Antonio Casu
No Comments

Le pagelle di Catania-Cagliari 1-1: Radja Vecino, Fedato sottovalutato

Il centrocampista uruguaiano mette a segno la seconda rete in due partite: l'addio di Nainggolan ora pesa meno. L'ingresso in campo dell'esterno catanese cambia il match

Le pagelle di Catania-Cagliari 1-1: Radja Vecino, Fedato sottovalutato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nel calcio giocare bene a volte non basta per ottenere i tre punti. Ne sa qualcosa il Catania, garibaldino ieri contro il Cagliari, ma sfortunato ed incapace di mettere a segno il gol della vittoria. Al Massimino finisce 1-1: i sardi gioiscono per un punto che vale oro, gli etnei escono dal campo con mille rimpianti. Con questo risultato la squadra di Lopez sale a 29 punti e vede la salvezza un po’ più vicina,  mentre i siciliani sbattono contro i pali della porta di Avramov e dovranno ora affidarsi ad un miracolo per sperare di rimanere in Serie A.

TOP&FLOP DI CATANIA-CAGLIARI 1-1

TOP

Matias Vecino, migliore in campo tra i cagliaritani

Matias Vecino, migliore in campo tra i cagliaritani

VECINO 7,5 ( IL MIGLIORE)  – Un gol da centravanti di razza, una partita quasi perfetta sia in fase di interdizione che di costruzione ed una consapevolezza: in poco più di un mese è diventato un titolare quasi inamovibile nella mediana del Cagliari. Sostituire Nainggolan non era facile, ma lui ci sta riuscendo alla grande.

FEDATO 7 – Il suo ingresso in campo cambia la partita del Catania. L’esterno, fin qui poco considerato da Maran, offre qualità e quantità, mettendo in evidenza tutte le sue potenzialità. Il Cagliari l’ha cercato a lungo quest’inverno: ieri si è capito il perché.

LODI 7 – Testa, animo e cuore di questo Catania. Sfiora l’eurogol con una magnifica punizione e offre a Bergessio l’assist per il pareggio. Giocatore imprescindibile per gli etnei.

FLOP

BARRIENTOS 5,5 – Dov’è finito il fenomeno della scorsa stagione? Il trequartista argentino del Catania soffre più di tutti l’involuzione della sua squadra ed offre l’ennesima prestazione insufficiente. Stagione da dimenticare.

AVELAR 5 – Timido ed ingenuo. Gioca un match di contenimento, senza spingersi quasi mai nella metà campo avversaria, e rimedia due ammonizioni evitabili (la seconda, a dir la verità, è molto severa). Tuttavia, offre in questo momento più garanzie rispetto a Murru: la maglia da titolare è sua.

LOPEZ 5 ( IL PEGGIORE) – Ha una qualità che gli permette di avere i risultati dalla sua: la fortuna. Essere difensivisti è una dote che spesso paga, soprattutto se l’obiettivo è la salvezza, ma l’allenatore uruguaiano esagera. La squadra era rimasta in dieci e coprirsi era doveroso, ma giocare gli ultimi dieci minuti senza un attaccante non è concepibile. Se avesse potuto, avrebbe probabilmente schierato tre portieri

LE PAGELLE NUMERICHE DI CATANIA-CAGLIARI 1-1

CATANIA: Andujar 6; Peruzzi 6, Rolin 6, Spolli 5,5 (dall’86’ Monzon s.v), Biraghi 6,5; Izco 6,5, Lodi 7, Rinaudo 5,5; Keko 5 ( dal 59′ Leto 5,5), Bergessio 6, Barrientos 5,5 ( dal 59′ Fedato 7). All.: Maran 6,5.

CAGLIARI: Avramov 6; Pisano 6,5, Rossettini 6,5, Astori 6,5, Avelar 5; Dessena 6,5, Conti 6,5, Vecino 7,5, Ekdal 5,5 (dal 68′ Cossu 6); Nenè 6 (dall’84’ Perico s.v), Sau 6,5 (dal 73′ Eriksson 5,5). All.: Lopez 5.

Antonio Casu

@antoniocasu_

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *