Connect with us

Basket

Eurolega: spettacolo a Mosca. Il CSKA batte il Lokomotiv Kuban 94-93

Nel venerdì di Eurolega, il CSKA rischia grosso contro Lokomotiv Kuban: finisce 94-93 dopo un finale entusiasmante. Il Fenerbahce batte l’Olympiakos.

Pubblicato

|

Milos Teodosic, croce e delizia del CSKA Mosca.

Nel venerdì di Eurolega, il CSKA rischia grosso contro Lokomotiv Kuban: finisce 94-93 dopo un finale entusiasmante. Il Fenerbahce batte l’Olympiakos.

SHOWTIME A MOSCA. Il CSKA Mosca ha ospitato il Lokomotiv Kuban Krasnodar con l’obiettivo di proseguire la sua marcia verso i Playoffs di Eurolega. I ragazzi di Ettore Messina hanno spinto subito forte sull’acceleratore: mentre Krstic travolgeva le resistenze dei lunghi ospiti, Sonny Weems e Vladimir Micov crivellavano di triple la squadra di Pashutin. Intorno alla metà del secondo periodo, il CSKA ha raggiunto i 22 punti di vantaggio e si è seduto sugli allori del suo straordinario avvio. Il Lokomotiv ha intuito l’improvviso black-out dei padroni di casa e ha cambiato l’inerzia del match: il talento di Simon, l’esplosività di Brown e la lucidità di Jasaitis hanno acceso gli ospiti e hanno cosparso d’olio il sentiero del CSKA. La difesa di Pashutin ha tolto le linee di passaggio e il tiro perimetrale agli esterni di Messina e ha trasformato la gara in una staffetta veloce: le schiacciate pazzesche di Brown, la scaltrezza di Williams e l’impatto inatteso di Zubkov hanno provocato il più clamoroso dei ribaltoni. A meno di quattro minuti dalla fine, il Lokomotiv si è trovato avanti di cinque lunghezze; game over? Neanche per sogno! All’improvviso, Milos Teodosic ha smesso i panni incerti della fase centrale e ha cominciato a crivellare di triple i suoi avversari: 25 punti, 6/8 da tre ma 0/5 da due, 3 assist ma 4 perse. Il bilancio statistico del formidabile playmaker serbo ha mostrato l’isterica alternanza di emozioni di un match tanto bello quanto folle. Dopo l’incredibile affondata di Brown, il 2/2 dalla lunetta di Jackson – entrato al posto di Teodosic, che aveva subito un colpo alla mano destra – ha fissato il punteggio finale sul 94-93 e ha regalato al CSKA l’ennesima vittoria interna della sua stagione. Negli altri match del Gruppo F, il Bayern Monaco ha battuto 79-73 il Galatasaray e il Real Madrid ha travolto 80-57 il Partizan Belgrado.

Milos Teodosic, croce e delizia del CSKA Mosca.

Milos Teodosic, croce e delizia del CSKA Mosca.

IL FENERBAHCE BATTE L’OLYMPIAKOS. Mucchio selvaggio nel Gruppo E: dopo i successi di Barcellona e Milano, il Fenerbahce ha completato la sua rimonta sulla zona-Playoffs battendo 74-70 l’Olympiakos. I Campioni in carica hanno dovuto rinunciare a Spanoulis, ma hanno dato battaglia con grande coraggio fino alla sirena finale. Al 40°, l’esplosività di McCalebb, il talento di Kleiza e la tecnica di Bjelica hanno avuto la meglio sull’esplosività di Dunston e sul fuoco di Perperoglou; tra le file dei Reds, l’esordio di Jamario Moon (0 punti, -5 di valutazione) ha fatto storcere il naso a molti tifosi. Dopo la prima giornata di ritorno, il girone della morte dell’Eurolega vede quattro squadre a braccetto: Panathinaikos, Olympiakos, Fenerbahce e Unicaja possono vantare un bilancio di 4 vittorie e altrettante sconfitte. Chi staccherà il pass per i Quarti di Finale? Non ci resta che vivere con passione il resto della stagione!

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending