Connect with us

Europa League

Europa League: Fiorentina- Esbjerg 1-1, le pagelle di SportCafe24

Pubblicato

|

Fiorentina, Sportcafe24
Josip Ilicic, grande protagonista di Fiorentina- Esbjerg

Josip Ilicic, grande protagonista di Fiorentina- Esbjerg

 La Fiorentina centra la qualificazione agli Ottavi di finale di Europa League dove troverà la Juventus. Al Franchi va in scena una partita a tratti soporifera ma ben gestita dagli uomini di Montella che , dopo il vantaggio di Ilicic ad inizio ripresa, vengono ripresi sul finale di gara da Vestergaard.

Ecco il pagellone di SportCafe24 :

FIORENTINA:  

 ROSATI 6 –  L’ex Lecce e Napoli debutta in maglia viola senza troppi grattacapi,  non venendo  quasi mai chiamato in causa;  risulta abbastanza  sicuro nelle uscite ed in occasione delle sporadiche  conclusioni danesi, vedi la prodezza sul tiro di Vestergaard. In ritardo sulla conclusione di Nielsen nel secondo tempo che sfiora pericolosamente il palo,  incolpevole sulla rete subita.

RONCAGLIA 6- Partita di normale amministrazione per il difensore argentino, il quale nel secondo parziale di gara cerca di spingersi in avanti , risultando però  impreciso.

RODRIGUEZ 6- Il perno portante della difesa viola si vede poco viste le scarse folate offensive degli avversari. Montella lo fa uscire al 60′ per preservalo in vista del triplo impegno di campionato ed europeo contro  la Juve.

TOMOVIC (60′) 6- Uno spezzone di gara senza troppi sussulti.

COMMPER 4,5- Il peggiore  in campo dei toscani; molto insicuro e vittima di un tunnel  beffardo in occasione della rete del pareggio, oltre che essere reo di un palla persa da fare accapponare la pelle sull’1 a o e che poteva portare al pareggio dell’Esbjerg.

PASQUAL 6- Il capitano gioca con i freni tirati, non spingendo come al solito ma risulta  sempre preciso e puntuale nelle sovrapposizioni sulla sinistra. Sostituito da Vargas nel finale di gara.

VARGAS( 79′) s.v –  Da segnalare solamente la bellissima  volè provata dal peruviano su calcio d’angolo di Borja Valero  nei minuti finali.

PIZARRO 6- Cerca di fungere da direttore d’orchestra nella linea mediana del campo. Il compito gli riesce discretamente, cercando molte verticalizzazioni in avanti.

VALERO 6,5- Lo spagnolo gioca  senza risparmiarsi vista la lunga squalifica che lo aspetta in campionato. Molto propositivo e generoso, agendo da fulcro tra il reparto difensivo e quello d’attacco.

AMBROSINI 6- L’ex capitano rossonero è protagonista di una buona prestazione dopo la lunga assenza per infortunio. Ottima la fase di interdizione a centrocampo, svolgendo un pressing asfissiante sui portatori di palla danesi. Al 65′ lascia il posto a Bakic.

BAKIC (65′)- s.v

MATOS 6,5- Gli manca solo la rete; il 21enne (compiuti proprio questa sera) brasiliano si rende sempre pericoloso in fase offensiva, diventando la spina del fianco della difesa ospite. Impreciso sotto rete.

GOMEZ 6- Il bomber tedesco ritorna titolare dopo 5 mesi e mezzo; nel primo tempo si vede molto poco anche perchè non assistito al meglio. Nella seconda parte di gara l’ex Bayern cresce di intensità e livello anche se , ovviamente, la condizione non è eccelsa; i segnali sono comunque  incoraggianti.

ILICIC- 7,5- Il fantasista sloveno è semplicemente il migliore in campo; sempre intraprendente e pericoloso in attacco, nonchè autore della rete del vantaggio siglata ad inizio ripresa. Dopo un inizio di stagione non convincente, l’ex Palermo sta diventando sempre più protagonista della compagine viola.

ESBJERG:

DUBRAVKA 5,5- Autore di ottime parate nel secondo tempo, ma COLPEVOLE sulla rete del vantaggio toscano dove, sulla punizione di Ilicic, l’estremo difensore si posiziona in maniera “agghiacciante”(come direbbe Antonio Conte) e si fa sorprendere senza alibi.

LAURSEN 5- Per lui non è serata, così come tutti i suoi compagni di reparto. Tante palle perse e indecisioni.

LUCENA 6- Uno dei pochi a salvarsi nel reparto arretrato della squadra danese; cerca di dare una mano anche a centrocampo.

DROBO- AMPEM 5- Il ragazzone ghanese non poteva giocare peggio dell’andata; la sua prestazione è comunque insufficiente viste le enormi difficoltà nell’arginare le sortite viola. Molto macchinoso e lento.

KNUDSEN 6- Uno dei migliori dei suoi; ottimo in fase difensiva nonchè molto propositivo sulla sinistra durante le ripartenze.

BERGVOLD 5- L’ex Livorno non è in serata; molto impreciso e poco incisivo sia in fase di contenimento che di spinta. Serata da dimenticare.

ANDERSEN 5- Vedi Bergvold. Molto impreciso e falloso; al 65′ esce per l’ingresso di Lekven

LEKVEN (65′) 6- Il centrocampista norvegese cerca di portare brio ai suoi, riuscendoci in qualche occasione. Da premiare la volontà.ANDERSEN 5- Anche lui non in partita. Viene sostituito al 67′ da Levken.

RASMUSSEN 5- Nonostante la sua partita duri 41′ per via di un infortunio, il giovane danese appare spaesato e poco dinamico.

VESTERGAARD (41′) 6,5- Il migliore dei suoi; entra in sostituzione di Rasmussen sul finale di primo tempo, rendendosi sin da subito molto costruttivo ai fini della manovra dell’Esbjerg. Autore del goal del pareggio dopo una grande azione personale.

PUSIC 5,5- Non ripete la buona prestazione dell’andata ( autore del momentaneo pareggio danese)  e non riesce ad essere incisivo.Viene sostituito da uno dei gemelli Ankersen al 57′.

ANKERSEN (57′) 6- Ottimo il suo impatto con la gara; si dimostra molto efficace in avanti a supporto dei suoi compagni d’attacco.

NIELSEN 5- In evidenza solo per le sue numerose palle perse.

VAN BUREN 5,5- Il terminale offensivo dei danesi viene oscurato da una prestazione globale insufficiente; poco coinvolto nelle azioni offensive dei compagni.

Simone Gianfriddo

 

 

 

 

 

 

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending