Nicoletta Pezzino
No Comments

Pagelle Torino-Sampdoria 0-2: Da Costa muro, Cerci-Immobile invisibili

Il match tra Torino-Sampdoria termina 0-2 per i blucerchiati grazie alle reti di Okaka e Gabbiadini che condannano i granata alla seconda sconfitta consecutiva. Le pagelle

Pagelle Torino-Sampdoria 0-2: Da Costa muro, Cerci-Immobile invisibili
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gabbiadini in gol contro il Torino

Gabbiadini in gol contro il Torino

PAGELLE TORINO-SAMPDORIA

Si susseguono le brutte notizie in casa del Toro. La squadra di Giampiero Ventura incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo quella rimediata allo Juventus Stadium nel derby contro i bianconeri. Questa settimana, a giustiziare i granata c’ha pensato la Sampdoria che si riscatta così dalla deludente prestazione fornita contro il Milan. Non solo il Torino rimane fermo in classifica ancora una volta ma la prossima settimana c’è da affrontare l’Inter con una difesa tutta da reinventare dato che Bovo, Glik e Maksimovic da diffidati sono stati tutti ammoniti durante il match.

TORINO

PADELLI 5,5: Incolpevole sul primo gol della Sampdoria, in ritardo però successivamente sia in occasione del palo di Okaka sia sul calcio di punizione di Gabbiadini che di fatto azzera le speranze del Torino.

GLIK 5:  Prestazione ordinaria ma il giallo pecca la sua partita. Salterà l’Inter domenica prossima.

MAKSIMOVIC 6: Ingenuo quando per proteste si fa ammonire precludendosi così la possibilità di giocare la prossima settimana contro l’Inter.

BOVO 5,5: Male in marcatura su Okaka. Anche lui si guadagna il giallo che gli farà saltare il match della prossima settimana.

DARMIAN 5,5: Giocatore in calo rispetto alle precedenti uscite. Accompagna poco l’azione preferendo giocando basso per tutta la partita.

KURTIC 6: Primo tempo non brillante ma la prima occasione del Torino arriva proprio da un suo colpo di testa. Cresce nella ripresa sfiorando addirittura il gol.

VIVES 6: Ad intermittenza. Dal 78′ Basha: s.v.

FARNERUD 6,5: Recupera diversi palloni, costruisce il gioco e si rende pericoloso in area di rigore. Uno dei più positivi del Torino. Dal 68′ Meggiorini 5,5: Ventura si gioca il tutto per tutto ridisegnando la sua formazione con un 4-2-4 ma l’ingresso dell’attaccante non incide sull’inerzia del match.

PASQUALE 5: Timido sulla sua fascia di competenza.

CERCI 5,5: A parte quale sua solita fiammata non riesce a svincolarsi dalla morsa degli avversari.

IMMOBILE 5,5: Per due volte, soprattutto nel primo tempo, va vicino al gol ma un ottimo Da Costa gli impedisce di festeggiare con una rete la vicina convocazione in nazionale. Quest’anno ci ha abituato a prestazioni più convincenti.

SAMPDORIA 

DA COSTA 7: Nel primo tempo compie due parate decisive, prima su Immobile e dopo su Cerci. Anche nella ripresa mantiene inviolata la sua porta rimanendo sempre reattivo in ogni occasione pericolosa. I tre punti sono arrivati anche grazie ai suoi interventi.

DE SILVESTRI 6,5:  Positivo sia in fase di copertura che di spinta.

MUSTAFI 6,5: Dopo la convocazione in Nazionale da parte di Loew non si lascia distrarre dalla notizia che sicuramente gli avrà fatto piacere e fornisce ancora una volta un’ottima e convincente prestazione. Autore di diverse chiusure su Immobile, sceglie sempre il tempo giusto per chiudere l’avversario.

GASTALDELLO 6: Partita senza particolato sbavature ma la sua condizione fisica non gli permette ancora di stare novanta minuti in campo quindi è costretto ad uscire nel secondo tempo. Dal 61′ Fornasier 6: Trenta minuti giocati con la massima concentrazione. Tiene bene su Cerci.

REGINI 6: In crescita dopo le recenti prestazioni opache. Contribusce alle azioni offensive e spinge costantemente sulla fascia mancina.

OBIANG  6: Fin’ora non si sta dimostrando all’altezza della stagione passata ma le ultime uscite sono incoraggianti. In crescita.

RENAN  6: Pecca un po’ di precisione ma il suo lavoro insieme a quello di Obiamh permette di gestire bene il centrocampo blucerchiato.

GABBIADINI 6,5: Chiude la partita con una magistrale punizione di interno piede che si stampa sull’angolo più lontano dal portiere avversario.

EDER 6: Meno propositivo del solito ma il suo apporto in termini di quantità é evidente.

SORIANO 6: Dialoga bene con Eder e Okaka ma si mette poco in evidenza in attacco.

OKAKA 7: Come un rapinatore d’aria insacca il pallone del vantaggio blucerchiato sfruttando una svista della difesa granata che inutilmente chiedono un fuorigioco che non c’è. Sfiora la doppietta pochi minuti più tardi ma il pallone si stampa sulla traversa.

Nicoletta Pezzino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *