Connect with us

Cronaca

Commercianti ed artigiani in piazza contro la pressione fiscale

Pubblicato

|

Ormai non ce la fanno più nemmeno commercianti ed artigiani, la parte della borghesia che dalla crisi non ha avuto nulla da guadagnare, e tanto, spesso tutto, da perdere. E allora, stamattina a Roma, hanno deciso di far sentire la loro voce.

LA RIVOLTA DEI 30MILA- Hanno minacciato una rivolta, pacifica si intende, i circa 30mila commercianti ed artigiani che stamattina hanno riempito Piazza del Popolo. Certo, nulla a che vedere con le centinaia di migliaia di operai e salariati che invadevano la piazza nelle grandi manifestazioni di un decennio fa, ma comunque si tratta di un numero cospicuo. Vengono da tutte le parti d’Italia, soprattutto dal Nord-est, e fanno tutti la stessa richiesta: meno tasse. E’ la prima volta che le Pmi partecipano ad una manifestazione nazionale. Segno che la crisi del capitale sta devastando anche quei liberi professionisti che, una volta, si dicevano benestanti.

PUNTO DI NON RITORNO- Diverse le sigle che hanno aderito alla manifestazione. Tra queste Rete Imprese Italia, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato. Anche il segretario della CGIL Susanna Camusso ha voluto dichiarare il proprio sostegno alle piccole e medie imprese. In tutti c’è la sensazione che si sia giunti ad un punto di non ritorno: o le riforme, o il collasso. La crisi, per artigiani e commercianti, ha il volto duro delle cifre che Rete Imprese illustra: 1000 aziende chiuse ogni giorno e disoccupazione al 12,7%. In più una burocrazia troppo lenta e troppo costosa. Ed infine le odiate, odiatissime tasse. La pressione fiscale, dichiara Rete Imprese, ha raggiunto il 44,3% del Pil.

Sono 30mila (8000 solo dal Veneto), tutti stremati, tutti arrabbiati. Sono  commercianti e artigiani, quelli che, una volta, abbassavano le serrande durante le manifestazioni operaie. Oggi in piazza ci vanno anche loro.

Matteo Masum

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending