Connect with us

Basket

Nba, i risultati della notte: riscatto Indiana, Golden State non si ferma

Pubblicato

|

Paul George trascina i Pacers nei Playoff Nba.

Queste le sintesi delle gare di Nba giocate nella notte, firmate SportCafe24.com:

MILWAUKEE BUCKS – INDIANA PACERS 100-110

I Pacers vincono a Milwaukee e si riscattano dopo il ko contro Minnesota. Indiana trascinata da Paul George, David West e Lance Stephenson che insieme mettono a segno ben 86 punti. Gli ospiti chiudono il primo tempo sul 51-39 a proprio favore, con una timida reazione dei Bucks che rientrano in gara nel secondo quarto grazie ai punti di Knight e alle due triple di Middleton. George si scatenato nel terzo quarto e riporta la sua squadra sul doppio vantaggio, ma Milwaukee non molla e resta in gara con Ilyasova e Adrien. Ma nell’ultimo periodo è decisivo West per la vittoria dei Pacers.

Milwaukee Bucks: Knight 30, Middleton 13, Ilyasova 12, Pachulia 10. Rimbalzi: Adrien 11. Assist: Knight 8.

Indiana Pacers: George 32, West 30, Stephenson 24. Rimbalzi: Stephenson 9. Assist: Stephenson 8.

kevin_love3

Love trascina ancora una volta Minnesota con i suoi 37 punti

UTAH JAZZ – MINNESOTA TIMBERWOLVES 104-121

E’ un Kevin Love extraterrestre quello visto ancora una volta nella notte contro Utah. Alla sirena mette a segno 37 punti, 12 rimbalzi e 10 assist, ed è autore anche della sua prima tripla doppia in carriera. I Timberwolves dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio, si confermano anche negli ultimi due quarti, con Love che segna 5/7 da tre facendo volare la sua squadra a +21 sugli avversari. Ai Jazz non basta la grande prestazione del turco Kanter che mette a segno 25 punti, e subiscono quindi il terzo ko consecutivo.

Utah Jazz: Kanter 25, Burke 16, Burks 15, Jefferson 14. Rimbalzi: Gobert 9. Assist: Burke 6.

Minnesota Timberwolves: Love 37, Rubio 15, Brewer 13, Budinger 13, Cunningham 11. Rimbalzi: Love 12. Assist: Love 10.

Gay, Sacramento Kings

Gay autore di 22 punti nella vittoria di Sacramento contro i Celtics

SACRAMENTO KINGS – BOSTON CELTICS 105-98

Assenze pesanti nei Celtics, costretti a rinunciare ancora a Rondo e Sullinger, mentre nei Kings Cousins non è ancora al meglio. Sacramento ha comunque la meglio, con Boston che subisce la quarta sconfitta consecutiva, a causa soprattutto di un primo tempo giocato male. I Kings infatti hanno un ottimo approccio alla gara e dominano sin da subito, con Gay e Williams che insieme mettono a segno 17 punti nel secondo quarto. I Celtics però al rientro dagli spogliatoi attaccano maggiormente il canestro, tenuti in gara da Green e Humpries, riuscendo anche a pareggiare i conti con Olynyk nell’ultimo quarto. Johnson però sbaglia la tripla del vantaggio e i Kings prendono il largo con Gay, Thompson, Thomas e Cousins. Nel finale espulsi Wallace e Stevens nei Celtics.

Sacramento Kings: Gay 22, Thomas 21, Cousins 13, McLemore 11, Thompson 10, Williams 10, Landry 10. Rimbalzi: Gay 7, Cousins 7. Assist: Thomas 12.

Boston Celtics: Green 29, Humphries 19, Bayless 16, Bass 12. Rimbalzi: Humphries 8. Assist: Humphries 4, Bayless 4.

Jermaine O'Neal, Golden State Warriors

Jermaine O’Neal a 35 anni mette a segno 23 punti e 13 assist

GOLDEN STATE WARRIORS – BROOKLYN NETS 93-86

35 anni e non sentirli. E’ proprio il caso di dirlo per la grande prestazione di Jermaine O’Neal che mette a segno 23 punti e 13 rimbalzi contribuendo alla vittoria dei Warriors. Senza Lee e Bogut, Golden State centra il terzo successo consecutivo battendo Brooklyn, frutto della grande difesa che non ha concesso agli avversari punti sopra i 100. A decidere la gara nell’ultimo minuto due palle recuperate e la tripla di Curry. I Warriors infatti, dopo aver preso 11 punti di vantaggio nel terzo quarto non sono riusciti a mantenerlo, facendosi agguantare da Brooklyn, a cui non bastano i 20 punti di Deron Williams.

Golden State Warriors: O’Neal 23, Green 18, Curry 17. Rimbalzi: O’Neal 13. Assist: Curry 8.

Brooklyn Nets: Williams 20, Johnson 15, Blatche 14, Pierce 11. Rimbalzi: Kirilenko 9. Assist: Williams 6.

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending