Marco Sciscioli
No Comments

Mondiali 2014, Nigeria: le ‘super aquile’ e l’orgoglio africano. Rosa e storia

La Nigeria, inserita in un girone meno ostico del previsto, sogna l'approdo agli ottavi di finale, risultato ottenuto già nel 1994 e nel 1998.

Mondiali 2014, Nigeria: le ‘super aquile’ e l’orgoglio africano. Rosa e storia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Jay-Jay Okocha, tra i migliori giocatori della storia nigeriana

Jay-Jay Okocha, tra i migliori giocatori della storia nigeriana

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle nazionali che prenderanno parte al mondiale brasiliano, oggi voliamo in Africa. La Nigeria è annoverata tra le nazionali più forti del continente africano insieme al Ghana, al Camerun e alla Costa d’Avorio. La sua federazione è nata nel 1945 ma si è affiliata alla Fifa quattordici anni dopo. E’ al 39′ posto nel ranking Fifa.

LE PARTECIPAZIONI AI MONDIALI – Le super aquile partecipano per la quinta volta alla fase finale di un mondiale. Il loro miglior risultato nella competizione è stato l’ottavo finale conquistato nel 1994 e nel 1998. Ci si ricorderà sicuramente di Nigeria-Italia ai mondiali degli Stati Uniti, quando la nazionale africana sfiorò il passaggio del turno, prima di fermare la loro corsa nei supplementari a causa di un gol di Roberto Baggio.

I GIOCATORI PIU’ RAPPRESENTATIVI – Quasi tutti i giocatori nigeriani facenti parte della rosa attuale giocano in europa, tra i più conosciuti ci sono: Onazi (Lazio), Oduamadi (Varese), Obinna (Chievo), Emenike (Fenerbahce), Moses (Chelsea, in prestito al Liverpool), Enyeama (Lille), Obi Mikel (Chelsea) . Tra i giocatori della storia nigeriana i più rappresentativi sono stati certamente Martins (ex Inter) e Jay-Jay Okocha (inserito nella Fifa 100). Yekin è invece il miglior marcatore con 37 reti.

NELLE SCORSE PUNTATE: la Grecia, il Cile, l’Australia, l’Honduras, il Camerun, l’Ecuador

MONDIALI IN BRASILE – Per qualificarsi al mondiale brasiliano, le super aquile hanno vinto il loro girone con Malawi, Kenya e Namibia. Hanno poi dovuto disputare dei play-off dove hanno sconfitto l’Etiopia. La Nigeria è state inserita nel gruppo F, un gruppo tutto sommato non irresistibile, con Argentina, Iran e Bosnia. Salvo sorprese la nazionale africana dovrebbe giocare per il secondo posto, visto che il divario tecnico con l’Argentina renderà difficile da raggiungere il primo posto.

LE PROBABILI CONVOCAZIONI

PORTIERI: Vincent Enyeama (Lille FC), Austin Ejide (Hapoel Be’er Sheva) e Chigozie Agbim (Rangers)

DIFENSORI: Elderson Echiejile (Sporting Braga), Francis Benjamin (Heartland), Efe Ambrose (Celtic), Solomon Kwambe (Sunshine Stars), Godfrey Oboabona (Rizespor), Azubuike Egwuekwe (Warri Wolves) e James Okwuosa (Chippa United)

CENTROCAMPISTI: John Mikel Obi (Chelsea), John Ogu (Academica de Coimbra), Ogenyi Onazi (Lazio), Victor Moses (Liverpool), Sunday Mba (Rangers), Nnamdi Oduamadi (Brescia)

ATTACCANTI: Ahmed Musa (CSKA Moscow), Brown Ideye (Dynamo Kyiv), Shola Ameobi (Newcastle United), Emmanuel Emenike (Fenerbahce), Victor Obinna Nsofor (Chievo Verona), Uche Nwofor (Heerenveen).

 Marco Sciscioli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *