Connect with us

Basket

Nba, i risultati della notte: Clippers schiacciasassi, Boston Ko con Utah

Pubblicato

|

31 i punti della serata di Blake Griffin

Nei 5 incontri previsti nella notte Nba spicca la vittoria netta dei Los Angeles Clippers a New Orleans. Doc Rivers può dirsi soddisfatto dei suoi uomini, mentre la sua vecchia squadra, Boston, cade in casa dei Jazz. Tutte le sintesi delle gare Nba le trovate solo su SportCafe24.

New Orleans Pelicans-Los Angeles Clippers 110-123

Quando in un match si scontrano due dei lunghi più dominanti della lega – in questo caso Anthony Davis e Blake Griffin – il pitturato diventa off-limits, e per forza di cose la chiave della partita va ricercata nel tiro da fuori. Così è stato nell’incontro di questa notte tra Pelicans e Clippers, dove a decidere la sfida in favore dei californiani è stata la pioggia di triple messa a segno dagli esterni, con un Jamal Crawford sugli scudi e autore di un pazzesco 7/12 dall’arco. Nel complesso la banda di coach Doc Rivers realizza 16 triple su 28 tentativi, chiudendo col 51,8% dal campo e lasciando le briciole ai Pelicans. I Clippers provano a scappare toccando il +19 nel terzo quarto, ma Nola, guidata dal solito Davis – le cui doppie doppie consecutive salgono a 4 – e dall’inaspettato Ajinca riesce a ricucire lo strappo, dando filo da torcere fino alla fine a Chris Paul e compagni. Per il play – ex dell’incontro – solita doppia doppia da 19 punti e 13 assist, mentre Griffin raggiunge la partita numero 17 di fila con almeno un ventello alla voce “punti segnati”. Per i Clippers (39-20) vittoria che consente di rimanere in scia a Portland e Houston nella corsa al terzo posto a Ovest, mentre è ormai un’utopia il sogno playoff dei Pelicans (23-33).

New Orleans: Davis 26, Ajinca 19, Morrow 13. Rimbalzi: Ajinca 12. Assist: Roberts 7.
LA Clippers: Crawford 24, Griffin 22, Paul 19. Rimbalzi: Jordan 16. Assist: Paul 13.

Utah Jazz-Boston Celtics 110-98

Con la quinta sconfitta, in altrettante gare, finisce il “tour dell’orrore” dei Boston Celtics sui parquet dell’Ovest. L’ultima batosta arriva in casa degli Utah Jazz, abili a costruire un solido vantaggio in doppia cifra già nel primo quarto, e a mantenerlo per tutta la durata del match, nonostante i tentativi di rimonta Celtics ad opera del solo Rajon Rondo, ormai l’unico giocatore degno della storica casacca biancoverde rimasto dalle parti del Td Garden. Vittoria di squadra per i Jazz, che trovano un ottimo 55% dal campo e mandano ben 6 uomini in doppia cifra. Oltre al già citato Rondo, per Boston apprezzabile anche la prova di Olynyk e Jeff Green, mentre i padroni di casa salutano con gioia il rientro – più che positivo – di Favors.
Una partita che cambia poco gli scenari di classifica in ottica playoff, ma che lascia un minimo motivo di contentezza ai tifosi di Boston (19-39): la vittoria di Utah (20-36) consente infatti alla franchigia di Salt Lake City di abbandonare all’ultimo posto della Western Conference i rivali di sempre dei Celtics, i Los Angeles Lakers.

Utah: Burks 21, Favors 20, Williams 19. Rimbalzi: Williams 7. Assist: Hayward 10.
Boston: Green 21, Olynyk 21 (7/11, 1/2, 4/4 tl), Rondo 18. Rimbalzi: Bass 8, Olynyk 8. Assist: Rondo 10.

Simone Viscardi

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending