Redazione
1 Comment

Il punto sulla Serie B : l’Empoli accorcia sul Palermo, Bari e Novara riprendono fiato

Dopo 26 giornate, una classifica che regala sorprese (in positivo e in negativo) e qualche certezza

Il punto sulla Serie B : l’Empoli accorcia sul Palermo, Bari e Novara riprendono fiato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo 26 giornate, la classifica di Serie B ci regala tanti spunti su cui riflettere. Partiamo dalle certezze:

Beppe Iachini, allenatore del Palermo

Serie B: il fattore Iachini è decisivo

A COLPO D’OCCHIO– Ci riferiamo alla cima della classifica, occupata dal Palermo che, dopo un avvio stentato nella breve parentesi Gattuso, si è ripreso gradualmente con l’esperto Iachini e continua la sua marcia verso il traguardo Serie A, non vi era dubbio: una rosa degna della massima categoria. Purtroppo le certezze non parlano solo positivo, ma anche negativo, ci riferiamo, scorrendo la classifica verso il basso, alle nobili decadute dalla serie A, Bari e Reggina, pienamente impelagate in zona “codice rosso”, non tanti anni fa illuminavano i palcoscenici della massima categoria sfornando giocatori di indubbio valore (“FantAntonio” Cassano per i Baresi, “Ciccio” Cozza per i Reggini), oggi si ritrovano con una situazione complicata da gestire.

AD ALTA QUOTA – In cima all’Olimpo, sotto la “dea” Palermo, l’Empoli riesce a recuperare punti e ad insidiare la prima posizione, a seguire, in zona playoff Cesena, Trapani, Lanciano, Avellino, Latina e Crotone: i bianconeri a soli 3 punti dall’Empoli, il Lanciano “stravolge” le sue ambizioni dopo lo scorso campionato chiuso in quintultima posizione; il terzetto Trapani-Avellino-Latina (rispettivamente quarta, sesta, settima) da neopromosse sognano un posto nei playoff e si rivelano sorprese del campionato cadetto.

NÉ SOGNI, NÉ PERICOLI – Campionato povero di ambizioni (ma anche di preoccupazioni) per Spezia, Brescia, Carpi, Siena, Pescara. A parte quest’ultima, in piena crisi di risultati, le altre alternano buoni risultati a prestazioni non all’altezza, con conseguenti sconfitte; lo Spezia può ancora recuperare e tornare tra le grandi, timide speranze anche per le Rondinelle, le altre sono destinate a viaggiare in tranquillità sino alla fine dei giochi.

CODICE ROSSO – Dalla sestultima sino all’ultima: Bari, Novara, Cittadella, Reggina, Padova, Juve Stabia. Se quest’ultima ormai è quasi certa della sua retrocessione in Lega Pro, Padova e Reggina continuano a combattere ma le carenze tecniche si stanno dimostrando nel concreto e sarà difficile anche per loro la permanenza in Serie B; Cittadella, a pari punti con i reggini, anch’essa destinata a soffrire sino al termine del campionato; appena più su Novara e Bari, rispettivamente a 5 e 7 punti dai granata non si possono rilassare, mantenere questa distanza (e magari incrementarla) è il loro obiettivo.

Sopra questo sestetto, a metà tra la zona infernale e l’anonimato, dall’alto verso il basso: Varese, Modena, Ternana, squadre altalenanti nei risultati (ma un recente buon trend di risultati da parte dei rossoverdi), momentaneamente in acque meno agitate ma non del tutto fuori dalla lotta alla salvezza: Raccimolare punti, specialmente negli scontri diretti, sarà il loro pensiero da qui sino all’ultima giornata.

I risultati della 26esima giornata di Serie B: Crotone-Brescia 1-0; Juve Stabia-Cittadella 1-1; Lanciano-Latina 0-0; Novara-Reggina 1-0; Padova-Empoli 0-1; Ternana-Siena 2-2; Trapani-Modena 2-0; Varese-Avellino 1-1; Bari-Pescara 1-0; Carpi-Cesena 1-2; Palermo-Spezia 1-1.

Alessandro De Agostini

Share Button

One Response to Il punto sulla Serie B : l’Empoli accorcia sul Palermo, Bari e Novara riprendono fiato

  1. Massimo 27 febbraio 2014 at 11:03

    E’ vero, siamo poveri di ambizioni. A 3 punti dal 3° posto siamo fuori dai giochi, soprattutto con un trend positivo dal cambio del tecnico di 15 pt. in 8 gare. Arrivederci al 31 maggio

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *