Dario Greco
No Comments

Pagelle Udinese-Atalanta 1-1: Muriel flop, brillano i giovani Scuffet e Baselli

Nel bel primo tempo degli ospiti viaggiano bene le corsie esterne, nei friulani Danilo annulla Denis

Pagelle Udinese-Atalanta 1-1: Muriel flop, brillano i giovani Scuffet e Baselli
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

UDINESE (3-5-1-1)

Scuffet 7 – Non ha colpe sul gol di Brivio, ma che parata su Moralez. Dà sicurezza all’intero reparto difensivo e ancora una volta è tra i migliori.

Naldo 4,5 – Se Guidolin lo boccia dopo mezz’ora un motivo ci sarà. Dalle sue parti nascono tutte le azioni pericolose degli avversari, compresa la rete subìta (dal 31’ B. Fernandes 5,5 – Entra per dare vivacità in avanti, ma il portoghese questa volta non incide)

Danilo 6,5 – Annullare Denis non è da tutti, prova a guidare la difesa e ci riesce col passare dei minuti.

Domizzi 5,5 – Aggressivo negli interventi e rischia più volte di lasciare in dieci i compagni, in quanto già ammonito.

Widmer 5 – La prima gara insufficiente dello svizzero classe ’93. Mai insidioso in avanti, come ci aveva abituati, viene messo in apprensione da Bonaventura.

Badu 6 – Uomo di sostanza in mezzo al campo; soffre il fraseggio iniziale degli orobici, poi viene fuori alla distanza (dall’88’ Yebda sv).

Allan 6,5 – Salva l’Udinese dal naufragio chiudendo su Bonaventura. Come il compagno di reparto, in difficoltà nella prima mezz’ora, cresce con il suo dinamismo e ne trae beneficio tutta la squadra.

Pinzi 5 – Non in gran forma, fatica ad ingranare. Spezza il gioco offensivo solo con i falli e non riesce ad imporsi nella parte nevralgica del campo.

Basta 6 – Il tuttofare  bianconero cambia ruolo ogni qualvolta glielo chiede il mister e lui si dimostra un giocatore fondamentale per la sua qualità e duttilità.

Muriel 4,5 – Spreca il vantaggio dopo pochi minuti, perde molti palloni e fa emergere uno dei suoi difetti: gioca troppo solo. (dal 59’ Nico Lopez 6,5 – Porta brio all’offensiva bianconera e da una sua giocata nasce arriva il pareggio).

Di Natale 6 – Trasforma con freddezza l’importante rigore (ottava rete in campionato) e nonostante i pochi palloni giocabili dimostra di esserci sempre.

Guidolin 6 – Sbaglia formazione, ma alla mezz’ora è abile a cambiare. Si guadagna un buon punto e anche se i tifosi fischiano, sta trascinando l’Udinese lontano dalla zona calda in una stagione davvero complicata.

ATALANTA (4-4-1-1)

Consigli 6 – Poco impegnato, non può nulla sul rigore trasformato da Di Natale.

Benaloune – Soffre pochissimo nella sua zona di competenza ed effettua delle buone chiusure.

Stendardo 6 – Con Muriel ha vita facile e guida la difesa con sicurezza. Poi, ingenuamente, allarga il braccio e tocca Di Natale, procurando il rigore forse eccessivo.

Yepes 6 – Come il collega gioca d’esperienza e in scioltezza dietro, ma si divora un gol clamoroso a porta letteralmente spalancata.

Brivio 6,5 – L’esterno mancino di Colantuono regala il vantaggio alla sua squadra e domina sulla sua corsia.

Raimondi 6,5 – La sua consueta gara di spessore sull’out di destra, impreziosita però dal grande assist per Brivio.
(dall’81’ Estigarribia sv)

Baselli 7 – Ha un gran futuro il ragazzo cresciuto nel vivaio atalantino. Colantuono lo preferisce a Cigarini e lui è uno dei migliori sfoderando una partita di quantità, ma soprattutto di tanta qualità (dal 69’ Cigarini 6,5 – Non si scompone neanche quando entra nel momento più delicato dell’incontro, anzi sfiora il gol con un missile che si stampa sulla traversa).

Carmona 6,5 – Diga insormontabile, non fa passare neanche l’aria dalle sue parti.

Bonaventura 7 – Sfiora il vantaggio dopo pochi minuti ed è sempre pericoloso quando parte da sinistra. Aiuta anche in fase difensiva e riparte come un razzo creando le azioni più interessanti dei bergamaschi.

Moralez 6,5 – Maxi è imprendibile e sguscia via su tutto il fronte offensivo e la sua sforbiciata meritava miglior sorte, ma di fronte ha trovato un grande portiere (dal 62’ De Luca 5 – Inserito per creare scompiglio e cercare il colpo del k.o., ma si perde tra le maglie dei padroni di casa)

DENIS 5 – Questa volta El Tanque è una persona normale. Peccato, perché all’Atalanta è mancanto soltanto il suo apporto per portare a casa il match.

Colantuono 6,5 – In trasferta non riesce a far punti, ma sfiora la vittoria soprattutto grazie all’ottima prima frazione con manovre offensive interessanti e varie occasioni da rete; il raddoppio mancato, fa prendere fiducia ai bianconeri che trovano il pari su rigore, ma questa volta gli orobici meritavano sicuramente di più.

Dario Greco

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *