Simone Viscardi
No Comments

Nba, i risultati della notte: Brooklyn stende i Lakers

Nba: Anche i Nets escono vittoriosi dallo Staples Center. Houston la spunta nel finale a Phoenix, mentre Portland batte Minnesota con super Lillard

Nba, i risultati della notte: Brooklyn stende i Lakers
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nella notte tra domenica e lunedì sono 8 le gare in programma per l’Nba. Tra i big match la sfida delle metropoli, con i Brooklyn Nets che escono vittoriosi da Los Angeles, sponda Lakers. Portland continua la sua corsa verso i primi posti della Western Conference vincendo contro Minnesota, ma Houston tiene botta mettendo nei guai i Phoenix Suns. Tutte le sintesi delle gare Nba le trovate solo su SportCafe24.

Los Angeles Lakers-Brooklyn Nets 102-108

Partita storica allo Staples Center, ma per motivi che poco hanno a che fare con lo sport. Jason Collins torna in campo dopo aver annunciato la propria omosessualità, e lo fa con la maglia dei Brooklyn Nets. La vittoria per la squadra di coach Kidd porta le firme di Paul Pierce e Deron Williams: l’ex Celtic e il playmaker ne mettono 55, guidando i bianconeri verso la vittoria numero 26 in stagione, utile a tenere saldo il sesto posto ad Est. I Lakers riescono a rimanere a contatto, anche grazie al rientrante Pau Gasol, ma non danno mai l’impressione di poter rimontare i Nets. Ad aggravare una situazione già disperata arriva l’annuncio di coach D’Antoni, secondo il quale il rientro di Kobe Bryant dall’infortunio potrebbe non avvenire prima della fine della stagione.

Los Angeles: Gasol 22, Meeks 19, Bazemore 17, Hill 11, Young 10. Rimbalzi: Gasol 11. Assist: Marshall 7.
Brooklyn: Williams 30, Pierce 25, Kirilenko, Johnson e Blatche 10. Rimbalzi: Kirilenko 10. Assist: Johnson 8.

Phoenix Suns-Houston Rockets 112-115

Vittoria importantissima per Houston, che supera i Suns nel finale e tiene saldamente in pugno la terza piazza della Western Conference. A Phoenix non basta un super Dragic da 35 punti per avere la meglio sui texani. La partita presenta numerose oscillazioni nel punteggio, con una partenza forte dei Suns e un ritorno altrettanto incisivo dei Rockets, guidati da Dwight Howard e Patrick Beverley, autore di 12 punti nel finale utili all’ultimo, decisivo, sorpasso. Phoenix avrebbe la possibilità del pareggio allo scadere, ma la tripla del solito Dragic non trova la retina. Una sconfitta che inguaia i Suns, fermi a 33 vittorie e insidiati dal possibile ritorno di Dallas e Memphis.

Phoenix: Dragic 35, Green 23, Markieff Morris 21. Rimbalzi: Tucker, Plumlee e Markieff Morris 7. Assist: Smith 4.
Houston: Howard 25, Harden 23, Beverley 20, Jones 15, Parsons 13. Rimbalzi: Howard 9. Assist: Parsons e Harden 7.

Portland Trail Blazers-Minnesota Timberwolves 108-97

Gli Wolves spaventano a domicilio Portland, mettendo in piedi un inizio di gara pressochè perfetto e arrivando a condurre fino al +18. La rimonta, in assenza di Aldridge, è opera di Lillard, Robinson e Batum. I Blazers (38-18) rimangono agganciati a Houston per il terzo slot ad Ovest, mentre Minnesota (27-29) vede sfumare il sogno playoff.

Portland: Lillard 32, Batum 22, Matthews 17, Robinson 14. Rimbalzi: Robinson 18. Assist: Lillard 5.
Minnesota: Love 31, Barea 21, Cunningham 12. Rimbalzi: Love 10. Assist: Rubio 11.

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *