Manlio Mattaccini

Premier 27°giornata, i match del sabato pomeriggio: Arsenal a valanga, Man City a fatica

Premier  27°giornata, i match del sabato pomeriggio: Arsenal a valanga, Man City a fatica
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Riscatto Gunners: 4 gol al Sunderland, Giaccherini sigla la rete della bandiera. Man City salvato da Tourè, Hull travolgente a Cardiff

Nessuna grande sorpresa nel pomeriggio di Premier. Se le vittorie delle prime tre della classe erano segnate nel preventivo, l’esito positivo non è stato poi cosi semplice come sulla carta. La capolista Chelsea, impegnata all’ora di pranzo a Stamford Bridge contro un buon Everton, mette la testa avanti soltanto in pieno recupero grazie all’inzuccata di capitan Terry. Arsenal e Manchester City, dopo le disfatte di Champions, tornano al successo ma con percorsi totalmente opposti. Vediamo nel dettaglio com’è andata.

ARSENAL, POKER AL SUNDERLAND – Torna a sorridere Wenger, dopo l’amarezza della sconfitta col Bayern e un paio di passi falsi in campionato. L’occasione era troppo importante per perdere altri punti preziosi: il pericolante Sunderland non oppone grossa resistenza sin da subito. Già il 5′ i Gunners sono in vantaggio con Giroud. Lo stesso bomber francese, all’undicesima marcatura stagionale, si ripete al 33′ e mette in discesa il match. Rosicky, poco prima dell’intervallo, sigla la rete che chiude virtualmente la partita. Nella ripresa c’è spazio per l’inzuccata di Koscielny e per la rete del nostro Giaccherini, a salvare l’onore dei Potters.

Yaya Tourè in gol contro l'Hull City

Yayà Tourè in gol contro lo Stoke

MAN CITY, CHE SUDATA! – Polveri bagnate per gli uomini di Pellegrini, con le proprie bocche da fuoco improvvisamente inceppate. Gol che sembra latitare anche nel pomeriggio odierno, dopo lo zero fatto registrare contro Chelsea e Norwich. Jovetic subentra ad inizio ripresa al posto di Negredo; il gol partita lo sigla però Yaya Tourè, il più in forma dei suoi, che restituisce la vittoria ai citizens, che rimangono in scia dei Blues.

WEST HAM, NETTO SUL SOUTHAMPTHON – E continua il periodo positivo degli Hammers, che inanellano la quarta vittoria consecutiva, allontanandosi definitivamente dalle zone calde della classifica. Partita però iniziata in salita, complice la rete di Yoshida al 9′ che portava in vantaggio gli ospiti. Reazione che però non tarda troppo ad arrivare: dopo dieci minuti Jarvis è lesto a beffare Boruc, e dopo tre minuti il compagno Cole sigla la marcatura del sorpasso. La rete della sicurezza arriva nel secondo tempo: Nolan, autore dell’assist del pareggio, ottiene la sua gioia personale e la certezza di altri tre punti importanti per la sua squadra.

HULL DILAGANTE A CARDIFF – Esagerata vittoria dei “tigers”, che in Galles ottengono tre punti importantissimi per rimanere nella massima serie. Guai serissimi per la matricola Cardiff, che resta al penultimo posto ma moralmente rischia d’incidere tantissimo sulle restanti undici giornate. Ospiti in vantaggio al 18′, con una bella staffilata di Huddlestone. Poi sale in cattedra Jelavic: sue le marcature che a cavallo tra i due tempi porta l’Hull in vantaggio addirittura di tre a zero. La quarta rete, utile per le statistiche, è di Livermore.

WBA-FULHAM, PESANTE PAREGGIO – Sfida thrilling, tra due squadre ancorate nei bassifondi della classifica. Addirittura ultimo il Fulham, che deve necessariamente puntare al colpo grosso per ottenere un pò d’ossigeno. In effetti sono gli ospiti a passare: al 28′ Dejagah sigla una rete potenzialmente pesantissima. La reazione dei padroni di casa stenta però ad arrivare; quando però le cose sembravano fatte, nei minuti finali Vydra sigla la rete del pareggio che mantiene i padroni di casa con un solo punto di vantaggio sul terz’ultimo posto.

RISULTATI COMPLETI :
ARSENAL – SUNDERLAND 4-1
CARDIFF – HULL 0-4
MAN CITY – STOKE CITY 1-0
WBA – FULHAM 1-1
WEST HAM – SOUTHAMPTHON 3-1

CLASSIFICA(prime posizioni):
CHELSEA 60; ARSENAL 59; MANCHESTER CITY 57; LIVERPOOL 53; TOTTENHAM 50.

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *