Andrea Croce

Euro 2012, Italia – Spagna, un incrocio che porta fortuna

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Danzica, 06 Giugno 2012.

Solo 4 giorni dividono Italia e Spagna dall’Europeo 2012. A Danzica, alle 18 di domenica 10 Giugno, scenderanno in campo i Campioni del Mondo e d’Europa, proprio contro i nostri azzurri (ultima nazionale vincente prima del dominio iberico). Le due favorite del girone C, almeno sulla carta, si affrontano di nuovo, dopo i quarti di finale del 2008. La vittoria contro l’Italia, unica nazionale a non aver perso contro la Spagna in quell’europeo (gli uomini di Donadoni si arresero solo ai calci di rigore), sancì il passaggio del testimone, consacrando definitivamente Xavi e compagni.

L’Italia arriva all’appuntamento accompagnata da molte polemiche (come nel 2006) e dalla figuraccia rimediata contro la Russia in amichevole. La sconfitta di venerdì avrà fatto suonare qualche campanello d’allarme in casa azzurra, e c’è da credere che Vicente Del Bosque non sia troppo contento di trovare un avversario consapevole di dover cambiare marcia.

I precedenti tra le due nazionali parlano di 25 incontri con 8 vittorie dell’Italia, 7 della Spagna e 10 pareggi (olimpiadi escluse). Le 7 sconfitte azzurre sono state sempre in amichevole, mentre in competizioni ufficiali gli azzurri hanno un bilancio di 3 vittorie e 3 pareggi. Sempre in competizioni ufficiali, le due squadre si sono incontrate nel girone solo 2 volte (1980 e 1988) e poi sempre nei quarti di finale, con l’ultimo del 22 giugno 2008, risultato fatale agli azzurri. Nelle altre 5 occasioni l’Italia è arrivata sempre almeno in semifinale: nel 34′ dopo il replay del primo quarto di finale terminato 0-0, l’Italia si laurea Campione del Mondo per la seconda volta nella sua storia. Nell’80 e 88, gli azzurri si piazzano al quarto posto e ad USA ’94 secondi dietro il Brasile.

Quando Italia e Spagna si affrontano, una delle due esce sempre con un buon piazzamento. Prandelli e Del Bosque sperano che la tradizione prosegua. Si riparte domenica.

 

a cura di Andrea Croce

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *