Redazione

Straordinaria Errani: in semifinale al Roland Garros!

Straordinaria Errani: in semifinale al Roland Garros!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PARIGI, 5 GIUGNO – Una prestazione semplicemente meravigliosa. Un sogno che, dopo le imprese made in Schiavone delle ultime stagioni, si rinnova e rinasce grazie all’immenso talento della bolognese Sara Errani, 25 anni e una stagione già da incorniciare alle spalle. Sara si sta dimostrando, partita dopo partita, giocatrice matura e pronta per i grandi palcoscenici e, al termine di questo Roland Garros, sarà la prima delle italiane in classifica WTA, precedendo Flavia Pennetta e la stessa Francesca Schiavone. Ma intanto si può godere questa eccezionale vittoria per prepararsi alla partita più importante della sua carriera: la semifinale dello Slam più affascinante del mondo, il Roland Garros. 

MERAVIGLIOSI QUARTI – Per accedere ai quarti la bolognese ha trovato sulla sua strada la tedesca Angelique Kerber, numero 10 al mondo, giocatrice solida e preparata, ma incapace di opporre resistenze di fronte alla straordinaria condizione atletica dell’atleta italiana, pimpante dal primo all’ultimo punto e incontenibile nell’ultimo tie-break, che ha decretato il suo accesso alle semifinali. La partita è stata subito in discesa, in virtù del break realizzato dall’italiana sul primo servizio della Kerber, incapace di recuperare il parziale subito e sconfitta 6-3, grazie alla grande varietà di colpi messa in campo dalla Errani, capace di giocare indifferentemente palle alte o potenti, corte o lunghe, senza pregiudicare mai la qualità dei suoi colpi, ma evidenziando tutte le difficoltà della tedesca.

GAME, SET AND MATCH – Il secondo set si è rivelato estremamente imprevedibile, caratterizzato da continui break e contro-break che mostravano le difficoltà di entrambe le atlete nel tenere il proprio servizio, ma anche la loro caparbietà e capacità di reazione, che permetteva ad entrambe di recuperare i game lasciati sul campo. Grazie ad un eccezionale recupero sul 6-5 per la tedesca, Sara è riuscita a portare il set al tie-break, resa ancor più determinata dall’evidente calo atletico dell’avversaria, incapace di sfruttare le prime di servizio ed evidentemente sulle gambe. La Errani ha trovato così un carico di energie nervose eccezionale, grazie al quale è riuscita a vincere agevolmente il tie-break con il punteggio di 7-2, dopo aver piazzato un 3-0 di parziale iniziale al limite della perfezione.

SEMIFINALE DA URLO – La parte superiore del tabellone, orfana della n.1 Azarenka e della n.3 Radwanska, regala all’italiana una semifinale decisamente alla portata della sua condizione atletica e mentale: l’australiana n.6 del tabellone Samantha Stosur è un’avversaria non certo impossibile per una giocatrice come la Errani, che ha dimostrato di saper utilizzare al meglio tutti i colpi a sua disposizione. Dopo le due finali della Schiavone e la sua stupenda vittoria del 2010, l’Italia torna nuovamente, sempre al femminile ovviamente, ai vertici del tennis mondiale, come dimostrano i grandi risultati ottenuti in Fed Cup dalle nostre portacolori. Se Sara supererà l’ostacolo Stosur siamo certi che nulla potrà più fermarla e, giunta ai massimi livelli internazionali a 25 anni, potrà davvero dire la sua per le primissime posizioni della classifica WTA e potremo sognare ancora tante vittorie e meravigliose soddisfazioni.

Sara Errani b. Angelique Kerber 6-3; 7-6

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *