Fabrizio Mardegan
No Comments

Come superare lo stress del genitore che sta a casa

Ecco alcuni consigli pratici per superare lo stress dei genitori che stanno a casa.

Come superare lo stress del genitore che sta a casa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ UN LAVORO Essere un genitore che sta a casa può essere il miglior lavoro che tu possa fare ma è difficoltoso. Devi infatti essere disponibile 24 ore su 24 e magari non ricevere il riconoscimento che meriti per quello che fai e questo può portarti ad essere stressato/a. Il primo passo per gestire questa situazione è quindi evitare che il compito diventi stressante Ecco quindi come fare:

* Non prendere troppi impegni per te stesso e per i bambini. Prenditi un po’ di tempo per te stesso ogni giorno. Per questo non avrai bisogno di essere solo/a ma di rilassarti un po’. Potrebbe essere durante i sonnellini dei bambini o quando sono a scuola e anche il prenderti solo pochi minuti per te può essere di aiuto in quanto permetterà di recuperare energie fisiche e mentali per ripartire con la mente sgombra.

* Assicurati poi che le tue aspettative e quelle della tua famiglia siano realistiche. Prenditi un giorno per fare le lavatrici e un altro per passare con l’aspirapolvere o altri lavori di casa che non hanno bisogno di essere fatti quotidianamente e dedica gli altri giorni a fare altre cose o attività. Quando ti arrabbi, non considerare te stesso/a imperfetto/a o come un cattivo genitore. Tutti noi, infatti, ci arrabbiamo a volte ma quello che è più importante è il modo in cui reagisci alla rabbia.

consigli per il genitore che sta a casa

Consigli per il genitore che sta a casa

* Assicurati inoltre di dormire un numero sufficente di ore. Infatti, più stanco/a sei, più stress sentirai dentro di te e sarà più difficile gestirlo al meglio. Se necessario fai un sonnellino nello stesso orario nel quale lo fanno i bambini così che non ci siano problemi per una mancanza di supervisione dei bambini stessi.

* Pianifica ogni tanto delle attività piacevoli per alleviare lo stress. In base ai tuoi bisogni e a quelli della tua famiglia tali attività possono essere svolte con o senza di loro. Vai quindi in spiaggia, nel parco, allo zoo, al centro commerciale o in qualsiasi posto dove tu possa rilassarti e divertirti.

* Considera poi la possibilità di programmare i pasti o anche di prepararli anticipatamente. Infatti se hai delle verdure o della frutta tagliata pronte nel frigo sarà più facile fornire degli snacks salutari ai tuoi bambini quando hanno fame. Puoi anche preparare dei pasti e congelarli per quelle sere nelle quali sarai troppo stanco/a per cucinare.

* Se scrivere le cose da fare ti aiuta, allora fallo, ma se ti fa sentire oppresso/a allora evitalo. Infatti anche se la tua amica o il tuo amico ti dice che scrivere tutto sul calendario gli/le permette di avere tutto sotto controllo, questo non significa che avvenga allo stesso modo per te.

* Infine, non far intendere o permettere ad altri genitori di chiederti troppi favori solo per il fatto che tu sei a casa e che quindi dovresti avere “più tempo”. Stai infatti facendo un lavoro a tempo pieno prendendoti cura della tua famiglia, e non stai per nulla oziando e i tuoi impegni potrebbero inoltre essere altrettanto impegnativi dei loro se non di più.

Dr. Fabrizio Mardegan – Psicologo. Svolge sessioni psicologiche online via skype su aggressività, rapporto di coppia, autostima, ansia, depressione ecc.  Se hai un problema o vivi un disagio invia la tua domanda, scrivi a info (chiocciola) obiettividivita.net.

Puoi leggere inoltre il report gratuito che ho scritto, “Trovare la Serenità” Cliccando quì.

Fabrizio Mardegan

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *