Connect with us

Basket

Serie A Beko: Milano in vetta da sola. Sassari continua a volare

L’EA7 travolge la Granarolo e conquista la vetta solitaria della Serie A. Brindisi scivola a Reggio Emilia, Sassari asfalta Varese. Cantù e Roma ripartono.

Pubblicato

|

Keith Langford, stella dell'Emporio Armani Milano, starà fuori un mese.

L’EA7 travolge la Granarolo e conquista la vetta solitaria della Serie A. Brindisi scivola a Reggio Emilia, Sassari asfalta Varese. Cantù e Roma ripartono.

L'EA7 Milano in un'azione di Serie A

L’EA7 Milano in un’azione di Serie A

L’Emporio Armani Milano ha allungato le mani sulla Serie A Beko. Nella quinta giornata di ritorno, i ragazzi di Luca Banchi hanno surclassato 89-66 la Granarolo Bologna e hanno staccato l’Enel Brindisi. Lo scivolone dei pugliesi – che hanno perso l’anticipo del PalaBigi – ha regalato a Hackett e compagni l’opportunità di assaporare per la prima volta in stagione il primato solitario. Il match non ha creato alcun grattacapo ai milanesi: l’Olimpia ha schiantato la Virtus con una facilità disarmante e ha portato sei uomini in doppia cifra. L’89-66 della sirena finale ha spinto i padroni di casa sul tetto della Serie A e ha compromesso ulteriormente l’improbabile rincorsa dei felsinei alla post-season.

BRINDISI CADE A REGGIO EMILIA – Nell’anticipo del sabato sera, dicevamo, l’Enel Brindisi è caduta sul campo della Grissin Bon Reggio Emilia. I biancoblù hanno pagato gli stenti di un terzo quarto terribile e la grande vena di James White; il rientro ad alti livelli di Cinciarini ha restituito alla Reggiana quell’imprevedibilità offensiva che, nell’ultimo match di campionato, era venuta improvvisamente meno. I pugliesi si sono visti raggiungere da Cantù: l’Acqua Vitasnella ha espugnato il PalaDelMauro e ha raffreddato la rimonta di Avellino. La banda di Pino Sacripanti si è affidata all’estro di Stefano Gentile e alla solidità della propria difesa: il parziale di 13-27 con cui si è concluso il secondo periodo ha deciso la gara e ha condannato la Sidigas a una pesante sconfitta interna.

ROMA RIPARTE, SASSARI NON SI FERMA – Dopo un febbraio decisamente difficile, l’Acea Roma ha ritrovato il sorriso. I capitolini hanno battuto 82-79 la Pasta Reggia Caserta e sono riusciti a contenere la rimonta finale dei campani, strappando una vittoria molto preziosa ai fini della classifica; l’Acea ha proseguito la sua rincorsa al quarto posto insieme al Banco di Sardegna Sassari, che ha travolto 91-112 la Cimberio Varese. I 28 punti di Adrian Banks sono stati vanificati dal pauroso 17/23 con cui la Dinamo ha convertito le sue conclusioni da oltre l’arco; se i ragazzi di Meo Sacchetti continueranno a martellare le retine con la continuità delle ultime settimane, saranno dolori per moltissime squadre… Anche nei Playoffs.

LE ALTRE: PESARO VINCE IL DERBY. La Vuelle Pesaro continua a sperare nella salvezza. I ragazzi di Sandro dell’Agnello hanno battuto 88-75 la Sutor Montegranaro e hanno accorciato la parte finale della classifica della Serie A; la situazione della banda di Recalcati è peggiorata ulteriormente a causa della vittoria di Cremona su Pistoia. La Vanoli ha staccato la Sutor e l’ha lasciata sola al penultimo posto.

POSTICIPO: SIENA ESPUGNA VENEZIA. Nel posticipo della quinta giornata di ritorno del Campionato di Serie A, il Montepaschi Siena ha espugnato il Taliercio di Venezia. La Mens Sana ha battuto la Reyer 66-71 al termine di una partita piuttosto incerta. I 23 punti di Josh Carter hanno segnato il solco decisivo fra i Campioni d’Italia e i lagunari, che non hanno saputo coronare il solito grande sforzo di André Smith. I ragazzi di Markovski non sono riusciti a cambiare l’inerzia del loro pessimo febbraio: il pubblico del Taliercio ha visto allontanarsi ulteriormente i Playoffs.

Daniel degli Esposti

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending