Luca Porfido
No Comments

Gabriel Paletta: nota positiva per Prandelli e non solo

Paletta ha giocato una grande partita contro la Spagna, stupendo tutti, in primis Prandelli. Il difensore è già sulla lista della spesa di molti club

Gabriel Paletta: nota positiva per Prandelli e non solo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Paletta Parma

Grande prestazione per Paletta con l’Italia

L’ultima partita della Nazionale Italiana, persa contro la Spagna per 1 a 0, è stata una vera e propria disfatta sia dal punto di vista atletico che del gioco. Mancano circa 3 mesi ai Mondiali in Brasile e Prandelli ha scoperto, suo malgrado, che il lavoro da svolgere è ancora troppo e di sicuro la condizione del nostro calcio non facilita le cose. Nella diatriba con l’allenatore della Juventus Conte, il CT azzurro aveva fatto notare che, nell’ultima giornata di campionato, la percentuale di giocatori italiani scesi in campo era solo del 36%.

QUANDO L’ORIUNDO SERVE – Di sicuro la nostra nazionale è stata sempre restia all’introduzione dei cosi detti “oriundi”, che rappresentano però una ricchezza per altri (come la Germania o la Francia), ma, sia con Camoranesi prima, che con Osvaldo poi, per citarne alcuni, ci si è resi conto che quando il materiale scarseggia è meglio fare di necessità virtù.
E infatti una delle note più positive nell’amichevole disputata dagli Azzurri contro gli Iberici è stata proprio la prestazione di Gabriel Paletta, argentino naturalizzato italiano.

ESORDIO DA TOP PLAYER – Il difensore del Parma ha mostrato, al suo esordio, tutte le sue capacità, annullando Diego Costa e concludendo il match con una prestazione quasi perfetta. Paletta rappresenta per Prandelli una vera e propria alternativa, o forse anche una prima scelta, per quanto riguarda la coppia centrale di difensori, che non dovrebbe dipendere quindi dal solo blocco bianconero (e qui Conte tirerebbe un sospiro di sollievo). Lo stesso Buffon, alla fine del match, ha commentato “Era la prima volta che ci giocavo insieme e devo dire che ha fatto una partita straordinaria. Molti di noi stasera hanno capito perché da parecchio tempo fosse accostato alla maglia azzurra. Ha sorpreso non solo me, ma tutti, in maniera impressionante. Tra mille difficoltà è stato sontuoso”.

Chiaro che il calciomercato intorno al giocatore si è già scatenato, come dichiarato infatti anche dallo stesso procuratore “il Milan lo ha cercato, ma non solo i rossoneri. Anche altre squadre di un certo livello”.  Il Parma pensa già al rinnovo, ma chi sa se qualche squadra avrà intenzione di investire su uno dei pochi difensori centrali affidabili in terra italiana, anche se 28enne, evitando cosi la classifica “fuga dei cervelli”.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *