Giuseppe Landi
No Comments

Serie A, un Catania sfortunato pareggia contro il Cagliari

I sardi si portano in vantaggio con Vecino, ma Bergessio pareggia subito dopo. Nel finale gli etnei colpiscono due legni e sfiorano la vittoria

Serie A, un Catania sfortunato pareggia contro il Cagliari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nell’anticipo serale della ventisettesima giornata di Serie A, al “Massimino” Catania e Cagliari si dividono la posta in palio. Dopo che i sardi erano passati in vantaggio ad inizio secondo tempo, gli etnei hanno saputo reagire subito e trovare il pari, sfiorando anche il gol vittoria in due occasioni.

PRIMO TEMPO – La prima occasione è per la squadra di Diego Lopez, con Sau servito sul filo del fuorigioco che prova a calciare con l’interno destro, con la palla che però finisce tra i guanti di Andujar. Pronta la risposta dei padroni di casa che sfiora il vantaggio con Lodi al 23′; imbeccato da un cross di Keko il regista di centrocampo dei siciliani stacca di testa indisturbato ma non trova la porta. Cinque minuti più tardi è ancora Lodi a rendersi pericoloso con un calcio di punizione, ben parato però da Avramov che vola all’incrocio e toglio la palla dal sette. Gli uomini di Maran prendono il sopravvento e meritano anche il vantaggio che però non arriva, sia per l’imprecisione degli attaccanti che per la bravura del portiere avversario. Nel finale di primo tempo un’occasione per parte, con Sau che sfiora la traversa e Barrientos che impegna Avramov.

SECONDO TEMPO – Ad inizio di seconda frazione di gara, il Cagliari prova prima con Dessena dalla lunga distanza, poi trova il vantaggio: colpo di tacco di Nene per Sau, con quest’ultimo che tocca per Vecino che in girata con il destro batte Andujar per lo 0-1. Maran cambia subito gli esterni d’attacco, buttando nella mischia Fedato e Leto al posto di Keko e Barrientos. Ma il gol del pari al 61′ porta la firma di Barrientos: punizione perfetta di Lodi sulla testa dell’attaccante che stacca e firma l’1-1. Il Catania continua ad attaccare cercando di trovare il 2-1 e tre punti pesantissimi per la lotta salvezza, ma la sfortuna non è dalla parte dei siciliani. Al 72′ il Cagliari resta in dieci uomini per il doppio giallo ad Avelar, e il Catania colpisce due legni in due minuti; prima con Biraghi con un sinistro potentissimo che colpisce il palo, poi con Rolin che coglie la traversa su un corner del solito Lodi. Neanche l’assalto finale permette alla squadra etnea di trovare il meritato vantaggio.

Il Cagliari si avvicina pian piano alla quota salvezza, salendo a 29 punti. Catania resta penultimo con 20 punti, ed ora evitare la retrocessione potrebbe diventare un tabù.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *