Connect with us

Champions League

Il Dortmund batte 4-2 lo Zenit ed ipoteca i quarti | Highlights

Pubblicato

|

Insufficienza pesante oggi per Lewandosky

Zenit e Borussia Dortmund apriranno alle ore 18 la due giorni dedicata agli ottavi di finale di Champions League. Sicuramente non un match scintillante, visto soprattutto che i russi si sono qualificati totalizzando soltanto 6 punti nel girone. I tedeschi invece hanno vinto il proprio girone, eliminando di fatto il Napoli.

QUI ZENIT – Spalletti scioglie ogni dubbio nella conferenza del pre-partita, con Lodygin che difenderà la porta dello Zenit. La difesa sarà a 4, composta da Smolnikov, Neto (favorito su Hubocan), Lombaerts e l’italiano Criscito, a centrocampo Witsel e Zyrianov. Sulla trequarti Rondon è pienamente recuperato, ma dovrebbe cominciare dalla panchina, con al suo posto Shatov, affiancato da Hulk e Arshavin, dietro all’unica punta Kerzhakov, che ha superato i problemi alla schiena. Assenze pesanti però per il tecnico ex Roma, che dovrà rinunciare al difensore Ansaldi, al centrocampista Shirokov e all’attaccante Danny.

QUI DORTMUND – Il tecnico Jurgen Klopp teme gli avversari, soprattutto Hulk, come dichiarato in conferenza. L’acciaccato Hummels non dovrebbe essere della partita, quindi la coppia di difensori centrali sarà molto probabilmente composta da Friedrich e Papastathopoulos, con i terzini Schmelzer e Grosskreutz. In mediana Kehl e Sahin, con il trio Reus-Mkhitaryan-Hofmann dietro al recuperato Lewandowski, con Aubameyang inizialmente in panchina. Il club tedesco sul fronte indisponibili, non è sicuramente messo meglio; infatti oltre a Hummels, mancheranno Subotic, Gundogan, Blaszczykowski e Bender.

FORMAZIONI UFFICIALI:

Zenit (4-4-2): Lodygin; Anyukov, Neto, Lombaerts, Criscito; Shatov, Fayzulin, Witsel, Arshavin; Hulk, Rondon. A disp.: Malafeev, Hubocan, Smolnikov, Lukovic, Zyryanov, Tymoshchuk, Kerzhakov. All. Spalletti.

Dortmund (4-2-3-1): Weidenfeller; Piszczek, Friedrich, Papastathopoulos, Schmelzer; Kehl, Sahin; Grosskreutz, Mkhitaryan, Reus; Lewandowski. A disp.: Langerak, Durm, Sarr, Jojic, Hofmann, Aubameyang, Schieber. All. Klopp.

RIVIVI IL MATCH CON LA DIRETTA TESTUALE!

17.53 – Benvenuti alla diretta testuale del match tra Zenit San Pietroburgo e Borussia Dortmund. Potrete interagire con noi su Twitter attraverso l’hashtag #askSportCafe24

17.57 – Le due squadre stanno per fare il loro ingresso sul terreno di gioco.

17.59 – Suona l’inno della Champions! Manca ormai pochissimo al calcio d’inizio!

1′ – Fischio d’inizio!

2′ – Ripartenza veloce dello Zenit, con Rondon che prova ad innescare Hulk, ma risolve tutto Piszczek!

4′ – GOOOOL, VANTAGGIO DORTMUND! Mkhitaryan sblocca il risultato battendo il portiere sul palo sinistro!

5′ – CLAMOROSO, RADDOPPIO DORTMUND! Ha segnato Marco Reus! 

12′ – Possesso palla dello Zenit, che però non risulta incisivo.

14′ – Primo cambio nello Zenit: esce Arshavin per un infortunio, al suo posto entra Tymoshchuk.

18′ – Ancora un’occasione per il Borussia, con Lewandowski che rientra per calciare col destro, ma Lodygin in uscita fa sua la sfera.

30′ – Reus vicino al tris! Tiro da appena dentro l’area a giro, ma la palla esce fuori di poco alla destra del portiere avversario.

37′ – Prova Kehl da fuori, Lodygin blocca senza problemi.

38′ – Punizione di Reus, ma la conclusione è debole e piuttosto centrale.

45′ – Un minuto di recupero in questa prima frazione di gara.

FINE PRIMO TEMPO! IL DORTMUND CONTROLLA IL MATCH SUL 2-0, DOPO I GOL NEI PRIMI 5 MINUTI DI MKHITARYAN E REUS.

46′ – Il direttore di gara fischia l’inizio del secondo tempo!

48′ – Lewandowski supera due avversari in velocità, e da dentro l’area scarica un gran destro, ma trova la risposta di Lodygin che devia in angolo!

51′ – Combinazione Shatov-Hulk, con quest’ultimo che prova il gran destro al volo ma il tiro è deviato in corner!

53′ – Tymoshchuk effettua un retropassaggio al portiere rischiando un clamoroso autogol, salva ancora Lodygin, che in scivolata mette in fallo laterale!

54′ – Ammonito Anyukov per una brutta entrata ai danni di un avversario.

56′ – Colpo di testa di Friedrich su un calcio di punizione, palla nelle mani dell’estremo difensore dello Zenit.

57′ – GOOOL! ACCORCIA LE DISTANZE LO ZENIT! Azione rocambolesca sotto porta dopo una grande azione di Hulk, Rondon colpisce il palo, arriva Shatov e di potenza mette dentro l’1-2! 

61′ – GOOOL, TRIIIS DORTMUND! Doppio scambio Piszczek-Lewandowski, con l’attaccante polacco che batte Lodygin e firma l’1-3!

68′ – Calcio di rigore per lo Zenit per fallo di Piszczek su Fayzulin! Il polacco viene ammonito.

69′ – HULK NON SBAGLIA DAL DISCHETTO! Sinistro potentissimo sotto l’incrocio, è 2-3!

71′ – Sostituzione per il Borussia: dentro Aubameyang al posto di Mkhitaryan.

71′ – RETEEE, INCREDIBILEEE! DORTMUND ANCORA IN GOL! Quarto gol dei tedeschi, ancora Lewandowski a segno! Risultato ora sul 2-4!

80′ – Sinistro da fuori potente e insidioso di Hulk, Weidenfeller si stende sulla sua sinistra e devia in calcio d’angolo!

81′ – Ammonito Fayzulin.

83′ – Azione pericoloso dello Zenit sulla destra, con la combinazione Shatov-Anyukov, quest’ultimo mette in mezzo, ma il portiere del Dortmund in uscita bassa anticipa un possibile tap-in!

84′ – Doppio cambio per Spalletti: entrano Kerzhakov e Smolnikov, fuori Anyukov e Fayzulin.

85′ – Cambio nel Borussia: entra Hofmann al posto di uno stanco Reus.

90′ – Tiro di Witsel da fuori, Weidenfeller blocca senza problemi!

90′ – Ultimo cambio nel Borussia: dentro Durm al posto di Grosskreutz!

90′ – 4 minuti di recupero!

MATCH TERMINATO! IL DORTMUND BATTE 4-2 LO ZENIT IN TRASFERTA ED IPOTECA IL PASSAGGIO AI QUARTI DI FINALE!

IL RIASSUNTO DEL MATCH

Il Borussia Dortmund parte fortissimo e va a segno due volte nei primi cinque minuti, prima con Mkhitaryan poi con Marco Reus. Nel secondo tempo lo Zenit comincia meglio e accorcia le distanze dopo un’azione rocambolesca, con Shatov che ne approfitta e firma l’1-2. Ma la gioia dei russi dura poco, perchè Lewandowski firma il tris 4 minuti più tardi. La squadra di Spalletti non molla e accorcia ancora, questa volta su calcio di rigore trasformato da Hulk, concesso per fallo di Piszczek su Fayzulin. Ma la replica dei gialloneri è ancora una volta immediata, con il bomber polacco che firma la sua doppietta personale e il 4-2 finale.

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending