Matteo De Angelis

Euro 2012 Report -2, la giornata del girone D

Euro 2012 Report -2, la giornata del girone D
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

KIEV, 6 GIUGNO 2012 – Solo due giorni al calcio d’inizio di Euro 2012. L’attesa è quasi finita, il campionato europeo è alle porte anche se le squadre del Gruppo D avranno qualche giorno più delle altre nazionali per preparare il loro esordio. Vediamo come le compagini stanno preparando il loro torneo, provando anche a dare le probabili formazioni che saranno schierate dai tecnici per la prima gara prevista per martedì 12.

INGHILTERRA – La squadra di Roy Hodgson pare aver superato lo shock per la perdita di Lampard e Cahill. I due giocatori non disputeranno l’Europeo e così la squadra dei Tre Leoni si è vista privata di due sicuri titolari per questa competizione. Il morale però pare non essere sceso e i giocatori sono rimasti concentrati sull’obiettivo. Parola del capitano Steven Gerrard che ha voluto ricordare come “non siamo tra i favoriti, questo è innegabile, ma alla fine ciò potrebbe rivelarsi un aspetto positivo per noi. Con un po’ di fortuna   magari riusciremo a fare meglio degli anni passati. Vogliamo riuscire a superare almeno i quarti di finale e poi vedere cosa accadrà”. Vista anche la squalifica di Rooney per le prime due gare, all’esordio l’Inghilterra potrebbe optare per un 4-3-2-1: Hart, A.Cole, Terry, Lescott, Johnson; Barry, Gerrard, Young; Milner, Walcott; Carrol.

SVEZIA – Vittoria per la Svezia nell’amichevole di ieri contro la Serbia: 2 a 1 il risultato finale grazie alle reti di Toivonen e del solito Ibrahimovic. Il ct Erik Hamren ha avuto modo di far ruotare molti giocatori e provare moduli diversi in vista dell’esordio contro l’Ucraina padrona di casa. Prima della gara ha parlato il fuoriclasse svedese Zlatan Ibrahimovic: Vincere con il proprio paese è speciale. Per me, forse, varrebbe più di tutti i titoli che ho vinto fino ad oggi.  E’ un onore giocare per la propria nazionale. Sarebbe fantastico poter vincere con questa maglia e poi tornare a casa e festeggiare con i tifosi“. Per quanto riguarda la formazione ecco la squadra che potrebbe scendere in campo martedì: Isakson, Lustig, Granqvist, Mellberg, Olsson; Svensson, Kallstrom, Larsson, Wernblom; Ibrahimovic, Toivonen.

FRANCIA – Anche per la Francia ieri sera c’è stata l’ultima amichevole prima di proiettarsi definitivamente all’Europeo: un secco 4-0 alla modesta Estonia che ha mostrato un Benzema in gran spolvero (doppietta per lui). Non sarà un risultato prestigioso ma la vittoria (di Ribery e Menez gli altri gol) porta euforia e fiducia all’interno dell’ambiente francese. Anche il ct Laurent Blanc si è detto soddisfatto del gioco espresso dalla sua nazionale e ha ricordato ancora una volta come tutti i giocatori debbano sentirsi importanti per la loro squadra. Il tecnico ha poi voluto tranquillizzare i tifosi riguardo l’infortunio di M’Vila: “Pensiamo che possa essere a disposizione già per la prima gara degli Europei”. Ecco dunque la squadra che potrebbe essere schierata contro l’Inghilterra: Lloris, Debuchy, Mexes, Rami, Evra; M’Vila, Diarra; Malouda, Nasri, Ribery; Benzema.

UCRAINA – Questa mattina la squadra è rientrata dal soggiorno austriaco anche se i volti di allenatore e giocatori non sembravano dei più sereni: ieri sera infatti l’ultima amichevole pre-europeo ha visto l’Ucraina perdere 2-0 contro la Turchia. Il commissario tecnico Oleh Blokhin  ha subito voluto chiarire come ” l’undici iniziale visto contro la Turchia non sarà necessariamente quello che vedremo nella prima gara contro la Svezia. Ci stiamo ancora riflettendo e tutti sono ancora in corsa per una maglia da titolare”. Forse per qualcuno si tratta di una bocciatura, per altri potrebbe essere un’occasione. Per ora comunque la formazione più accreditata a scendere in campo all’esordio sembrerebbe essere un 4-4-2 composto da Koval, Selin, Khacheridi, Kucher, Mikhalik; Tymoschchuk, Gusev, Aliyev, Konoplyanka; Voronin, Schevchenko.

a cura di Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *