Jacopo Gino
No Comments

Inter, calciomercato reparto per reparto: attacco, si cerca il nuovo Milito

Il Principe partirà a fine stagione, lasciando i tifosi in lacrime: bisogna però guardare al futuro e cercare un nuovo bomber di razza che riporti l'Inter in alto a suon di gol

Inter, calciomercato reparto per reparto: attacco, si cerca il nuovo Milito
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ultimo appuntamento con il focus sul calciomercato nerazzurro: rimane da analizzare solo più l’attacco, reparto che ha fatto penare di più negli ultimi tempi i tifosi nerazzurri. A giugno saluterà il Principe Milito, pronto a far ritorno “a casa” (in Argentina, al Racing Avellaneda). Serve quindi un bomber di razza che sia in grado di sostituirlo e che possa far crescere con più tranquillità il bomberino Icardi, che di fare il principe per ora non ha nessuna voglia preferendo godersi la bella vita (sembra di rivivere la recente storia della famiglia reale inglese, con i due principini William e Harry, uno l’esatto opposto dell’altro). Rimarrà all’Inter sicuramente Palacio, per cui è pronto il rinnovo del contratto fino al 2016, e dovrebbe restare anche Botta, che ha subito impressionato per le indubbie qualità tecniche. Tranquillizziamo subito i tifosi interisti: son finiti i tempi bui, non sentirete più parlare di gente come Rocchi, Bianchi o Floccari (con tutto il rispetto per i citati), con il nuovo ciclo, Thohir sembra aver finalmente deciso che per tornare ad essere l’Inter servono top player, non scarti delle altre squadre di serie A.

ATTACCO

Mario Mandzukic, possibile partente di casa Bayern e appetito in tutta Europa

Mario Mandzukic, possibile partente di casa Bayern e appetito in tutta Europa

Obiettivo: nuovo Milito. Al reparto mancano almeno due elementi da ricercare sul mercato: una prima punta di razza e livello internazionale e magari una seconda punta molto fantasiosa per dare imprevedibilità là davanti e per far rifiatare Palacio nei momenti di magra del Trenza. Per quanto riguarda la punta di peso sono 3 i nomi segnati sul taccuino di Piero Ausilio: Edin Dzeko, Mario Mandzukic e Alvaro Morata. Tutti e tre faticano a trovare spazio nelle loro attuali squadre, data la concorrenza stellare che vige rispettivamente in casa Manchester City, Bayern Monaco e Real Madrid (mica squadrette!) e sono desiderosi di trovare spazio altrove. Due problemi però frenano l’interesse dell’Inter: la fitta concorrenza per aggiudicarsi le loro prestazioni e il prezzo dei loro cartellini, che si aggira su 20 milioni “al pezzo”. il nome nuovo per quanto riguarda la seconda punta è quello di Lucas Podolski, già vicino ai nerazzurri quando giocava in Germania. Il 29enne adesso è sotto contratto con l’Arsenal, l’Inter potrebbe portarlo a Milano con un’offerta di 15 milioni. Attenzione anche ad Erick Lamela, che sta vivento un annus horribilis al Tottenham (costo 25/30 milioni), e Roberto Firmino, talento brasiliano dell’Hoffenheim (costo 15 milioni) mentre le piste Lavezzi e Jovetic sembrano essersi affievolite notevolmente.

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *