Antonio Fioretto
No Comments

Italians play it better: Diamanti e l’ Ital-Parma

La rubrica settimanale di Sportcafe24.com che analizza i migliori giocatori italiani dello scorso weekend, siano essi di Serie A o di campionati esteri. Questa settimana i migliori sono Diamanti e la colonia italiana del Parma

Italians play it better: Diamanti e l’ Ital-Parma
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Antonio Mirante, portiere del Parma

Antonio Mirante, portiere del Parma

Dicono che il calcio italiano sia finito. Dicono che siamo alla frutta, che non puntiamo sui giovani e che la nostra scuola è ormai superata da Paesi all’avanguardia come Spagna ed Inghilterra. Dicono, dicono, dicono. Forse, però, non sanno che i nostri continuano a dire la propria in giro per il mondo. Ecco, infatti,  i migliori giocatori italiani dello scorso weekend.

Antonio Mirante (Parma): Qualche anno fa, Buffon lo elencò tra i suoi possibili eredi. A 30 anni, nel pieno della propria maturità calcistica, Mirante sa bene che la sua carriera ha preso un altro verso. Ma sa anche (E se ne sono accorti tutti) che è ormai da anni uno dei migliori portieri del nostro campionato. Semplicemente una saracinesca nella gara col Sassuolo.

Gabriel Paletta (Parma): Il miracolo Parma passa anche per la colonia italiana a disposizione di Donadoni. Vedi Mirante, aggiungi Parolo (menzione d’onore per il gol decisivo contro i neroverdi di Malesani), e poi ecco Paletta. La convocazione di Prandelli ci da finalmente il diritto di inserirlo nella rubrica dedicata agli “Italians”. Campionato sublime.

Stefano Sturaro (Genoa): Ha dovuto attendere sei partite, che per un esterno vecchio stampo non sono nemmeno tante. Il gol, comunque, è arrivato. Un gol pesantissimo, che manda ko il Catania. Classe 1993, Gasperini gli da fiducia (in Serie B al Modena solo 8 presenze) e lui ripaga così. Futuro da big?

Alessandro Diamanti (Guangzhou): A tratti è sembrato di assistere a una partita tra bambini, in un quartiere di periferia. Ciò, però, non può e non deve macchiare l’esordio cinese di Diamanti: subito doppietta (complicità imbarazzante del portiere avversario), coi tifosi del Guangzhou in delirio. L’ impressione è che il buon Alessandro possa fare il Van Basten…

Manolo Gabbiadini (Sampdoria): Sinistro magico, punizione perfetta. Gioco, partita, incontro. La rete (da fermo) che regala 3 punti d’oro alla Samp, in trasferta col Toro, è da manuale del calcio. Manolo Gabbiadini si conferma un grandissimo prospetto. La Juve gongola…

Fabio Borini (Sunderland): L’illusionista. Da il vantaggio ai suoi nella Finale di Capital One Cup, con un gol bellissimo. Fuga sul filo del fuorigioco, resiste a Kompany e insacca di esterno piede. Il Sunderland, poi, si sfalda sotto i colpi di Tourè e Nasri. Gol e prestazione, però, restano.

Graziano Pellè (Feyenoord): 47 gol in 53 partite. 20 in 24 solo in questa stagione. Pellè continua ad incantare nella terra dei tulipani. Nel big match contro l’Ajax fa 1-0 con una splendida torsione aerea: è il ventesimo gol stagionale, appunto. Peccato che poi la capolista rimonti e vinca 2-1.

[youtube]http://youtu.be/X0yjrPAaEu4[/youtube]

Antonio Fioretto (@FiorettAntonio)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *