Matteo De Angelis
No Comments

Road to Brasil 2014, il girone H: Belgio e Russia vogliono stupire

Hazard, Mertens e Lukaku pronti all'assalto alla Coppa. Ma occhio alla Russia di Fabio Capello

Road to Brasil 2014, il girone H: Belgio e Russia vogliono stupire
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Road to Brasil 2014: Fabio Capello, ct della Russia

Road to Brasil 2014: Fabio Capello, ct della Russia

Ottavo e ultimo appuntamento della nostra rubrica ‘Road to Brasil 2014’. Dopo avervi illustrato nel dettaglio il gruppo G dei prossimi Mondiali, eccoci oggi ad analizzare il girone H. I tifosi meno appassionati probabilmente snobberanno questo raggruppamento, ma per gli amanti del calcio le partite di Belgio, Russia, Corea del Sud e Algeria non possono essere ignorate. Perché? Ve lo spieghiamo ora.

LA FAVORITA – Favori del pronostico tutti per il Belgio, testa di serie del girone e candidata al ruolo di outsider dell’intero Mondiale. La squadra allenata da Marc Wilmots ha centrato il pass per Brasile 2014 ottenendo 8 vittorie e 2 pareggi nelle 10 gare disputate nel gruppo di qualificazione, chiudendo al primo posto davanti a squadre di valore come Croazia e Serbia. L’obiettivo dichiarato è quello di stupire il mondo intero. Il Belgio manca l’appuntamento con il Mondiale dalla manifestazione del 2002 in Giappone e Corea ed è pronto a tentare l’impresa: il sogno sarebbe quello di eguagliare il quarto posto raggiunto nel 1986 in Messico.

LA STELLA DEL GIRONE – Sarà Eden Hazard l’uomo da copertina del girone H. Il talentuoso trequartista belga avrà su di sé le maggiori responsabilità, può contare comunque su tanti compagni di assoluto spessore. Lukaku, Mertens, Fellaini, Witsel, Nainggolan, Kompany e Courtois, tanto per citarne alcuni: il Belgio può davvero dire la sua in questa competizione. Occhio però anche a un altro top player. Stiamo parlando dell’italianissimo Fabio Capello, ct della Russia con un’esperienza alle spalle da assoluto veterano. Il tecnico ex Juventus può contare su una squadra giovane e sfrontata, che scenderà in campo con la consapevolezza di non avere nulla da perdere. I russi hanno già dimostrato il loro valore nel girone di qualificazione, piazzandosi davanti al Portogallo del Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo. Un biglietto da visita niente male. Senza considerare che nel 2018 i Mondiali si disputeranno proprio in Russia.

LE AVVERSARIE –  In lotta con le due favorite per il passaggio del turno ci sarà la Corea del Sud, desiderosa di riuscire almeno a eguagliare gli ottavi di finale ottenuti a Sudafrica 2010. Gli asiatici, con l’addio alla nazionale della stella Park Ji Sung, hanno perso gran parte del loro potenziale. Tutte le aspettative sono allora su Son Heung-Min, attaccante in forza al Bayer Leverkusen, e su Chu-Young Park, bomber del Watford. Difficile invece vedere l’Algeria superare il primo turno. Gli africani, dopo aver eliminato – non senza polemiche – il Burkina Faso nei playoff (sconfitta 3-2 in trasferta all’andata, vittoria 1-0 in casa al ritorno), sono alla quarta partecipazione a un Mondiale. Difficile che gli “italiani” Ghoulam, Mesbah e Taider possano impensierire le altre nazionali. Nel 2010 però l’Algeria non sfigurò al Mondiale sudafricano: sconfitte di misura per 1-0 contro Slovenia e Usa, pareggio 0-0 contro la ben più quotata Inghilterra. Sognare non è proibito.

CALENDARIO

17 giugno, ore 13 (18 italiane) Belgio-Algeria @ Belo Horizonte
17 giugno, ore 18 (00 italiane) Russia-Corea del Sud @ Cuiaba
22 giugno, ore 13 (17 italiane) Belgio-Russia @ Rio de Janeiro
22 giugno, ore 16 (21 italiane) Corea del Sud-Algeria @ Porto Alegre
26 giugno, ore 17 (23 italiane) Algeria-Russia @ Curitiba
26 giugno, ore 17 (22 italiane) Corea del Sud-Belgio @ Sao Paolo

Termina così l’avventura di Sportcafe24 con ‘Road to Brasil 2014’. Un ringraziamento speciale da parte mia e del mio collega Walter Molino a tutti coloro che ci hanno letto e seguito in questa prima parte di avvicinamento al Mondiale di Brasile 2014. Per chi si fosse perso l’analisi di qualche girone, qui potete trovare tutti gli articoli di riferimento.

Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *