Connect with us

Basket

Nba, i risultati della notte: Golden State ok a Detroit, cadono ancora i Knicks

Pubblicato

|

Non bastano i 44 punti di Anthony, i Knicks perdono ancora

Non bastano i 44 punti di Anthony, i Knicks perdono ancora

Queste le sintesi delle gare Nba giocate nella notte:

NEW YORK KNICKS-DALLAS MAVERICKS 108-110

Beffa enorme per i Knicks, che nonostante un superbo Carmelo Anthony da 44 punti, 4 assist 3 9 rimbalzi, ed una grande rimonta, perdono la nona delle undici partite disputate. Questa volta a condannare al ko la franchigia della “Grande Mela” è un fortunoso tiro allo scadere di Dirk Nowitzki: la palla sbatte ripetutamente sui ferri prima di entrare nel canestro e gelare il Madison Square Garden. Il tutto iniziato da un improbabile conclusione da tre punti di JR Smith. Un vero peccato per i Knicks, che sul 108-102 ad un minuto dalla fine erano riusciti a riacciuffare gli avversari grazie a Chandler ed alla tripla finale di Melo, dopo una partita all’insegna dell’inseguimento nei confronti dei texani, dove il milgior realizzatore è Vince Carter con 23 punti, seguito dai 22 di Monta Ellis. Da segnalare anche i 10 rimbalzi di Dalembert e gli 8 assist di Harris. Quarta vittoria nelle ultime 5 gare per la franchigia di proprietà di Mark Cuban, numeri ottimi in vista della parte finale di questa stagione regolare.

New York: Anthony 44 punti, Smith 15 Assist: Smith e Felton 7 Rimbalzi: Chandler 12

Dallas: Carter 23 punti, Ellis 22 Assist: Harris 8 Rimbalzi: Dalembert 10

DETROIT PISTONS-GOLDEN STATE WARRIORS 96-104

Grazie ad ultimo grande quarto i Warriors riescono ad espugnare “Auburn Hills” al termine di una partita equilibrata e che ha visto i Piston avanti di 5 nel terzo quarto, prima di crollare negli ultimi minuti di gioco. Sugli scudi come sempre Stephen Curry con 19 punti, 9 assist ed 8 rimbalzi, mentre Clay Thompson mette a referto 19 punti, 2 assist e rimbalzi. Ottima prestazione anche per un ritrovato Jermaine O’Neal da 16 punti e 10 rimbalzi. Per i “pistoni”, che lasciano ancora in panchina Gigi Datome per tutta la durata dell’incontro, il miglior realizzatore è Monroe con 23 punti, mentre sono da segnalare anche le prestazioni di Smith (18 punti, 7 assist ed 11 rimbalzi) e Jennings (11 punti, 10 assist e 4 rimbalzi). Per i Warriors è il quarto successo consecutivo, mentre i Pistons giungono al quarto ko nelle ultime 5 gare, ma i play-off restano a portata di mano.

Detroit: Monroe 23 punti, Smith 18 Assist: Jennings 11 Rimbalzi: Smith 11

Golden State: Curry e Thompson 19, O’Neal 16 Assist: Curry 9 Rimbalzi: O’Neal 10

PHILADELPHIA 76’ERS-MILWAUKEE BUCKS 110-130

I Bucks tornano alla vittoria espugnando il parquet di Philadelphia, umiliata dalla peggior squadra della lega e sempre più in balia di una stagione da incubo: con questa sono 11 sconfitte consecutive. Partita letteralmente dominata dagli ospiti, che trovano un OJ Mayo in serata di grazia da 25 punti e 7 triple a bersaglio. 7 su 11 giocatori dei Bucks riescono a raggiungere la doppia cifra in termini di punti, mentre dall’altra parte va tutto storto ai disastrati 76ers che sbagliano tutto. L’emblema della serata è la schiacciata sbagliata in totale solitudine da Wroten, un errore madornale a questi livelli. Per i 76ers c’è comunque da segnalare la buona prova di Young (28 punti, 7 assist e 5 rimbalzi)

Philadelphia: Young 28 punti, Carter-Williams 20 Assist: Young 7 Rimbalzi: Moultrie 8

Milwaukee: Mayo 25 punti, Ilyasova 20 Assist: Sessions 5 Rimbalzi: Adrien 8

Questa notte si giocheranno 7 partite:

Cleveland Cavaliers-Toronto Raptors

Indiana Pacers-Los Angeles Lakers

Washigton Wizards-Orlando Magic

Atlanta Hawks-Chicago Bulls

Denver Nuggets-Portland Trail Blazers

Phoenix Suns-Minnesota Timberwolwes

Sacramento Kings-Houston Rockets

Enrico Cunego

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending