Connect with us

Basket

Nba, i risultati della notte: un super Harden non basta a Houston

Pubblicato

|

Miami Heat protagonisti nella top 10 plays Nba.
I 39 punti di Harden non bastano, vince Golden State

I 39 punti di Harden non bastano, vince Golden State

3 le partite giocate nella notte Nba. Spicca la vittoria dei Miami Heat ad Oklahoma contro i Thunder, nel duello Durant-James vinto alla grande da quest’ultimo, mentre ad Oakland i Warriors superano 102-99 i Rockets di un grande James Harden. A Milwaukee, invece, i padroni di casa incappano nell’ennesima sconfitta stagionale contro i Denver Nuggets.

OKLAHOMA CITY THUNDER-MIAMI HEAT 81-103

Nella serata che segna il ritorno di Russell Westbrook, gli Heat non danno scampo ad Oklahoma vincono facilemtne una gara dominata dal primo all’ultimo quarto, grazie ad un grande Lebron James da 33 punti, 3 assist e 7 rimbalzi, a cui fa compagnia un eccellente Dwayne Wade da 24 punti e 10 assist, mentre non è da trascurare neanche il lavoro di Chris Bosh, 24 punti ed 8 rimbalzi. Dominio completo per gli Heat, a cui i Thunder non riescono ad opporre un’adeguata resistenza. Non bastano i 28 punti con 8 rimbalzi del solito Kevin Durant ed i 16 punti dell’ottimo rientrante Westbrook, i Thunder questa sera sono poco precisi ed incappano in una sconfitta meritata e che ridimensiona di molto le ambizioni di Durant e compagni, ancora troppo inferiori ai bi-campioni in carica. A 5:50 dalla fine Lebron James incappa in un brutto infortunio: schiacciata vincente a cui si oppone inutilmente Jones, che nel tentativo di stoppata rifila una violenta manata sul volto del nativo di Akron, che inizia a perdere una quantità enorme di sangue da un naso decisamente uscito malconcio dal contatto con l’avversario. Impossibile riprendere il match per il giocatore più blasonato della lega, ora bisognerà valutarne le condizioni per le prossime gare. Quarta vittoria di fila per gli Heat, che inseguono il primato nella Eastern Conference, mentre i Thunder si fermano dopo 3 successi di fila ed ora vedono avvicinarsi minacciosi gli Spurs di Marco Belinelli.

Oklahoma: Durant 28 punti, Westbrook 16 Assist: Jackson 5 Rimbalzi: Durant e Ibaka 8

Miami: James 33 punti, Wade e Bosh 24 Assist: Wade 10 Rimbalzi: Bosh 8

GOLDEN STATE WARRIORS-HOUSTON ROCKETS 102-99

Partita davvero avvincente all’ “Oracle Arena” di Oakland, dove i Golden State Warriors hanno la meglio sui Rockets solo al supplementare al termine di una partita giocata sempre sul filo dell’equilibrio, con le due squadre mai veramente padrone del match e che si sono sudate la vittoria punto per punto. Per i Warriors è magistrale la prova di David Lee, autore di 28 punti e 14 rimbalzi, a cui si aggiungono i 25 punti provenienti dalla mano caldissima di Stephen Curry. Dall’altra parte non basta un monumentale James Harden da 39 punti ed un Howard da 21 rimbalzi, a cui si aggiunge un Chris Parsons da 21 punti, 5 assist ed 8 rimbalzi. Nel finale di gara è proprio Harden a sbagliare la tripla della vittoria, la quale si ferma solo sul primo ferro, facendo terminare il tempo regolamentare sul 89-89. Nell’over-time il momento è decisivo arriva sul 96-95 per Golden State, quando il “vecchio” Jermaine O’Neill ferma con una grande stoppata il tentativo di schiacciata di Parsons. E’ un azione che da la carica ai californiani, che nel finale chiudono la pratica archiviando così la terza vittoria nelle ultime 4 gare, mentre per i Rockets si conclude la serie consecutiva di ben 8 gare vinte.

Golden State: Lee 28 punti, Curry 25 Assist: Igoudala 7 Rimbalzi: Lee 14

Houston: Harden 39, Parsons 21 Assist: Parsons ed Harden 5 Rimbalzi: Howard 21

MILWAUKEE BUCKS-DENVER NUGGETS 90-101

Chiudiamo con il successo dei Denver Nuggets in quel di Milwaukee, dove la squadra di casa incappa nella sconfitta numero 43 in stagione. Partita sempre dominata dalla franchigia del Colorado, che beneficia della grande intesa tra Foye, 12 punti e 10 assist, e Kenneth Faried, top-scorer dell’incontro con 26 punti. Ottima anche la prova di JJ Hickson che mette a referto 14 punti e 10 rimbalzi. Per Milwaukee il miglior realizzatore è Butler con 17 punti, seguito dal turco Ilyasova, che ai propri 14 punti aggiunge 11 rimbalzi. Buone cose continua a far vedere Ioannis Antetokoumpo, il giovanissimo greco (classe ’94) che mette a segno 11 punti, 4 assist e 4 rimbalzi. Per Denver è la prima vittoria dopo 5 sconfitte consecutive.

Milwaukee: Butler 17 punti, Ilyasova 14 Assist: Wolters 5 Rimbalzi: Ilyasova 11

Denver: Faried 26, Chandler 15 Assist: Foye 10 Rimbalzi: Hickson 10

Questa notte sono in programma 10 partite:

Charlotte Bobcats-New Orleans Pelicans

Orlando Magic-New York Knicks

Philadelphia 76ers-Dallas Mavericks

Toronto Raptors-Cleveland Cavaliers

Detroit Pistons-Atlanta Hawks

Chicago Bulls-Denver Nuggets

Memphis Grizzlies-Los Angeles Clippers

Phoenix Suns-San Antonio Spurs

Portland Trail Blazers-Utah Jazz

Los Angeles Lakers-Boston Celtics

Enrico Cunego

 

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending