Enrico Cunego
No Comments

Nba, i risultati della notte: superlativo LeBron, ennesimo ko Knicks

Nba: uno spaventoso LeBron da 61 punti firma il proprio career-high e la vittoria degli Heat contro Charlotte. Continua il calvario dei Knicks: altro ko a Detroit

Nba, i risultati della notte: superlativo LeBron, ennesimo ko Knicks
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MIAMI HEAT-CHARLOTTE BOBCATS 124-107 Gli Heat conquistano l’ottava vittoria consecutiva grazie alla prestazione superlativa dell’ uomo “mascherato” LeBron James, sceso ancora una volta in campo ed autore della propria miglior prestazione di sempre: 61 punti col 66,67% dal tiro, ovvero un 22/33 dal campo. La quarta miglior prestazione di sempre per un prova da oltre 60 punti. Dall’altra parte gioca una grande partita Al Jefferson, che colleziona 38 punti e 19 rimbalzi. 26 dei propri punti arrivano nei primi 2 quarti, dove la franchigia della Carolina del Nord si riprende dopo il +11 iniziale Heat portandosi avanti  e rimanendo in testa fino alla fine del secondo periodo. Ma la ripresa inizia subito con 8 punti consecutivi di LeBron James che tagliano le gambe ai Bobcats e spianano la strada al record di Lebron, che a questo diventa totalmente incontenibile. Altre tre triple del prescelto lanciano gli Heat a +23 punti nel terzo quarto. Nell’ultimo quarto si gioca praticamente solo per certificare il nuovo high-career del fenomeno di Akron, Ohio. Superati i 56 punti con Toronto e naturale standing ovation da parte di un pubblico entusiasta. Heat sempre al secondo posto della Eastern Conference, mentre i Bobcats incappano nella terza sconfitta consecutiva, ma il piazzamento paly-off sembra momentaneamente al sicuro.

Miami: James 61 punti, James 15 Assist: Chalmers 7 Rimbalzi: James e Bosh 7

Charlotte: Jefferson 38 punti, Tolliver e Douglas-Roberts 12 Assist: Walker 8 Rimbalzi: Jefferson 19

Ennesima delusione stagionale per Anthony

Ennesima delusione stagionale per Anthony

DETROIT PISTONS-NEW YORK KNICKS 96-85

In una sfida tra due squadre in profonda crisi vince chi sta un pochino meglio, ovvero i Pistons. I derelitti e disastrosi Knicks incappano nella settima sconfitta consecutiva, la nona nelle ultime 11, un risultato disarmante. Disarmante lo è anche la pallacanestro dei Knicks, che dopo essere andati addirittura a +14 sul finale del primo quarto, crollano sotto i colpi di Andrè Drummond (17 punti e 26 rimbalzi per il potentissimo centro dei Pistons) e compagni, che realizzano un’ottima prova nella seconda parte di gara. Un inizio di terzo quarto travolgente da parte della franchigia del Michigan mette sui binari giusti la partita per Jennings e compagni, che arrivano all’ultimo quarto con un vantaggio in doppia cifra che significa game-over per i Knicks, trascinati nel primo periodo dalle prove di Anthony e Stoudemire, 28 e 22 punti a testa. Ma pian piano anche loro calano e precipitano nella mediocrità dei Knicks, che pagano ancora le cattive prestazioni dei vari Felton, JR Smith e Tim Hardaway. Knicks ovviamente tagliati fuori dalla corsa ai play-off, Pistons ceh ivnece nutrono ancora qualche speranza per l’ottava piazza con questo successo che spezza la serie di 4 ko di fila.

Detroit: Drummond 17 punti, Stuckey e Bynum 16 Assist: Jennings 11 Rimbalzi: Drummond 26

New York: Anthony 28 punti, Stoudemire 22 Assist: Felton 5 Rimbalzi: Chandler 18

Nella notte si giocheranno 6 partite:

Cleveland Cavaliers-San Antonio Spurs

Indiana Pacers-Golden State Warriors

Houston Rockets-Miami Heat

Oklahoma City-Philadelphia 76ers

Phoenix Suns-Los Angeles Clippers

Los Angeles Lakers-New Orleans Pelicans

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *