Antonio Casu
No Comments

Consultazioni: l’incontro tra Renzi e Grillo si trasforma in una farsa

Duro confronto in diretta streaming tra il Premier incaricato ed il leader pentastellato. La cronaca di uno spettacolo evitabile

Consultazioni: l’incontro tra Renzi e Grillo si trasforma in una farsa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un duello rusticano, condito da slogan da topic trend su Twitter e battute al limite dello squallore. Lo scontro tra Renzi e Grillo, andato in scena in diretta streaming questo pomeriggio a Montecitorio, ha scritto una delle pagine più tristi della storia della Repubblica Italiana.

...e il leader del M5S Beppe Grillo. La somiglianza è inquietante...

Beppe Grillo ha trasformato le consultazioni con Renzi in una farsa

CRONACA DI UNA FARSA – Impressionano i toni utilizzati dall’ex comico, soprattutto se si considera il contesto in cui si è svolto il duello: il Premier incaricato ed il leader pentastellato non si trovavano in un bar a parlare del più e del meno, ma alle consultazioni ufficiali per la formazione del nuovo governo. Un appuntamento importante, fondamentale per il futuro del nostro Paese, trasformato però in una farsa dall’arroganza di Grillo, costretto a presentarsi dal voto dei militanti del Movimento. L’incontro è durato pochi minuti, sufficienti per delineare un contorno surreale. Zero contenuti: Renzi ci ha provato, voleva illustrare alla delegazione grillina la sua proposta governativa, ma si è trovato di fronte un uomo incapace di confrontarsi democraticamente con lui. Agli argomenti concreti del segretario del Pd ha risposto un comizio dell’ex comico, che ha sconfessato così la volontà del suo popolo, voglioso di sentir parlare di programmi e idee per il futuro dell’Italia.

IL SENSO DELL’IRONIA – Grillo ha perso, ancora una volta, l’occasione per fare del successo elettorale di un anno fa un elemento costruttivo per il Paese. Renzi, dal canto suo, ha risposto con amara ironia, da vero gentleman, arrivando paradossalmente a vincere il duello con l’avversario anche sul piano “comico”. Nel momento in cui ha detto a Grillo “esci da questo blog”, è riuscito a strappare un sorriso a molte persone, in una situazione in cui a tutto si poteva pensare meno che a sorridere. Il filosofo danese Søren Kierkegaard sosteneva che “l’ironia è l’occhio sicuro che sa cogliere lo storto, l’assurdo, il vano dell’esistenza”: oggi Renzi è riuscito nell’intento, Grillo no.

Antonio Casu

@antoniocasu_

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *