Matteo Masum
No Comments

Europa League, la Fiorentina ipoteca gli ottavi di finale e la Juventus

I viola vincono per 3-1 in Danimarca contro l'Esbjerg grazie alle reti di Matri, Ilicic e Aquilani

Europa League, la Fiorentina ipoteca gli ottavi di finale e la Juventus
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Esbjerg-Fiorentina 1-3- Doveva essere un impegno agevole per la squadra di Montella, e così è stato. Al di là di qualche disattenzione difensiva, comunque preoccupante, la Fiorentina ha facilmente gestito il match, ipotecando di fatto il passaggio del turno con un secco 3-1 finale. Accade tutto nel primo tempo, con gli ospiti subito avanti grazie ad un gran gol di Matri all’8′. I padroni di casa, a sorpresa, ristabiliscono la parità grazie a Pusic, che sfrutta una disattenzione di Compper. La Fiorentina rimette le cose a posto al 14′, con Ilicic che batte di sinistro Dubravka. Al 36′ Matos viene atterrato in area da Drobo-Ampen. Per l’arbitro Karasev è calcio di rigore, che Aquilani trasforma. Nella ripresa il match è meno frizzante, ma concede comunque qualche brivido da una parte e dall’altra. L’1-3 finale consente alla Fiorentina di attendere con serenità il match di ritorno della settimana prossima.

93′ TRIPLICE FISCHIO DA PARTE DI KARASEV, LA FIORENTINA SBANCA LA BLUE WATER ARENA ED IPOTECA IL PASSAGGIO DEL TURNO. DI MATRI, ILICIC E AQUILANI SU RIGORE I GOL PER LA SQUADRA DI MONTELLA. DELL’ATTACCANTE PUSIC L’UNICA MARCATURA DELL’INCONTRO PER I PADRONI DI CASA

91′ Bella giocata di Matos, che stoppa di petto su un lancio di Pizarro, si gira bene e dal limite dell’area prova la gran botta. La sfera termina fuori.

89′ Duro intervento di Drobo-Ampen su Ryder Matos. Giallo anche per i difensore ghanese.

86′ GRANDE INTERVENTO DI NETO. Sugli sviluppi di un calcio di punizione per i danesi, Rasmussen si trova tra i piedi il pallone a pochi metri dalla porta. La conclusione del centrocampista è forte ma centrale. Bravo Neto a respingere con i piedi.

84′ Altra opportunità per Mario Gomez, il quale stacca di testa su un gran cross di Ilicic, ma il tiro finisce centrale, tra le braccia di Dubravka.

82′ Entra una vecchia conoscenza del calcio italiano, l’ex Livorno Bergvold, che prende il posto di Andreasen.

77′ CHE CHANCE PER LA FIORENTINA!!! Bella azione di Matos, che serve Ilicic sul vertice destro dell’area. Lo sloveno va via in dribbling al diretto marcatore e calcia di destro, trovando la risposta di Dubravka, che però non trattiene; Borja Valero avrebbe un facile tap-in, ma colpisce male col piatto destro e manda alto.

75′ Montella si gioca l’ultimo cambio, concedendo un quarto d’ora a Pizarro, il quale sostituisce Aquilani.

71′ Secondo cambio anche per Fredriksen. Fuori Levken e dentro Rasmussen.

69′ Primo giallo del match. A finire sul taccuino dell’arbitro è Joseph Ilicic, che ferma con un fallo da dietro su Levken un contropiede dell’Esbjerg.

64′ Altro cambio per Montella, che toglie Mati Fernandez inserendo Marko Bakic.

61′ La Fiorentina risponde al tentativo dei padroni di casa. Ilicic appoggia per Borja Valero, che dal limite prova il tiro a giro di destro. La sfera termina di poco a lato, ma Dubravka sembrava in controllo.

60′ GRAN CONCLUSIONE DI KNUDSEN DAL LATO SINISTRO, NETO SI SALVA IN CALCIO D’ANGOLO.

56′ SUBITO MARIO GOMEZ, ma la sua conclusione di destro è respinta da Dubravka. Sulla ribattuta, Ilicic, il quale aveva ben servito il tedesco, colpisce male mancando lo specchio della porta.

55′ Montella si gioca il primo cambio. Matri lascia il posto a Mario Gomez, che avrà quindi l’occasione di mettere in cascina minuti per recuperare la condizione fisica ottimale.

53′ P.Ankersen lascia partire un gran destro da circa 30 metri, ma il pallone è deviato da Fellah e il tentativo si conclude in un nulla di fatto. Il tiro sembrava particolarmente insidioso.

49′ E’ partito bene in questa ripresa l’Esbjerg. Ancora P.Ankersen mette al centro, Pusic salta in anticipo rispetto ai difensori viola, troppo in anticipo, mancando l’impatto con la sfera. In questa occasione Pasqual si era fatto beffare dal terzino danese.

46′ Bel passaggio filtrante di Fellah per P.Ankersen, che cerca di servire in profondità il neo-entrato. Roncaglia compie una diagonale perfetta e ferma il tentativo dei danesi.

46′Primo cambio per i padroni di casa, dentro J.Andersen e fuori Lyng. Non cambia nulla dal punto di vista tattico.

Tutto come previsto nell’andata dei sedicesimi di finale tra Esbjerg e Fiorentina. I danesi sono piuttosto volenterosi, ma tecnicamente non all’altezza dell’impegno, se si esclude l’interessante terzino destro P.Ankersen. Da parte viola, ottima la prova di Joseph Ilicic, per ora il migliore in campo. Male invece Compper

46′ Karasev manda tutti negli spogliatoi dopo il minuti di recupero concesso.

41′ Andreasen serve in verticale Pusic, ma il destro dell’attaccante austriaco è facilmente controllato da Neto.

41′ Ancora P.Ankersen a rendersi pericoloso con un destro da fuori sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il pallone si spegne al lato.

Perfetto il rigore calciato dal numero 10 viola, che spiazza Dubravka e chiude virtualmente il match dopo soli trentasei minuti

36′ AQUILANIIIIIIII, AQUI-LA-NIIIIIII, 1-3 per la Fiorentina.

35′ CALCIO DI RIGORE PER LA FIORENTINA. Contropiede della squadra di Montella condotto da Ryder Matos, che entra in area e viene steso da Drobo-Ampen. Il rigore sembra ineccepibile

33′ Altro corner per l’Esbjerg, Fiorentina in difficoltà.

32′ BRIVIDO PER LA FIORENTINA. Sul corner di P.Ankersen Neto non riesce a bloccare la sfera; il pallone torna ad Ankersen che prova il gran destro, deviato in calcio d’angolo.

31′ Si riporta in avanti l’Esbjerg, che guadagna il secondo calcio d’angolo del match

29′ Balla la retroguardia di Montella, soprattutto a causa di un Compper distratto. Il difensore tedesco è comunque bravo a deviare in corner un cross del solito P.Ankersen diretto a Pusic

24′ Borja Valero serve Matos sulla sinistra; l’esterno viola entra in area, ma il suo piatto destro è debole e Dubravka blocca.

23′ La Fiorentina ha decisamente preso in mano la partita, la difesa danese sembra tutt’altro che imperforabile.

19′ Grande imbucata di Ilicic per Matri, che cerca di servire Mati Fernandez a porta vuota, ma l’assist del centravanti viola è leggermente impreciso. Bella Fiorentina nei primi venti minuti

16′ Borja Valero prova da fuori, Dubravka blocca

15′ Compper rischia il pasticcio sulla pressione di Fellah, ma la Fiorentina si salva.

Cross dalla destra di Roncaglia, Drobo-Ampen respinge male ed Ilicic non sbaglia. Che match

14′ ILICIC, FIORENTINA DI NUOVO AVANTI!!!

Succede tutto in due minuti. Prima Matri stoppa al volo un lancio di Aquilani e supera Dubravka. Passano centoventi secondi e su cross di Ankersen Roncaglia respinge sui piedi di Pusic, che beffa Neto in uscita con l’esterno sinistro.

10′ PAREGGIO IMMEDIATO DELL’ESBJERG, PUSIC PUNISCE NETO!

8′ MATRIIIIIIIIIIIII, FIORENTINA IN VANTAGGIO!!! 

6′ Ci prova Ilicic da fuori, ben assistito da Borja Valero, ma il mancino dello sloveno si spegne sul fondo

4′Scambiano sull’out di destra i gemelli Ankersen. Il cross del terzino pesca Pusic in area di rigore, ma il colpo di testa dell’attaccante è bloccato da Neto

2′ L’Esbjerg prova a far paura fin dai primi minuti, sotto la spinta del caldo pubblico della Blue Water Arena

19.00 Si comincia

18.56 Le due squadre sono scese in campo

18.45 Una leggera ma fastidiosa pioggerellina si sta abbattendo sul terreno di gioco. A preoccupare di più le squadre è comunque il forte vento.

FORMAZIONI UFFICIALI

ESBJERG (4-4-1-1): Dubravka, P.Ankersen, Drobo, Jakobsen, Knudsen; J.Ankersen, Lekven, Andreasen, Lyng; Fellah; Pusic. All. Fredriksen.

FIORENTINA (4-3-3): Neto; Roncaglia, Savic, Compper, Pasqual; Aquilani, Mati Fernandez, Borja Valero; Matos, Matri ,Ilicic. All. Montella.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *