Simone Viscardi
No Comments

Top 11 All Time dei numeri 10, la Fifa si schiera: meglio Pelè di Maradona

Il magazine ufficiale della Fifa stila la lista dei migliori fantasisti. Il brasiliano al primo posto davanti al rivale di sempre, terzo Zidane. Baggio unico azzurro

Top 11 All Time dei numeri 10, la Fifa si schiera: meglio Pelè di Maradona
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il 10, per tutti coloro che sono cresciuti a pane e pallone, è un numero che ha sempre esercitato un fascino impareggiabile. È quello dei fantasisti, dei più talentuosi e di chi da del tu a quella magica sfera di cuoio che tanto appassiona milioni di persone. È anche l’unica maglia ad essere sopravvissuta, salvo qualche eccezione – vedi Lupatelli, portiere del Chievo dei miracoli – alla barbarizzazione dell’associazione ruolo-casacca da quando, negli anni ’90, sono stati introdotti i nomi sulle divise e, conseguentemente, le numerazioni fisse. Provare a paragonare i possessori di questo numero è una tentazione a cui nessuno resiste ma, eccettuata qualche scelta campanilistica, la questione da 25 anni a questa parte si è sempre ridotta a due nomi: Edson Arantes do Nascimiento, in arte Pelè, o Diego Armando Maradona. Anche la Fifa non si è sottratta al giochino, proponendo sulla sua rivista ufficiale Fifa Weekly la Top 11 All Time dei numeri 10.

IL VERDETTO – La scelta della federazione internazionale di calcio non potrà che scatenare polemiche. La Fifa ha infatti eletto come migliore della storia il tricampione del Mondo Pelè. Una scelta abbastanza scontata, vista l’istituzionalità del personaggio, che da molti anni a questa parte ricopre il ruolo di ambasciatore del calcio e, soprattutto, dell’organizzazione presieduta da Sepp Blatter. Un’istituzione – e un presidente – da sempre rifiutati e criticati dal Pibe de Oro, ribelle e anticonformista per antonomasia, il Che Guevara del pallone a scacchi. Il primo ha dalla sua – oltre agli innumerevoli titoli personali e di squadra – la bellezza di 1281 (in lettere, milleduecentottantuno) reti siglate in carriera, mentre il secondo può vantare, insieme ad un Mondiale (Messico ’86) vinto praticamente da solo, i successi ottenuti in Europa (dove O Rei non si è mai esibito), oltretutto con una squadra come il Napoli non di primissimo piano. È difficile scegliere tra i due, viste anche le epoche differenti, ma forse l’argentino è stato più “numero 10” nel vero senso del termine: trequartista, assistman, uomo squadra a cui affidare il pallone nei momenti di emergenza, rispetto al brasiliano, assoluto fuoriclasse in linea generale, ma decisamente più una prima punta in campo.

Roberto Baggio unico italiano nella classifica della Fifa.

Roberto Baggio unico italiano nella classifica della Fifa.

LA CLASSIFICA – Dietro ai due mostri sacri, la Fifa ha posto sul gradino più basso del podio il francese Zinedine Zidane, forse l’ultimo dei veri numeri 10, tutto eleganza e dall’atletismo non eccezionale. Il connazionale Platini, da molti ritenuto il legittimo “terzo incomodo”, e guarda caso rivale politico di Blatter, si ferma al 5° posto, preceduto anche dall’ungherese Puskas. Sesta piazza per Rivelino, il quale arriva subito prima dell’unico giocatore ancora in attività, ovviamente Leo Messi. All’8° posto ecco Lothar Matthaus, “10” atipico, prima mezzala e poi libero. In nona posizione troviamo l’unico italiano, il “Divin Codino” Roberto Baggio. Chiudono la classifica i contestabilissimi George Hagi e Mario Kempes.

GLI ESCLUSI – Impossibile non citare alcuni esclusi eccellenti. In primis Alfredo Di Stefano, leader del Grande Real vincitore delle prime 5 edizioni della Coppa dei Campioni. Anche Johan Cruijff non fa parte del lotto, esclusione però legittima in quanto il Profeta olandese ha sempre vestito il numero 14. Rimanendo in Italia, appare difficile pensare che gente come Valentino Mazzola o Gianni Rivera possa essere considerata meno importante nella storia del gioco rispetto ad Hagi o Kempes.

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *