Connect with us

Calcio Estero

Ligue 1: PSG e Monaco continuano la marcia, avanza il Saint Etienne

Pubblicato

|

Il St. Etienne va a caccia della Champions League, Sportcafe24 Ligue1
Zlatan Ibrahimovic solito mattatore per i parigini

Zlatan Ibrahimovic solito mattatore per i parigini

In Ligue 1 si è giocata la ventiseiesima giornata. Ecco il resoconto dei match giocati:

MONACO-REIMS 3-2 (8′ Germain, 63′ Toulalan, 95′ Kurzawa; 53′ e 71′ Oniangue)

Nell’anticipo del venerdì girandola di emozioni tra il Monaco ed il Reims, con i monegaschi che trovano la vittoria solo all’ultimo respiro. Vantaggio dei padroni di casa al minuto 8 con Germain, che di testa devia in rete un calcio d’angolo di Joao Moutinho. Pareggio ospite al 63′ con il congolese Oniangue, che in diagonale supera Subasic. Nuovo vantaggio ospite al 63′ con Toulalan, che da fuori area fa partire un destro che supera per la seconda volta Placide. 8 minuti dopo è ancora Onianguè e pareggiare i conti approfittando di una maldestra uscita di Subasic. La gara sembra avviata al pareggio ma all’ultimo secondo Kurzawa ribatte in rete una conclusione respinta dal palo. Bianco-rossi sempre a -5 dal PSG, mentre il Reims rimane al settimo posto con 39 punti.

MARSIGLIA-LORIENT 1-0 (82′ Gignac)

Vittoria sofferta per il Marsiglia contro un combattivo Lorient che cade solo all’82’ a causa di bomber Pierre Andrè Gignac, che insacca a porta vuota dopo un azione dalla sinistra. Con questo successo il Marsiglia sale al quinto posto con 43 punti portandosi a sole 3 lunghezze da Lille terzo. Ora la Champions League è più vicina.

BASTIA-SAINT ETIENNE 0-2 (33′ Brandao, 90′ autogol Harek)

Vittoria fondamentale per il Saint Etienne in chiave preliminari di Champions. I “verts” espugnano Bastia grazie ad una rete per tempo ed ora si ritrovano ad un solo punto dal Lille. Al 33′ gli ospiti passano in vantaggio grazie ad un tocco sotto porta di Brandao, che approfitta di un calcio d’angolo calciato da Mollo e da un’allegra marcatura da parte dei difensori avversari. Al 90′ arriva il gol del raddoppio: grottesco autogol di Harek che tenta un retropassaggio che si rivela impossibile da ricevere per il portiere di Lica, che si vede sorprendentemente battuto dal proprio compagno di squadra. Bastia nono con 36 punti ed alla terza sconfitta in 4 gare.

BORDEAUX-EVIAN 2-1 (52′ Faubert, 82′ Saivet; 73′ Berigaud)

Cade ancora l’Evian ed ora la situazione per i “lilla” si fa veramente delicata. Il Bordeaux va avanti al 52′ con Faubert, che batte il portiere Hansen con un tiro dal limite dell’area. Il pareggio degli ospiti arriva nella ripresa, grazie ad un tocco ravvicinato da parte di Berigaud, al nono centro stagionale. All’82’ ecco arrivare il gol-partita: calcio d’angolo di Sertic e colpo di testa vincente di Saivet. Il Bordeaux sale a 37 punti e si riprende dopo due sconfitte consecutive, mentre ora l’Evian è solo a 2 punti dal Valenciennes terzultimo.

GUINGAMP-NIZZA 1-0 (93′ Yatabare)

Finale thrilling allo “Stade de Rodourou”, dove il Guingamp coglie la vittoria solo al 93′, grazie ad un gol del bomber maliano Yatabare, che sfrutta una parata disperata del secondo portiere Hassen su tiro del neo-entrato Mandanne. Con questo importante successo i bretoni ritrovano i 3 punti, che mancavano dal 30 novembre, e si riportano a debita distanza dalla zona rossa, distante ora 7 punti. 2 lunghezze più sopra, a quota 31, c’è il Nizza in compagnia del Nantes.

MONTPELLIER-AJACCIO 2-0 (55′ Mounier, 93′ Cabella)

Matura nella ripresa il successo del Montpellier, che supera grazie alle reti di Mounier e Cabella l’ormai derelitto Ajaccio, fanalino di coda della Ligue 1. Vantaggio al 55′ grazie ad una bella azione iniziata da Cabella, che crossa in area per l’ex Milan M’Baye Niang, il quale di testa serve ottimamente il ben appostato Mounier, il quale non può far altro che insaccare la rete del vantaggio. Nel finale, al 93′ è Cabella a raddoppiare con un preciso destro che si infila nell’angolino basso alla sinistra di Guillermo Ochoa. Ajaccio che rimane ultimo con 14 punti, mentre il Montpellier sale a 32 punti e vede ormai lontano lo spauracchio della retrocessione.

VALENCIENNES-SOCHAUX 2-2 (51′ ed 86′ Waris; 54′ Corchia, 89′ Marange)

Tante emozioni ma alla fine un pareggio che serve veramente poco a due squadre intrappolate nella zona rossa della classifica. Al 51′ i padroni di casa vanno avanti grazie ad un rigore trasformato dall’attaccante ghanese Waris, arrivato a gennaio dallo Spartak Mosca. Il pareggio giunge solo 3 minuti dopo grazie a Sebastien Corchia, che dai 25 metri manda in gol una punizione che coglie impreparato Pennetteau. Nuovo vantaggio bianco-rosso all’86’ ancora firmato da Waris, che manda in rete un bel assist in spaccata dell’israeliano Meliksson. Ma passano ancora solo 3 minuti ed il Sochaux agguanta il pareggio grazie a Marange, che di testa manda in rete un calcio d’angolo battuto da Roudet. Con questo pareggio il Sochaux sale a 19 punti rimanendo penultimo, mentre il Valenciennes terzultimo sale a 22 punti vedendo sfumare l’aggancio all’Evian quartultimo e con 2 punti in più dei bianco-rossi.

TOLOSA-PSG 2-4 (44′ e 72′ Ben Yedder; 32′, 68′ e 89′ Ibrahimovic, 56′ Lavezzi)

Nel primo match della domenica il PSG risponde alla vittoria del Monaco sbancando il campo di Tolosa e ricacciando a -5 i rivali. Al 32′ Ibra porta in vantaggio i suoi con un calcio di rigore, ma al 44′ Ben Yedder pareggia con un bel piattone al volo su assist di Didot. Al 56′ con un sinistro di prima Lavezzi riporta in vantaggio i suoi, che triplicano grazie ad un altro gol di Ibrahimovic, che di testa trasforma in oro la punizione calciata da Cabaye. Ibra che all’89’ ha l’occasione di battere un altro calcio di rigore. Il tentativo di cucchiaio viene respinto da Boucher, ma il fuoriclasse svedese è lestissimo a ribattere in rete. Tripletta per l’ex Milan. Con questo ko il Tolosa rimane decimo con 33 punti.

NANTES-RENNES 0-3 (16′ N’Tep, 63′ Konradsen, 90′ Toivonen)

Nel sentitissimo derby del Nord-Ovest un Nantes in caduta libera cede ad un ottimo Rennes che grazie a questo punto aggancia i rivali a quota 31 punti. Vantaggio ospite al 16′ con N’Tep che a due passi dalla porta non può far altro che tramutare in rete l’assist dalla sinistra di M’Bengue. Raddoppio al 63′ grazie al norvegese Konradsen, che da fuori area batte con un gran tiro Riou, il quale viene superato anche al 90′, con il sempre più prolifico Ola Toivonen che di scavetto supera l’estremo difensore avversario dopo una grande azione di contropiede. E’ crisi nera per il Nantes, giunto alla terza sconfitta in 4 gare e a digiuno di vittorie dal 12 gennaio.

LILLE-LIONE 0-0

Finisce 0-0 il posticipo serale della domenica, con entrambe le squadre che recriminano per dei mancati rigori concessi tutti accomunati da falli di mano. Per il resto due grandissime occasione da entrambe le parti con salvataggi sulla linea di porta da parte di Umtiti e Kjaer. Finisce con un pareggio che non accontenta nessuno: il Lille terzo ora vede avvicinarsi il Saint Etienne ad un solo punto di distanza, mentre il Lione rimane al sesto punto con 41 punti e fallisce l’avvicinamento nei confronti dei rivali di giornata.

Enrico Cunego

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending