Simone Viscardi
No Comments

Nba, i risultati della notte: San Antonio suona la sesta

Nba: Gli Spurs superano i Magic e colgono la vittoria consecutiva numero 6. Vittorie esterne per Utah Jazz e Washington Wizards

Nba, i risultati della notte: San Antonio suona la sesta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Gli unici big impegnati nella notte Nba sono i San Antonio Spurs. I vicecampioni della lega trovano la sesta vittoria di fila battendo in casa un’Orlando che di magico ha ben poco. Nelle altre sfide successi esterni per Utah, sul parquet di Philadelphia, e Washington, che coglie un successo importante in chiave playoff in casa del fanalino di coda Milwaukee. Tutte le sintesi delle gare Nba le trovate solo su SportCafe24.

San Antonio Spurs-Orlando Magic 121-112

Gli Spurs ingranano la sesta marcia, al culmine di un’ottima settimana, impreziosita anche dal successo su Miami. L’ennesima vittoria consecutiva pone gli uomini di coach Popovich nel novero delle squadre più in forma del momento. Se i playoff si disputassero adesso, con un’Okc che sembra star rifiatando, sarebbe una sfida interessantissima con Houston e Clippers per le finals ad Ovest. Certo, l’impegno con i Magic, peraltro privi di Oladipo, è tutt’altro che probante, ma gli Spurs dimostrano ancora di esserci, e di saper trovare ogni notte un protagonista decisivo. In questa occasione non è certo stato Marco Belinelli, fuori dalla partita fin dall’inizio e autore di un pessimo 0/2 al tiro. A dettare legge, dopo un avvio complicato, sono i grandi vecchi Parker e Ginobili. Il primo tempo si chiude con Orlando avanti, grazie ad un erroraccio di Tim Duncan che regala ad Harkless il pallone che, finito poi nelle mani sapienti di Afflalo, termina la sua corsa nella retina per il sorpasso. Agli Spurs basta un pizzico di concentrazione nella ripresa per fare loro il match, nonostante i tentativi di Harris. Finisce con la vittoria dei texani (46-16), che agganciano al primo posto della Western Conference Okc, mentre Orlando (19-45) torna in Florida con l’ennesima sconfitta stagionale.

San Antonio:Parker 30, Ginobili 24, Leonard 17. Rimbalzi: Duncan 10. Assist: Ginobili, Parker 5.
Orlando: Harris 23, Vucevic 19, Afflalo 17. Rimbalzi: Vucevic 13. Assist: Nelson 5.

Philadelphia 76ers-Utah Jazz 92-104

In una sfida che ha veramente poco da dire in ottica classifica, gli Utah Jazz (22-41) colgono un bel successo esterno sul campo dei disastrati Philadelphia 76ers (15-47). A regalare alla franchigia di Salt Lake City i punti dei soliti Hayward e Burks, mentre Kanter si prende una giornata di riposo al tiro fermandosi a “soli” 13 punti. Ai padroni di casa non bastano il solito Young e la serata irreale (30 punti) di Wroten. Partita tutto sommato equilibrata, con gli ospiti sempre avanti ma mai capaci di scappare realmente, così come i 76ers non danno mai l’idea di poter rimontare.

Philadelphia: Wroten 30, Young 18. Rimbalzi: Carter-Williams 7. Assist: Carter-Williams 9.
Utah: Hayward 22, Burks 19. Rimbalzi: Favors 14. Assist: Hayward, Burke 8.

Milwaukee Bucks-Washington Wizards 107-114

Ariza protagonista nella vittoria degli Wizards sui malcapitati Bucks. Milwaukee (10-50) conferma di essere la peggior squadra della lega, incapace di giocarsela contro una squadra in corsa per un buon piazzamento dell’Est. Dopo questo successo Washington (33-29) può coltivare, e a ragione, sogni di terzo posto, ma per farlo dovrà vedersela con Toronto e Chicago. La partite prende la via di Washington sul finire del primo quarto, con gli ospiti capaci di scavare il solco decisivo sul 36-27. Da li in poi monologo degli uomini della Capitale, che sfiorano i 30 punti di vantaggio prima della rimonta finale dei padroni di casa, che però non si concretizza.

Milwaukee: Knight 25, Middleton 15. Rimbalzi: Ilyasova, Adrien 8. Assist: Wolters 4.
Washington: Ariza 28, Beal 23. Rimbalzi: Ariza 7. Assist: Wall 13.

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *