Enrico Cunego
No Comments

Nba, i risultati della notte: Love batte Indiana, ok Wizards e Warriors

Straordinaria prova per KL, autore di 42 punti e 16 rimbalzi che mandano ko i Pacers. Wall fa volare Washigton ad Atlanta, mentre i Warriors espugnano Sacramento

Nba, i risultati della notte: Love batte Indiana, ok Wizards e Warriors
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
John Wall MVP della serata per Washington

John Wall MVP della serata per Washington

Tre nette affermazioni nella notte NBA. A Minneapolis i Timberwolwes sorprendono i Pacers padroni della Eastern Conference, mentre a Sacramento ed Atlanta i Kings e gli Hawks vengono battuti a domicilio da Golden State e Washington, trascinate come sempre da una grande prestazione di squadra. Successi importanti in chiave play-off, vediamo cosa è successo nei 3 match

MINNESOTA TIMBERWOLWES-INDIANA PACERS 104-91

42 come il suo numero di maglia. Sono i punti messi a segno da un incontenibile Kevin Love, MVP del match e probabilmente dell’intera serata NBA. La stella della franchigia di Minneapolis aggiunge alla sua straordinaria prestazione anche 16 rimbalzi, che trascinano letteralmente i T’Wolwes ad una partita sempre saldamente controllata. Se poi aggiungiamo i 17 assist di Ricky Rubio il quadro è completo e non c’è più nessuna via di scampo per i Pacers, a cui non bastano i 35 punti con 11 rimbalzi di ottimo Paul George. Pacers che come detto non sono mai in partita, e che solo ad inizio del quarto periodo riescono ad avvicinarsi agli avversari arrivando a -7. Ma è tutto inutile, i “lupi” del Minnesota vincono e portano a casa la ventiseiesima vittoria stagionale con una gran prova di forza. Per i Pacers è la sconfitta numero 13 in stagione.

Minnesota: Love 42 punti, Barea e Brewer 12 Assist: Rubio 17 Rimbalzi: Love 16

Indiana: George 35 punti, Hill 13 Assist: West 3 Rimbalzi: George 11

SACRAMENTO KINGS-GOLDEN STATE WARRIORS 92-101

Nel derby californiano tra Kings e Warriors escono vincenti quest’ultimi, che in quel di Sacramento regolano la pratica nell’ultimo quarto dopo essersi fatti rimontare un cospicuo vantaggio nel terzo quarto da dei Kings che arrivano a fine periodo sul 76-75. Per i Warriors, che soffrono un pessimo 3 su 19 da fuori, si rivelano fondamentali i 23 punti con 11 rimbalzi di David Lee, uniti ai 18 punti di Thompson. Serata poco brillante per Steph Curry (13 punti), mentre degli ottimi Kings possono consolarsi con un Isaiah Thomas da 26 punti e 7 assist. Per i Warriors è la vittoria numero 32 in stagione, mentre i Kings incappano nella trentaseiesima sconfitta stagionale e rimangono ultimi nella Western Conference.

Sacramento: Thomas 26 punti, Outlaw 18 Assist: Thomas 7 Rimbalzi: Acy 12

Golden State: Lee 23 punti, Thompson 18 Assist: Curry 8 Rimbalzi: Lee 11

ATLANTA HAWKS-WASHIGTON WIZARDS 97-114

I Wizars portano a casa una vittoria che era apparsa certa dopo i primi due quaarti, salvo poi sudare nel finale per la rimonta degli Hawks, che arrivano fino al -1 nel terzo quarto. Un ultimo parziale, però, da 13-4 regala una meritata vittoria per la squadra della capitale, trascinata dai 21 punti e 12 assist di John Wall, dai 19 di un Trevor Ariza cecchino dalla distanza (spettacolo su un suo canestro sulla sirena del terzo quarto) ed un Marcin Gortata da 14 punti e 12 assist. Ad Atlanta non basta la solita grande prestazione di Millsap (21 punti, 4 assist ed 11 rimbalzi), per provare ad uscire da un tunnel nerissimo che vede gli Hawks perdenti nelle ultime 7 gare disputate. Un rendimento che ha fatto precipitare le “aquile” al settimo posto della Eastern Conference. Wizards che invece tornano al successo dopo 3 ko di fila, rimanendo al quinto posto della zona est della NBA.

Atlanta: Millsap 21 punti, Brand 20 Assist: Teague 5 Rimbalzi: Millsap e Brand 11

Washington: Wall 21 punti, Ariza e Beal 19 Assist: Wall 12 Rimbalzi: Gortat 12

Questa notte sono in programma 3 partite:

Milwaukee Bucks-Denver Nuggets

Oklahoma City Thunder-Miami Heat

Golden State Warriors-Houston Rockets

Enrico Cunego

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *