Connect with us

Europa League

Pagelle Ludogorets-Lazio 3-3: papera Marchetti, bene Keita e Perea

Pubblicato

|

Keita Balde, nuovo talismano della Lazio

La Lazio viene beffata nel finale dal Ludogorets e viene eliminata dall’Europa League. In realtà però è stata un’auto-eliminazione, in quanto i biancocelesti sugli ultimi due gol subiti hanno gravi responsabilità. Sul secondo è Marchetti a commettere un errore clamoroso, quando blocca un pallone dopo aver superato la linea di porta. Sul 3-3, errore della coppia Marchetti-Konko. Ecco le pagelle del match:

LUDOGORETS

Stoyanov 6, Caicara 6, Mantyla 6 (84′ Quixada 7), Moti 5,5, Minev 5, Espinho 7, Zlatinski 6, Misidjan 6,5, Marcelinho 6,5 (78′ Platini s.v.), Aleksandrov 5,5 (Lumu 6,5), Bezjak 7.

Bryan Perea, il suo goal non serve alla Lazio che esce comunque

Bryan Perea, il suo goal non serve alla Lazio che esce comunque

LAZIO

Marchetti 3,5: una paperissima del portiere biancoceleste sul secondo gol dei bulgari. Colpevole anche sul terzo gol subito, quando sbaglia l’uscita.

Konko 4,5: prestazione assolutamente sottotono del terzino destro. Errore in collaborazione con Marchetti sula terza marcatura che vale l’eliminazione.

Biava 5: viene saltato costantemente dagli avversari. Sua la deviazione sul primo gol del Ludogorets.

Ciani 6: sicuramente il migliore della retroguardia biancoceleste. Ferma gli avversari evitando pericoli, anche se alcune volte riccorre ad interventi duri.

Radu 5: poco incisivo in fase di spinta, fatica anche in fase difensiva.

Biglia 6,5: più che sufficiente la sua prestazione. Si fa vedere in mezzo al campo, smistando un pò di palloni per gli attaccanti. Suo il colpo di testa decisivo per il gol di Klose.

Ledesma 5,5: non riesce a guidare il centrocampo biancoceleste, soffrendo la fisicità degli avversari.

Onazi 6: grande inizio di partita per lui, firma anche l’assist per il 2-0 di Perea. Si spegne poi nel finale.

Candreva 6,5: prova a scatenare la sua velocità nel primo tempo, trovando delle buone giocate. Viene poi sostituito nella seconda frazione di gara, e la sua squadra si spegne. (64′ Lulic 5: soffre sulla sua fascia le giocate degli avversari, prestazione da dimenticare).

Perea 7: si fa vedere molto nel primo tempo, trovando degli appoggi interessanti per i compagni. Nella ripresa arriva il meritato gol. (71′ Klose 6,5: entra e segna il gol che poteva essere decisivo, anche se prima ne sbaglia un altro).

Keita 7: dopo 20 secondi segna il suo primo gol in Europa. Il giovane talento della Lazio fornisce una prestazione continua nel corso del match, guidando l’attacco biancoceleste. Purtroppo non basta per accedere agli ottavi di finale. (84′ Gonzalez s.v.).

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending