Ecco le pagelle delle due squadre:

ATLETICO MADRID

Courtois 6: sicuramente meno operoso dell’andata, sul gol non può farci nulla.

Juanfran 5,5: sua la colpa sull’unico gol subito, con il terzino destro dei colchoneros che si perde Kakà.

Miranda 6,5: con lui non si passa, dimostra personalità dando sicurezza all’intero reparto.

Godin 6,5: è un leader della difesa madrilena, sfrutta la sua fisicità e inevitabilmente diventa un muro.

Filipe Luis 7: molto meglio di Insua, compagno di squadra che ha giocato la gara d’andata. Si propone molto in fase offensiva, stravincendo la sfida sulla fascia con Abate.

Arda Turan 7: segna una rete fondamentale per le sorti del match e della qualificazione in un momento negativo della gara per la sua squadra. (78′ Rodriguez s.v.)

Gabi 7: si conferma un grande centrocampista. Suo il pallone recuperato che dà il via all’azione dell’1-0. Serve quantità e qualità alla sua squadra.

Mario Suarez 7: anche lui vince nettamente la sfida in mediana con gli avversari. Bravo in fase difensiva, ma anche in quella di manovra.

Koke 7: come gli altri due centrocampisti, dimostra di avere qualità importanti. Suo il cross perfetto per l’acrobazia di Diego Costa che sblocca la partita. (81′ Diego s.v.)

Raul Garcia 7,5: sfiora il gol dell’anno in Champions con una splendida rovesciata, ma risulta essere una continua spina nel fianco per gli avversari. Suo il gol che chiude i conti. (72′ Sosa s.v.)

Diego Costa 8,5: apre subito le marcature con un grande gol in acrobazia, prima di mettere a segno il quarto gol e la doppietta personale. Risulta il migliore in campo, uno degli attaccanti più forti del mondo al momento.

Kakà in campo in MIlan-Fiorentina per trascinare i rossoneri alla vittoria

La prestazione positiva di Kakà non basta ai rossoneri per passare il turno

MILAN

Abbiati 5: nessuna responsabilità su tutti e quattro i gol subiti, ma ovviamente dopo aver preso un poker la prestazione non può che essere insufficiente.

Abate 5: continui errori in fase difensiva, sbaglia anche alcuni cross importanti.

Rami 5,5: da condividere con gli altri difensori le colpe sul primo gol subito. Alcune volte va in crisi sulle palle alte, e non dovrebbe visto la sua statura.

Bonera 6: il migliore della difesa rossonera. Non commette grosse sbavature, rimediando a quelle dei compagni con interventi decisi.

Emanuelson 4,5: prestazione assolutamente da dimenticare per l’olandese. Commette grossi errori in fase difensiva, e si fa notare pochissimo in quella offensiva.

De Jong 5: non riesce a far girare il pallone a causa del forte pressing degli avversari, limitandosi a recuperare alcuni palloni in mezzo al campo. (78′ Muntari s.v.)

Essien 4: praticamente non è mai entrato in partita. Molto lento in mezzo al campo, con gli avversari che in mediana vanno al doppio della velocità. Sua la palla persa che ha permesso all’Atletico di passare in vantaggio ad inizio partita. (69′ Pazzini s.v.)

Taarabt 5: non riesce a ripetere le ultime prestazioni, perdendo diversi palloni. Unica luce l’assist per Kakà, con il brasiliano che di testa sfiora il vantaggio. (46′ Robinho 5,5: prova a cambiare qualcosa in avanti dando velocità, ma oltre a colpire la traversa non incide molto).

Poli 6: si muove tanto sulla trequarti, ripiegando anche in mediana. Suo il cross per Kakà che firma il momentaneo 1-1.

Kakà 6,5: trova il gol del pari, e sfiora anche il vantaggio e la doppietta personale. Ma purtroppo la sua prestazione non basta ai rossoneri per passare il turno.

Balotelli 5: ci mette lo zampino sull’azione del gol, poi perde la calma e di conseguenza esce fuori dalla partita.

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *