Connect with us

Cinema

Saving Mr. Banks, il dietro le quinte di Mary Poppins

Pubblicato

|

Tom Hanks interpreta Walt Disney

La vera storia che narra della trattativa di Walt Disney per acquistare i diritti del film.

 L’USCITA – Dopo l’anteprima di Roma, Saving Mr. Banks uscirà nelle sale cinematografiche giovedì 20 Febbraio. Il film è stato realizzato per festeggiare i 50 anni dell’uscita di un grande classico della Walt Disney Mary Poppins, la bambinaia piovuta dal cielo con il suo ombrello. A impersonare Walt Disney sarà Tom Hanks mentre Emma Thompson darà il volto alla Travers. Nel cast anche Colin Farrell, Paul Giamatti, Jason Schwartzman e Rachel Griffiths.

 LA TRAMA – Saving Mr. Banks narra della vera trattativa tra Walt Disney e la scrittrice del romanzo Pamela Lyndon Travers, per adattare il libro Mary Poppins al grande schermo. Per anni e anni la scrittrice è stata riluttante a cedere i diritti d’autore della propria opera, in quanto conteneva elementi autobiografici relativi alla propria infanzia. La Travers dopo aver sempre rifiutato la proposta si vede costretta a cedere alle pressanti richieste. Volerà da Londra a Los Angeles e ci resterà per due settimane, scontrandosi continuamente con l’animo creativo che si respirava negli studi Disney. Walt Disney nonostante i diversi punti vista e i continui battibecchi con la Travers, ne volle ai tutti i costi realizzarne un’opera cinematografica per poter accontentare le sue figlie che da piccole amavano follemente il libro, anche se ci volle molto tempo per rispettare la promessa fatta.

 LA REALTÀ – Quando nel 64’ uscì Mary Poppins, il film fu da subito un successo e vinse ben cinque premi agli Academy Awards  tra cui Migliore attrice, Migliori effetti speciali, Migliore montaggio, Migliore colonna sonora originale e Migliore canzone. Eppure nonostante l’incredibile riscontro da parte del pubblico e della critica alla Travers il film non piacque affatto come racconta la Thompson che interpreta la scrittrice in Saving Mr. Banks “Odiava il copione, in realta’ sembrava che odiasse tutto, ma se fosse vero o meno e’ un’altra questione. Stava affrontando dei problemi personali, profondi e complessi. Il suo rapporto con Mary Poppins era esattamente lo stesso che Walt Disney aveva con Topolino: Mary Poppins l’aveva salvata dalle ferite della sua infanzia allo stesso modo in cui Topolino aveva salvato Walt. Percio’ non era facile per lei lasciare la sua creazione nelle mani di altri”.

Debora Anzaldi

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending